Elezioni 2018, Gentiloni a Merkel: "Uniti contro i populismi"

Politica

Il premier durante la conferenza stampa a Berlino con la cancelliera tedesca: "Il Governo lo scelgono gli elettori non i sondaggi, nessun rischio che il Paese abbia un esecutivo su posizioni antieuropee dopo il 4 marzo". LO SPECIALE ELEZIONI

"Un'Europa capace di una difesa comune e di politiche migratorie comuni può battere le pulsioni populiste e anti-europee". Così, il premier Paolo Gentiloni in conferenza stampa con la cancelliera tedesca Angela Merkel. Gentiloni ha cercato anche di rassicurare sulla stabilità e la governabilità dell’Italia, a poco più di due settimane dall'Election day. (LO SPECIALE ELEZIONI)."Credo che le soluzioni di governo per il nostro Paese non le diano i sondaggi ma gli elettori il 4 marzo e che tutti dobbiamo rispettare la loro scelta" ha dichiarato aggiungendo che non c'è "nessun rischio che l'Italia abbia un governo su posizioni populiste e antieuropee".

"Coalizione di centrosinistra unico pilastro possibile"

Il premier ha rivendicato poi le posizioni europeiste della coalizione di centrosinistra a guida Pd, "l'unico pilastro possibile per una coalizione stabile e pro europea" in Italia, sottolineando anche i risultati ottenuti sulla questione dell’immigrazione: "Grazie al nostro impegno le reti dei trafficanti hanno diminuito la loro capacità di presa, sono diminuiti gli sbarchi, diminuiti i morti in mare e sono aumentati i ritorni volontari assistiti dalla Libia verso i Paesi di origine".

Sui migranti: "In Europa ognuno deve fare la sua parte"

A proposito della questione migranti, il premier Gentiloni ha sottolineato la necessità di un impegno condiviso perchè l'Europa sia “capace di una difesa comune, di politiche migratorie comuni e di battere le pulsioni populiste e anti-europee". Sull'accordo di Dublino aggiunge che "c'è un negoziato che va avanti. Noi riteniamo che si debba lavorare per trovare un'intesa in cui combinare i principi di responsabilità e di solidarietà da parte dei diversi membri dell'Ue". E conclude: “Non possiamo accettare l'idea che un Paese si tiri fuori dalle responsabilità comuni. Ognuno deve fare la sua parte, nessuno può pensare di usare una parte dello schema europeo rifiutando le altre".

Merkel: "Attività dell’Italia sui migranti importantissime"

Anche Angela Merkel ha parlato dell’impegno dell’Italia sui migranti: “C'è stata una stretta collaborazione con l'Italia. Le attività di Roma sono importantissime”, ha detto la cancelliera tedesca ringraziando Gentiloni. "Negli ultimi anni abbiamo avuto una stretta cooperazione fra Italia e Germania, soprattutto per la questione della migrazione - ha aggiunto - Le attività sulla rotta nel Mediterraneo sono eminenti ed estremamente significative, e voglio ringraziarti di tutto cuore, caro Paolo”.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24