Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Afghanistan, la Farnesina: mai stati informati su ritiro contingente

Tensione nel governo su Afghanistan, M5s difende ministro Trenta

2' di lettura

Il ministero degli Esteri, in una nota, conferma la sorpresa del ministro Moavero Milanesi alla notizia, diffusa da fonti della Difesa, di una possibile chiusura della missione entro 12 mesi

La Farnesina non sapeva delle intenzioni del ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, relative alla decisione di ritirare il contingente militare italiano dall'Afghanistan. La conferma del ministero degli Esteri arriva con una nota e ribadisce la sorpresa espressa ieri da Enzo Moavero Milanesi che, appresa la notizia, aveva commentato: "Lo apprendo adesso, non ne ha parlato con me".

La notizia da fonti del ministero della Difesa

L’annuncio a sorpresa era arrivato ieri da fonti della Difesa che avevano riferito: "Il ministro Trenta ha dato disposizioni al Coi (il Comando operativo di vertice interforze) di valutare l'avvio di una pianificazione per il ritiro del contingente italiano in Afghanistan" in un orizzonte temporale di 12 mesi. Una mossa “molto positiva” per il M5s, mentre la Lega ha precisato che "nessuna decisione" è stata presa e si tratta solo di "una valutazione del ministro per competenza”.

Il contingente italiano a Herat

Un eventuale ritiro delle truppe italiane sarebbe legato alla decisione dell'amministrazione statunitense di Donald Trump di dimezzare la presenza delle truppe in Afghanistan, da 14mila a 7mila uomini. Attualmente il contingente italiano a Herat è composto da circa 800 militari: era già prevista una riduzione, ma finora non si era mai parlato di una completa chiusura della missione.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"