Dl dignità, colf escluse da aumento costi dei contratti: le novità

Politica
Foto: Archivio Fotogramma

Il testo arriverà in Aula a Montecitorio il 30 luglio. Diversi emendamenti hanno introdotto cambiamenti: colf e badanti escluse dall' aumento costi per i contratti, ok a tessera sanitaria per giocare alle slot, bonus neo-assunti, voucher turismo e tetto precari scuola

Il decreto dignità ha ottenuto il via libera delle Commissioni Finanze e Lavoro della Camera. L'approdo in Aula è previsto lunedì 30 luglio con il voto definitivo il 2 agosto. Diverse le novità introdotte al testo nelle ultime ore.

Colf e badanti escluse da aumento costi per contratti

Colf e badanti saranno escluse dall'aggravio dello 0,5% sul rinnovo dei contratti a termine previsto dal Dl dignità (COSA PREVEDE). È quanto scritto in un emendamento presentato dal Pd, a prima firma Cantone, approvato dalle Commissioni Finanze e Lavoro della Camera. La norma è stata inserita per evitare che i costi aggiuntivi ricadano sulle famiglie che fanno ricorso al lavoro domestico. Soddisfatti gli esponenti del Pd: "I nostri sforzi sono stati premiati, abbiamo convinto Lega e M5S a cambiare radicalmente parere sul pagamento del contributo aggiuntivo per i datori di lavoro di colf, badanti e baby sitter", hanno detto Graziano Delrio, presidente del gruppo dem alla Camera e Debora Serracchiani, capogruppo Pd in Commissione Lavoro. "Al lavoro domestico quindi non si applicherà il Dl Di Maio".

Contratti in essere "salvi" fino a novembre

Un altro emendamento approvato in Commissione riguarda la stretta sui contratti a termine già in corso: si è deciso che scatterà solo a novembre. Si introdurrà così un periodo transitorio (fino al 31 ottobre) nel quale si potranno applicare le vecchie regole ai contratti già in essere, per dare più tempo alle imprese per adeguarsi.

Ok per obbligo tessera sanitari per slot

È arrivato anche l'ok bipartisan alla proposta del Pd, riformulata, che prevede l'obbligo della tessera sanitaria per giocare con slot e vlt, come per l'acquisto delle sigarette ai distributori automatici. Previsto che dal 1 gennaio 2020 le macchinette che non hanno la possibilità di leggere la tessera sanitaria siano rimosse, pena una multa da 10mila euro ad apparecchio. 

Bonus neoassunti under 35 anche in 2019-20

Il bonus assunzioni resta per altri 2 anni anche per gli under 35. La norma prolunga la misura altrimenti riservata dal prossimo anno, in base alla normativa vigente, ai lavoratori sotto i 30 anni. Le coperture arriveranno da nuovi ritocchi al rialzo a partire dal 2019 del Preu, il prelievo sui giochi. Il bonus, come già previsto dall'ultima manovra, consiste in un taglio del 50% dei contributi per 3 anni con un tetto a 3.000 euro.

Ok voucher turismo, ma solo piccoli alberghi

(I voucher vengono estesi al settore del turismo ma solo ad "aziende alberghiere e strutture ricettive" che hanno alle proprie dipendenze "fino a otto lavoratori". Come già previsto dalla normativa in vigore, i voucher potranno essere utilizzati come forma di pagamento per lavoratori pensionati, studenti sotto i 25 anni, disoccupati e percettori di forme di sostegno al reddito.

Salta tetto 36 mesi per precari scuola

Salta il tetto dei 36 mesi per i contratti a tempo determinato della scuola (personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario). La novità è stata voluta dal M5s, che aveva definito la misura della Buona Scuola come una norma "genera precari", perché, spiega in una nota Luigi Gallo, presidente della Commissione Cultura di Montecitorio, "quando un precario ha fatto 36 mesi di servizio viene buttato per creare un altro precario che realizzi altri 36 mesi di servizio”.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24