Decreto clima: 1500 euro per rottamazione auto fino a Euro3, 500 per i motocicli

Politica

Misure per 450 milioni complessivi volute dal ministro dell'Ambiente Sergio Costa. Previsti anche 5mila euro ciascuno per i commercianti che realizzano green corner per la vendita di prodotti sfusi. Ai Comuni fondi per alberi e corsie preferenziali

Bonus di 1500 euro per la rottamazione delle auto fino alla classe Euro3 e di 500 euro per i motocicli a due tempi. Sono alcune delle misure da 450 milioni in tre anni contenute nel decreto clima voluto dal ministro dell’Ambiente Sergio Costa e approvato in Consiglio dei ministri.

Cosa prevede il bonus mobilità

Il bonus mobilità è previsto per le città e le aree sottoposte a infrazione europea per la qualità dell'aria: in totale per la rottamazione di motorini e vecchie vetture vengono stanziati 255 milioni di euro. I soldi potranno essere spesi, appunto in tre anni, per abbonamenti a mezzi pubblici o acquisto di biciclette.

Cinquemila euro ai commercianti per i green corner

Venti milioni saranno inoltre destinati ai commercianti (fino a 5 mila euro per ciascuno) per la realizzazione di un angolo verde (“green corner”) per la vendita di prodotti sfusi.

I fondi ai Comuni per le corsie preferenziali

Sono istituiti anche un fondo di 40 milioni di euro per i Comuni per la realizzazione o l'ammodernamento delle corsie preferenziali e un fondo di 20 milioni di euro per realizzare o implementare il trasporto scolastico per gli alunni delle scuole elementari e medie con mezzi ibridi, elettrici o non inferiori a euro 6.

Trenta milioni per nuovi alberi nelle città metropolitane

Nel decreto clima anche 30 milioni di euro destinati alla piantumazione e al reimpianto degli alberi e alla creazione di foreste urbane nelle città metropolitane. Saranno inoltre aumentati i poteri e le risorse dei commissari che si occupano delle bonifiche delle discariche abusive e della depurazione delle acque, per risolvere il problema storico delle infrazioni ambientali.

Un database all’Ispra

L'Ispra, l'Istituto superiore per la ricerca ambientale di cui si avvale il ministero dell’Ambiente, realizzerà un database pubblico, grazie a una dotazione di un milione e mezzo di euro, per la trasparenza dei dati ambientali. I concessionari di servizi pubblici dovranno rendere disponibili in rete i risultati delle rilevazioni effettuate.

Il ministro Costa: “Inaugurato il Green New Deal”

”E' il primo atto normativo del nuovo governo - afferma il ministro Costa - che inaugura il Green New Deal: il primo pilastro di un edificio le cui fondamenta sono la legge di bilancio e il Collegato ambientale, insieme alla legge Salvamare, in discussione alla Camera, e e a 'Cantiere ambiente', all’esame del Senato. Tutto questo dimostra che il governo sta realizzando una solida impalcatura ambientale”.

Ambientalisti delusi, soddisfatta l’industria delle due ruote

Il Movimento 5 Stelle festeggia "i 255 milioni in incentivi per la mobilità green", mentre la deputata della Lega Vannia Gava parla di un provvedimento "ridicolo" e "pieno di marchette". Critiche anche dagli ambientalisti. Per Greenpeace il provvedimento "sostanzialmente non è un decreto sul clima, dato che inciderà davvero molto poco sulla lotta all'emergenza climatica in corso, per cui occorrerebbero provvedimenti ben più radicali”. Per Angelo Bonelli dei Verdi "il decreto clima approvato oggi è un accrocco di norme, alcune insignificanti, messe insieme per dare un titolo e fare finta di occuparsi seriamente dei cambiamenti climatici”. Soddisfatti invece i produttori di moto dell'Ancma, l'associazione nazionale che riunisce l'industria delle due ruote.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.