Elezioni 2018, Rosa e gli altri: gli ultracentenari che hanno votato

Politica
luisa_zappitelli

La più anziana ha 107 anni, il più "giovane" un secolo di vita. Dalle Marche al Molise alla Sardegna, passando per Umbria ed Emilia Romagna, ecco chi si è presentato alle urne. LIVEBLOGLO SPECIALE DI SKY TG24  

Dalla più anziana del Centro Italia al più "giovane" che ha superato la soglia dei 100 anni pochi mesi fa: diversi gli ultracentenari che domenica 4 marzo hanno deciso di votare.

Al seggio a 107 anni

Rosa Ercoli, 107 anni compiuti lo scorso 15 febbraio, è stata la sfollata più anziana a causa del terremoto che nel 2016 colpì l'Italia centrale. Domenica si è recata al seggio nel suo paese, Monsampietro Morico, comune di circa 650 abitanti in provincia di Fermo, nelle Marche. Vedova dal 1997, dopo essere stata costretta a lasciare la sua casa dopo il sisma - "la più cattiva delle prove affrontate", come lei stessa l'ha definita – vi ha poi fatto ritorno. Secondo quanto riporta Il Resto del Carlino, Rosa si è recata alle urne "perché il mondo deve diventare sempre migliore di quello che è".

Le ultracentenarie di Lugo e Città di Castello

Votare "è un gesto molto importante per migliorare le condizioni di vita del Paese e le mie" secondo Margherita Marri, al voto a quasi 105 anni (li compirà il 19 aprile) a Lugo, in provincia di Ravenna, in Emilia Romagna. Come scrive sempre il quotidiano bolognese, la donna ha votato, accompagnata dal figlio, in un seggio speciale allestito nella residenza per anziani in cui vive. Un anno in più, 106, per Luisa Zappitelli, che ha votato domenica in un seggio di Città di Castello (Perugia). Nemmeno un incidente domestico avvenuto qualche giorno fa – scrive l'Ansa – ha fermato l'anziana, che si è recata alle urne come la prima volta, il 2 giugno del 1946: allora, trentacinquenne, percorse chilometri e chilometri a piedi pur di esercitare il suo diritto di voto. E per i successivi 72 anni non ha mancato una tornata elettorale: "Con la mia presenza voglio fare appello a tutti a venire a votare, soprattutto ai giovani ai quali è affidato il futuro del nostro Paese e della nostra democrazia".

I due nonni al voto in Sardegna e Molise

Compirà invece 104 anni il prossimo 31 agosto Adolfo Puddu, il nonnino di Esterzili, in Sardegna, tra i primi a votare nel piccolo comune della Barbagia. Dopo la messa si è recato alle urne e ha augurato buon lavoro a tutti i componenti del seggio. L’altra ultracentenaria di Esterzili, Zelinda Pagliero, (103 anni il 24 ottobre), non ha invece votato: secondo quanto riporta "La Nuova Sardegna", è rimasta a letto a causa dell’influenza. Infine a Isernia, in Molise, ha votato Antonio Di Perna , classe 1917. Antonio, tre figli, ha tagliato il traguardo del secolo di vita il 23 settembre scorso. Anche lui come gli altri non ha mai rinunciato al diritto di voto credendo nel suo valore.  

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24