Primarie M5S, voto prorogato fino alle 12. Sabato la proclamazione

Politica

Gli iscritti al Movimento chiamati a scegliere tra otto nomi. L'annuncio del vincitore avverrà il 23 settembre a Rimini. In tanti hanno denunciato rallentamenti e difficoltà, secondo il blog di Beppe Grillo dovuti “all'alta affluenza”

Gli iscritti al Movimento 5 Stelle votano per scegliere il candidato premier. Un voto online, sulla piattaforma Rousseau, che per alcuni utenti non è stato semplice: in molti si sono lamentati, dicendo di non riuscire a esprimere la propria preferenza. I rallentamenti, ha spiegato un post sul blog di Beppe Grillo, sono dovuti “all’alta affluenza”. Per permettere di votare anche a chi ha avuto difficoltà, è stata posticipata la “chiusura delle urne”: dalle 19 del 21 settembre alle 12 del 22 settembre.

La proclamazione sabato 23

“Giovedì 21 settembre, dalle 10 alle 19, è attiva su Rousseau la votazione per scegliere il candidato premier del MoVimento 5 Stelle e designato capo della forza politica che depositerà il programma elettorale sotto il simbolo del MoVimento 5 Stelle per le prossime elezioni”, si legge in un post che chiamava a raccolta i sostenitori del M5S. I candidati sono Vincenzo Cicchetti, Luigi Di Maio, Elena Fattori, Andrea Davide Frallicciardi, Domenico Ispirato, Gianmarco Novi, Nadia Piseddu e Marco Zordan. I risultati “saranno depositati presso due notai alla chiusura della votazione” e svelati sabato 23 (alle 19) a Rimini, durante la festa del Movimento. Le votazioni sono riservate alle persone iscritte “al sito www.movimento5stelle.it entro la data del 1 gennaio 2017, abilitate ad accedere a Rousseau, maggiori d'età e che abbiano certificato la loro identità tramite il caricamento di un proprio documento”.

Rallentamenti su Rousseau

Quando le votazioni per le primarie del M5S erano aperte da un’ora, sono cominciate ad arrivare segnalazioni di difficoltà e rallentamenti. Sul blog di Beppe Grillo, diversi utenti si sono detti scontenti per il funzionamento del sistema su Rousseau. In parecchi hanno segnalato di non riuscire a votare. “Pagina irraggiungibile! Che succede?”, si lamentava, ad esempio, Anna. Ma sono molti i commenti simili al suo sotto al post del blog sulle votazioni: “Stanno boicottando il sito? Non si apre la pagina!”; “Ho votato, ma ho fatto fatica”; “Sto avendo problemi su Rousseau, voto e mi arriva messaggio che è impossibile accesso”; “Risulta impossibile collegarsi per votare”; “Non si riesce ad accedere alla pagina del voto”; “La votazione è difficile, ci sto provando da molto tempo ma devo rinunciare”. A raccontare la sua personale “odissea”, su Twitter, anche David Puente, ex dipendente della Casaleggio e Associati, ex militante a 5 stelle e ora blogger e debunker (cacciatore di bufale), lo stesso che ad agosto aveva spiegato l'hackeraggio di Rousseau da parte dell'hacker R0gue0.

“Alta affluenza”, chiusura posticipata

Qualcuno ha anche ipotizzato possibili nuovi attacchi hacker. Così, per tranquillizzare gli iscritti, è arrivato un chiarimento sul blog di Beppe Grillo: “Le prestazioni del Sistema operativo Rousseau sono condizionate dall'alta affluenza in contemporanea che si sta registrando”. Nel pomeriggio, poi, la decisione: “A causa delle performance del sistema operativo Rousseau, condizionate dall'alta affluenza contemporanea di moltissimi utenti, e per dare la possibilità di partecipare alla votazione a tutti gli iscritti che lo desiderano, la votazione sarà attiva fino alle ore 23”. Orario che è stato poi prorogato fino alle 12 del 22 settembre.

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24