Elezioni 2018, Gori: "Fontana candidato commissariato dalla Lega"

Politica
giorgio_gori_ansa

Il sindaco di Bergamo in corsa per il centrosinistra alle elezioni regionali in Lombardia attacca il suo sfidante: "Non penso sia la persona adatta a governare, spero che i lombardi facciano una scelta avveduta". LO SPECIALE ELEZIONI - IL TEST

Attilio Fontana, candidato del Carroccio alla presidenza della Regione Lombardia "è stato commissariato dalla Lega".  È la stoccata di Giorgio Gori, in corsa per il centrosinistra, al suo sfidante (I CANDIDATI E COME SI VOTA), durante una conferenza stampa in vista delle elezioni del 4 marzo. "Penso che Fontana sia stato catapultato in questa campagna elettorale quando nemmeno ci pensava", continua Gori, che rincara la dose parlando di un condizionamento della linea del leader leghista Salvini su Fontana: "Gli è stata messa attorno la squadra di Salvini che lo condiziona moltissimo, gli fa fare scelte di linguaggio che non so quanto siano le sue, che lo sottrae a ogni confronto dialettico. Quindi penso che non sia la persona migliore per governare". (LO SPECIALE ELEZIONI)

"Fontana imposto dalla Lega a Berlusconi"

Secondo Gori, Fontana è stato "imposto" dalla Lega "a Berlusconi e ai suoi alleati" perché dopo la rinuncia di Roberto Maroni a correre per un secondo mandato la Lombardia doveva restare una regione a guida leghista. "Ma siccome la Lega non ha una classe dirigente (chi ci mettevano, Giorgetti?) hanno scelto lui - ha osservato Gori - che in quel momento, però, è stato commissariato". Sull’esito del voto del 4 marzo, il sindaco di Bergamo afferma: "È probabile che il centrodestra e anche Berlusconi si sentano molto sicuri di vincere perché in Lombardia governano da 23 anni, che pensino che 'anche se il candidato non è il massimo il vento soffia dalla parte nostra'. Spero che invece i lombardi facciano una scelta avveduta".

"Il 4 marzo sarà un ballottaggio tra me e Fontana"

Gori si è detto sicuro, citando i sondaggi, che "il 4 marzo sarà nei fatti un ballottaggio tra me e il candidato del centrodestra, Attilio Fontana. Quindi io dico con molta franchezza agli elettori di sinistra, che non vedono nel mio slogan abbastanza discontinuità, quella è la scelta: o vince il candidato della Lega, che poi non è più quella di Maroni, e governa per altri 5 anni, o vinciamo noi e cambiamo pagina in questa Regione".

Politica: I più letti