Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Governo, da Savona a Zingales, da Massolo a Trenta: il totoministri

3' di lettura

Un solo punto fermo: il premier incaricato Giuseppe Conte. Ma sono ancora diversi i nodi da sciogliere e le posizioni da assegnare: ecco quali sono le persone in corsa per i ministeri di importanza cruciale del nuovo governo

Un punto fermo da cui partire c’è: Giuseppe Conte è il premier incaricato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella di formare un governo, assicurarsi la fiducia del Parlamento e sciogliere la riserva. Ma sono ancora diversi i nodi da sciogliere e le posizioni da assegnare: è partito il totoministri. Ecco quali sono i nomi in lizza per i ministeri di importanza cruciale.

Ministero dell’Economia

In pole position da diversi giorni per la posizione di ministro dell’Economia c’è Paolo Savona, economista spesso critico nei confronti delle politiche monetarie europee e dalle posizioni “anti-tedesche” (chi è Paolo Savona). Nel caso in cui il nome di Savona non dovesse superare il banco di prova dei mercati e del Quirinale, l’altro nome che circola in queste ore è quello di Giancarlo Giorgetti, numero due della Lega in passato definito il “Richelieu del Carroccio”. Un terzo nome è quello di Luigi Zingales, economista e professore alla University of Chicago Booth School of Business e fra i promotori nel 2012 del partito “Fare per fermare il declino”.

Ministero degli Esteri

Quella del ministro degli Esteri sarà una figura chiave del prossimo governo: lo stesso Conte nel suo primo discorso da premier incaricato dopo il colloquio con Mattarella, ha ribadito “la necessità di confermare la collocazione internazionale ed europea dell'Italia”. Il nome in pole position è quello di Giampiero Massolo, classe 1954 già direttore del Dipartimento delle informazioni per la sicurezza e presidente di Fincantieri dal 2016. La persona che potrebbe contendergli la posizione è Moavero Milanesi, già ministro per gli Affari europei nel governo Monti e in quello Letta e in passato giudice di primo grado della Corte di giustizia dell'Unione europea in Lussemburgo.

Ministero della Difesa

Il nome di Elisabetta Trenta sembra non avere rivali nella corsa al ministero della Difesa. È il nome del Movimento 5 stelle, esperta e docente universitaria di sicurezza e intelligence. Per il Ministero degli Affari esteri è stata Political advisor dei Comandanti della “Italian Joint Task Force” in Iraq e ha partecipato ad attività militari e civili, in Italia e all’estero, su incarico del ministero della Difesa.

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio

Quella per la carica di sottosegretario alla presidenza del Consiglio è una delle partite cruciali per la formazione del nuovo governo. I nomi che circolano sono due: Vincenzo Spadafora, braccio destro (e qualcuno dice anche il braccio sinistro) di Luigi Di Maio e di nuovo Giancarlo Giorgetti, qualora dovesse uscire dalla corsa per la carica di ministro dell’Economia.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"