Manovra, dal 2019 incentivi ad auto elettriche e tasse per chi inquina

Politica
Archivio Getty

Un emendamento approvato in commissione Bilancio alla Camera prevede sconti fino a 6mila euro per l’acquisto di vetture ecologiche, mentre introduce tasse dai 150 ai 3mila euro, proporzionali al livello delle emissioni, per chi compra veicoli inquinanti

Arrivano con la manovra incentivi fino a 6mila euro per l'acquisto di auto elettriche, ibride o piccole auto a metano o diesel. Lo prevede un emendamento approvato in commissione Bilancio alla Camera, che introduce contestualmente anche una tassa per chi invece acquista auto inquinanti. La tassa, dai 150 ai 3mila euro, è proporzionale al livello delle emissioni. (TUTTI GLI EMENDAMENTI ALLA MANOVRA)

Cosa prevede la misura

Chi acquista tra il 2019 e il 2021 un veicolo nuovo "è tenuto al pagamento di una imposta parametrata al numero di grammi di biossido di carbonio emessi". Per chi invece nello stesso periodo compra un’auto elettrica o a basse emissioni, gli incentivi variano da un minimo di 1.500 euro a un massimo di 6mila.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24