Agenzia spaziale, Conte nomina commissario l'astrofisico Piero Benvenuti

Politica

L'Asi è stata commissariata dopo la revoca dell’incarico all’ex presidente Roberto Battiston. Benvenuti, professore ordinario di astrofisica all'università di Padova, traghetterà l’ente fino alla nomina del nuovo capo

Piero Benvenuti, professore ordinario di astrofisica all'università di Padova, è stato nominato commissario straordinario dell’Asi. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, d’accordo con il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, ha infatti deciso di commissariare l'Agenzia spaziale italiana. Benvenuti, insieme al sub commissario Giovanni Cinque (avvocato esperto di diritto aerospaziale), ha il compito di traghettare l’ente fino all’individuazione del nuovo presidente. La procedura selettiva pubblica è già stata attivata. “Ho accettato questo incarico con spirito di servizio per il Paese. Lo porterò avanti fino all'insediamento del nuovo presidente, comunque per un periodo non superiore a sei mesi", ha detto Benvenuti, augurandosi di essere al lavoro già dalla prossima settimana.

Il commissariamento dopo la revoca dell’incarico al presidente Battiston

L’Agenzia non ha un capo dal 6 novembre scorso, quando è stato revocato l’incarico al presidente Roberto Battiston. Una revoca arrivata all’improvviso e annunciata da Battiston con un tweet polemico. “Oggi il ministro Bussetti, con mia sorpresa, mi ha comunicato la revoca immediata dell'incarico di presidente Asi. È il primo spoil system di ente di ricerca. Grazie alle migliaia di persone con cui ho condiviso quattro anni fantastici di spazio Italiano”, aveva scritto sul web. Battiston era presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana dal 2014 e lo scorso 8 maggio, quando la scadenza del suo mandato si stava avvicinando, era stato riconfermato dall'ex ministra Fedeli. Le tempistiche della conferma, a poche settimane dall'insediamento del nuovo governo, non erano piaciute al nuovo titolare del Miur, che aveva spiegato come la nomina fosse stata fatta da "un governo che aveva perso la fiducia degli italiani alle elezioni del 4 marzo e agiva in ordinaria amministrazione" e che, inoltre, "non è mai stata sottoposta al parere preventivo e obbligatorio del Comitato Interministeriale per le politiche relative all'aerospazio". La decisione di Bussetti aveva sollevato polemiche.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24