Manovra, Gualtieri: l'Italia non è più nell'elenco dei rischi

Politica

L'Italia non è più tra i fattori di rischio per l'economia globale, la manovra ha ottenuto riscontri positivi da parte dell'FMI. Lo dice il ministro dell'Economia Gualtieri, a margine dei lavori del Fondo Monetario Internazionale. 

"Riscontri positivi sulla manovra" economica del governo italiano. Lo afferma il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri a margine dei lavori del Fondo Monetario Internazionale, sottolineando come il nostro Paese non sia più nell'elenco dei rischi per la crescita globale.

La manovra non cambia

Interpellato sui contrasti sulla manovra tra le forze politiche che compongono la maggioranza, il ministro ha minimizzato sostendendo che "in un governo di coalizione elementi di divergenza sono fisiologici", ma ribadendo che "l'impianto non si cambia: l'importante è trovare la sintesi". 

Fisco e dazi

In materia di riforma del fisco, Gualtieri giudica la proposta del premier Conte di un'aliquota Irpef al 20% per i redditi fino a 28.000 euro in linea con la filosofia del governo "orientata al principio della progressività". Gualtieri è intervenuto anche sul debito pubblico italiano, sostenendo che "è stato messo su una traiettoria discendente", aggiungendo però che il governo vuole "numeri credibili, con un percorso di discesa che sia sostenibile". Netto il giudizio sui dazi: non sono una risposta ma una causa del rallentamento dell'economia globale, servono soluzioni negoziali a livello europeo e mondiale. 

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.