Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Di Maio annuncia: in arrivo un decreto su tutele del lavoro e crisi aziendali

I titoli delle 18 di Sky Tg24 del 4 agosto

3' di lettura

Il ministro parla del dl che dovrebbe essere approvato nel prossimo Cdm. Tra norme: possibilità di finanziare il fondo per il lavoro dei disabili, a cui andranno risorse dal taglio degli stipendi dei 5S, più diritti per riders. Su Whirlpool promette: “Napoli non chiude”

L’ultimo decreto legge prima della pausa estiva è pronto a essere approvato dal Cdm, che dovrebbe tenersi mercoledì o giovedì. Si tratta del dl “Tutela del lavoro e risoluzione di crisi aziendali”, di cui ha parlato Luigi Di Maio durante una diretta Facebook. Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico ha spiegato quali sono le norme principali al suo interno: dalla possibilità di versare soldi al fondo per il lavoro dei disabili (al quale, ha detto, arriveranno anche risorse provenienti dal taglio degli stipendi dei parlamentari 5S), ai diritti dei riders, fino alla vicenda Whirlpool. “È un decreto che entra nel concreto, che risolve i problemi di famiglie italiane e che sarà legge dal giorno dopo”, ha detto il vicepremier. “Mi dicono che ho 150 tavoli di crisi aperte, è vero. Ma non le ho aperte io, le hanno aperte i miei predecessori. Ma voi sapete che tutte queste crisi sono gestite da 5-6 persone in tutto al ministero? Questa cosa deve finire, infatti con il decreto potenziamo il personale dell’unità di crisi", ha aggiunto.

Di Maio: “La sede Whirlpool di Napoli non chiuderà più”

“Volevo darvi qualche bella notizia sul prossimo decreto legge che stiamo per approvare, penso mercoledì in Cdm. Siamo al lavoro su delle questioni che sono importantissime per la vita e per il lavoro delle persone”, ha esordito Di Maio nel video. “Questo dl tiene dentro delle questioni importanti, come la sede Whirlpool di Napoli che non chiuderà più”, ha annunciato. “Whirlpool – ha spiegato – avrà a disposizione oltre 10 milioni di euro e non potrà più dire che va via da Napoli". E ancora: “Ci mettiamo i soldi per dire a Whirlpool: ‘Noi ti diamo una mano, ma tu onora gli impegni che sono quelli di far lavorare le persone’. Dall’oggi al domani è stato detto a tanti lavoratori che Whirlpool voleva disimpegnarsi. Con questo intervento ci muoviamo nella strada di far restare aperto quello stabilimento”.

“Verranno riconosciute le tutele ai riders”

Un’altra norma, ha anticipato Di Maio, riguarda i riders. “Si fa una legge: d’ora in poi ai riders verranno riconosciute le tutele assicurative, i rimborsi spese, l’assistenza sanitaria, un salario minimo”, ha detto il ministro. “Nella seconda o terza settimana di agosto i rider passeranno dall'essere i lavoratori più sfruttati d'Italia a quelli che avranno tutele", ha assicurato.

Al fondo del lavoro per disabili parte degli stipendi M5S

Di Maio ha parlato anche di una norma per "restituire risorse al fondo del lavoro per i disabili”. “Il fondo esisteva, ma chi voleva fare una donazione non poteva farlo perché mancava l'Iban. Ora istituiremo l'Iban e si potranno versare i soldi", ha spiegato. Ha aggiunto che c’è la volontà di “restituire una parte degli stipendi come parlamentari del M5S” a questo fondo, “per dare opportunità di lavoro a coloro che hanno disabilità”.

Fondi per Blutec, Sardegna e Isernia

Un’altra norma del decreto legge, poi, “riguarda chi è iscritto alla gestione separata dell’Inps”. “Aumentiamo – ha detto Di Maio – la possibilità per queste persone di avere riconosciute maggiori tutele”. Infine, ha spiegato, “ci sono delle misure straordinarie per le aree di crisi complessa della Sicilia, la Blutec, della Sardegna e della provincia di Isernia”. Queste aree, ha detto il ministro, “avranno i soldi che servono”.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"