Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

L'audio di Renzi: "Gentiloni prova a far saltare accordo con M5s". Zingaretti: "Offensivo"

L'audio di Renzi alla scuola politica: "Gentiloni ha provato a far saltare tutto"

3' di lettura

In un intervento alla scuola politica al Ciocco, l'ex premier sul presidente del partito dice: "Ha fatto passare il messaggio di una triplice richiesta di abiura da parte del Pd ai 5S". E aggiunge: "In caso di rottura sarebbe caos". Replica il segretario: "Stop battute"

"È Paolo Gentiloni che ha fatto passare il messaggio di una triplice richiesta di abiura da parte del Pd ai 5 stelle” (CRISI DI GOVERNO: AGGIORNAMENTI IN DIRETTA). È quanto afferma Matteo Renzi in un intervento alla sua scuola di politica al Ciocco, nel Lucchese. L’audio è stato reso noto dall’Huffington Post. "Non è mai esistita ovviamente nessuna manovra del Presidente Gentiloni per far fallire l'ipotesi di un nuovo Governo e sostenerlo è ridicolo e offensivo”, replica il segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

Renzi: "In caso di rottura, sarà caos nel Pd"

"Nel Pd, ove vi fosse la rottura, sarà un caos. Se uno, contravvenendo alle regole interne, con un spin fa saltare tutto non è detto che il Pd arrivi tutto insieme alle elezioni", è stata la riflessione dell'ex segretario. Renzi attribuisce proprio a Gentiloni, presidente del Pd - che faceva parte della delegazione ricevuta al Quirinale da Sergio Mattarella - la diffusione di "uno spin finalizzato a far saltare tutto", con la potenziale conseguenza di una nuova frattura nelle file del Partito democratico, quando sarà il momento di tornare alle urne.

Zingaretti: "Stop a battute che mettono a rischio nostra credibilità"

Dura la risposta di Zingaretti: “Stiamo nel pieno di consultazioni delicatissime e stiamo lavorando tutti insieme per raggiungere un obiettivo difficile: quello di dare vita a un Governo di svolta  per cambiare l'Italia; e questo passa per uno spirito unitario, per difendere contenuti storia e valori del Partito Democratico”, scrive in una nota il segretario, per poi ribadire: “Torno per l'ennesima volta a fare un appello alla responsabilità: fondamentale per raggiungere questo obiettivo casomai è  fermare questo continuo proliferare di comunicati, battute, interviste  che, questi si, mettono tutto a rischio e logorano la nostra credibilità".

I 3 punti del Pd per l'accordo col M5s, renziani perplessi

Le tensioni nell'area renziana del Pd sono emerse già ieri, dopo che il segretario Nicola Zingaretti è stato ricevuto al Colle da Mattarella per le consultazioni. La linea Dem sarebbe di rottura rispetto al precedente governo giallo-verde. Il Pd, nel caso di un eventuale accordo col M5s per una nuova maggioranza, sarebbe fermo su tre punti: stop ai decreti sicurezza, taglio dei parlamentari solo se vincolato alla riforma elettorale e accordo preventivo sulla manovra economica per scongiurare l’aumento dell’Iva. Una posizione che ha creato perplessità in alcuni esponenti del partito vicini all'ex premier Renzi.

Data ultima modifica 23 agosto 2019 ore 15:50

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"