Mes, Salvini: "Da Conte attentato agli italiani". Il premier: "Lo querelo per calunnia"

Politica

Il leader della Lega si rivolge a Mattarella: "Faccia rispettare la Costituzione". E avverte: "I nostri legali studiano ipotesi di un esposto a Conte". Il premier replica: "Faccia esposto, io lo querelo". Lunedì atteso in Aula per l'informativa: "Spazzerò via menzogne"

È scontro tra Matteo Salvini e il premier Giuseppe Conte sulla riforma del Mes (COS'È), il Meccanismo europeo di stabilità, ovvero il fondo salva-Stati, da mesi al centro dei negoziati (BAGARRE IN AULA). "Conte ha compiuto un attentato ai danni degli italiani", l'accusa del leader della Lega che si è poi rivolto direttamente al presidente della Repubblica Mattarella: "Chiediamo al garante della Costituzione di farla valere". Poi l'avvertimento: "I nostri legali stanno studiando l'ipotesi di un esposto ai danni del governo e di Conte". A stretto giro la risposta del premier: "Salvini vada in procura a fare l'esposto, e io querelerò per calunnia". Per lunedì, intanto, è attesa l'informativa del Presidente del Consiglio alla Camera: "Spazzerò via mezze ricostruzioni, menzogne, mistificazioni", assicura.

Salvini: "Attentato alla sovranità nazionale"

Salvini, attaccando le scelte di Conte sul Mes in una conferenza stampa alla Camera, ha ribadito che in questa fase occorre tornare in Parlamento e ridiscutere tutto: "Questo è un attentato alla sovranità nazionale", ha incalzato. Il leader della Lega, sul caso, ha poi chiesto un incontro "ai vertici ai massimi livelli istituzionali".

Conte: "Polemiche spicciole"

Per Conte gli attacchi sul Mes rimangono "polemiche spicciole". "Noi riferiamo con i fatti, chiariamo le circostanze, poi ognuno si assume la propria responsabilità", ha detto il premier da Accra in mattinata. Mentre il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, parlando a Circo Massimo, ha spiegato di trovare "surreale" la polemica della Lega, "perché sul quel dossier c'è sempre stata un'interlocuzione con loro". Intanto, il leader del M5s, Luigi Di Maio, ha fatto sapere che ci sarà anche un vertice di maggioranza, con Conte e Gualtieri, per valutare tutto il pacchetto salva-Stati.

Zingaretti: "Salvini diede ok, mente contro l'Italia"

Dal Pd, invece, è intervenuto il segretario Nicola Zingaretti che da Facebook ha ricordato: "Quando era al governo, Salvini ha condiviso e approvato la riforma del fondo salva-Stati". "Ora, come al solito, diffondono teorie false per danneggiare l'Italia, la sua forza e credibilità, per allontanarla dall'Europa e indebolirla. Non lo permetteremo mai", ha aggiunto.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.