Bonisoli: "Film prima in sala poi su piattaforme". In arrivo decreto

Politica
Foto d'archivio Ansa
sala_cinema_ansa

Il ministro dei Beni culturali ha annunciato che il provvedimento consentirà ai gestori dei cinema "di poter sfruttare appieno l'investimento che serve"

Il ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli annuncia un decreto per stabilire che i film dovranno uscire prima al cinema e poi sulle altre piattaforme. Il provvedimento, che Bonisoli si accinge a firmare oggi, serve a regolare "le finestre in base a cui i film dovranno essere prima distribuiti nelle sale, e dopo di questo su tutte le piattaforme che si vuole”, ha spiegato il ministro, intervenendo così sulla polemica tra esercenti e piattaforme come quelle di streaming.

"Gestori sfrutteranno appieno investimenti"

Il ministro spiega che il provvedimento consentirà ai gestori dei cinema “di poter sfruttare appieno l'investimento che serve nel poter migliorare le sale e nel renderle sempre più “in grado di dare un'esperienza unica". Poi Bonisoli precisa: "Penso sia importante assicurare che chi gestisce una sala sia tranquillo nel poter programmare film senza che questi siano disponibili in contemporanea su altre piattaforme".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24