Covid Sicilia, 618 casi su oltre 23mila tamponi

Sicilia
©Getty

Sul fronte del contagio nelle singole province: Palermo 93 casi, Catania 228, Messina 23, Siracusa 49, Ragusa 13, Trapani 72, Caltanissetta 62, Agrigento 57, Enna, 21

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 618 i nuovi casi di Covid19 registrati nell'isola a fronte di 23.329 tamponi processati in Sicilia. Ieri i nuovi positivi erano 975. Il tasso di positività scende leggermente a 2,6% ieri era poco sopra il 3%. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO - I DATI DEI VACCINI IN ITALIA)

17:42 - In Sicilia 618 casi su oltre 23mila tamponi

Sono 618 i nuovi casi di Covid19 registrati nell'isola a fronte di 23.329 tamponi processati in Sicilia. Ieri i nuovi positivi erano 975. Il tasso di positività scende leggermente a 2,6% ieri era poco sopra il 3%. L'isola è, al nono posto per contagi, al primo c'è il Veneto con 3.516 casi, al secondo la Lombardia con 3.379, al terzo il Lazio con 1,554 casi, al quarto posto Emilia Romagna con 1.391, al quinto la Campania con 1.175 casi, al sesto posto il Piemonte con 1.165 casi, al settimo posto la Toscana con il 791, e all'ottavo posto il Friuli Venezia Giulia con 763 casi, Gli attuali positivi sono 14.009 con un decremento di 101 casi. I guariti sono 709 mentre le vittime sono 10 e portano il totale dei decessi a 7.260. Sul fronte ospedaliero sono 366 i ricoverati, con 11 casi in più meno a ieri; in terapia intensiva sono 46, lo stesso caso rispetto a ieri. Nel dettaglio: Palermo 93 casi, Catania 228, Messina 23, Siracusa 49, Ragusa 13, Trapani 72, Caltanissetta 62, Agrigento 57, Enna, 21.

15:57 - Vaccini: effetto Super green pass, a Messina tante prime dosi 

"Siamo soddisfatti perché dall'entrata in vigore del super green pass cominciano ad esserci di nuovo tante nuove prime dosi. E' molto importante, soprattutto per questa parte di Sicilia, sia a Messina, come nella zona Ionica. Sono aree che purtroppo hanno arrancato come si nota al dato complessivo sul numero totale dei vaccinati". Lo dice Alberto Firenze, commissario emergenza Covid Messina. "I punti per incentivare ancora la vaccinazione - prosegue Firenze - rimarranno aperti oggi tutto il giorno in città e provincia, grazie ad una programmazione che è stata definita in tempo. Da parte nostra non mancherà mai l'occasione di favorire e di stare accanto a chiunque voglia vaccinarsi". A Messina intanto continuano i tanti momenti di incontro formativi nelle scuole e in altri luoghi che "stiamo portando avanti - dice Firenze - con i medici, gli educatori, e gli psicologi che fanno parte della nostra struttura commissariale. Vogliamo che vaccinarsi sia un'occasione non di coercizione, ma di piena convinzione. Certo l' obbligo vaccinale resta per me un'obiettivo. Da medico e igienista, in un momento di grande difficoltà come l'emergenza pandemica, con piccoli rialzi che si stanno verificando sul territorio nazionale ma anche europeo, posso affermare che questa decisione chiuderebbe la partita e ci permetterebbe veramente di vivere con maggiore serenità l'ultima parte dell'anno e l'inizio dell'anno nuovo", conclude.

14:53 - Vaccini: a Messina medici 'supereroi' per dosi a bambini 

Superman, Spiderman, Capitan America, Ironman ma anche regina Elsa e principessa Anna e altri costumi di personaggi liberamente ispirati e tratti da noti cartoni animati, fumetti e film di fantascienza animeranno gli hub vaccinali di Messina, Milazzo e Patti. Protagonisti medici, infermieri e personale sanitario, tutti pronti a mascherarsi da supereroi per rendere l'adesione alla campagna vaccinale, da parte dei più piccoli, un momento divertente e che allontani la paura della puntura. Partiranno nella prossima settimana nell'area metropolitana di Messina i vaccini anti Covid per la fascia da 5 a 11 anni in tutti i punti vaccinali e contestualmente l'iniziativa "Hub Village Heroes", ideata e promossa dall'Ufficio emergenza Covid guidato dal commissario Alberto Firenze. "Come per altri progetti che il nostro ufficio ha portato avanti nell'estate e nei mesi scorsi - spiega Firenze - abbiamo pensato di rendere più sereno il vaccino ai bimbi, spesso timorosi di siringhe e camici, trasformando gli operatori in personaggi ispirati, in modo assolutamente libero, a supereroi e supereroine o a protagonisti di cartoni di grande successo", conclude Firenze.

13:37 - Vaccini a personale Università Palermo, 400 dosi in poche ore

Oltre 400 vaccini in poche ore. È il bilancio della prima giornata di somministrazioni di vaccino anti-Covid all'Università degli studi di Palermo. L'iniziativa, a quattro mani tra l'Ateneo e la struttura commissariale locale per la gestione della pandemia, ha visto un via vai di docenti, ricercatori, personale tecnico, amministrativo e bibliotecario dell'università per la terza dose di vaccino nelle aule dell'edificio 19 di viale delle Scienze, nel giorno dell'Immacolata. Il tutto eccezionalmente al ritmo di musica natalizia, per calarsi ancora di più nel clima di festa. Un modo per potenziare la campagna vaccinale ma anche per consentire la ripresa delle lezioni in presenza in tutta sicurezza. "È una straordinaria opportunità di collaborazione tra istituzioni - l'ha definita il rettore Massimo Midiri -. Grazie all'aiuto dell'amico e collega, il commissario all'emergenza Covid di Palermo, Renato Costa, abbiamo realizzato questo evento di alto valore simbolico. Un'occasione importante, resa possibile anche dal lavoro del personale amministrativo di Unipa”.

13:21 - In Sicilia virus diffuso tra i giovani ma aumentano i vaccini

Nella settimana appena trascorsa, tra il 29 novembre ed il 5 dicembre 2021, sono stati diagnosticati altri 4.697 nuovi casi con un valore di 97 su 100.000 abitanti (sfiorando la soglia di un nuovo caso ogni mille abitanti), pur senza un ulteriore sensibile incremento del trend. Il rischio più elevato rispetto alla media regionale, in termini di nuovi casi su popolazione residente, si concentra ancora nelle province di Messina (137,5/100.000 abitanti), Caltanissetta (140,8), Catania (128,9) e Siracusa (121,3). E' quanto rileva il bollettino settimanale della Regione siciliana. A sostenere la crescita della curva epidemica sono soprattutto i più giovani, compresi nella fascia d'età tra i 6/10 anni (212/100.000) e tra 11/13 anni (193,7/100.000), che fanno registrare un'incidenza più che doppia rispetto alla media della popolazione generale. Resta tuttavia limitato il numero di nuove ospedalizzazioni (164), con l'80% dei soggetti attualmente ospedalizzati che risultano non vaccinati o con un ciclo incompleto di vaccinazione. Il tasso di occupazione dei posti letto è pari al 5% per le terapie intensive e 9% per l'area medica. Focolai in aumento: attualmente sono 1.881 rispetto ai 1.647 della settimana precedente. Sul fronte della campagna vaccinale, si continua a registrare un incremento delle prime dosi rispetto alla settimana precedente (+29.03%), che raggiungono così le 23.529 somministrazioni. L'incremento maggiore si è registrato tra i 12 ed i 19 anni (+53,1 %). Cresce anche la somministrazione delle dosi aggiuntive/booster che complessivamente sono state 484.423. I vaccinati con almeno una dose sono complessivamente l'82,95% del target regionale, gli immunizzati l' 80,36% mentre il 17,05% del target rimane ancora da vaccinare.

11:40 - Senza Green pass all’interno di un circolo a Marsala, 4 sanzionati

Quattro persone sprovviste di green pass che si trovavano all'interno di un circolo ricreativo a Marsala, sono state sanzionate, per un totale di 1.600 euro, dai carabinieri. Anche al gestore del locale è stata elevata una sanzione amministrativa di 400 euro sia per aver omesso il controllo dei Green pass all'ingresso, che per non aver esposto il cartello indicante il numero massimo di avventori nell'esercizio. E' emerso inoltre che uno dei quattro, un tunisino di 46 anni, era ricercato dallo scorso gennaio per espiare una pena definitiva di 3 anni e 6 mesi di reclusione per aver commesso reati contro il patrimonio; l'uomo è stato rinchiuso nel penitenziario "Pietro Cerulli" a Trapani.

11:19 - Green pass, bigliettaio porto aggredito da autotrasportatore

Alla richiesta del Green pass un addetto alle biglietterie e ai controlli obbligatori della carta verde nel porto di Tremestieri prima degli imbarchi, è stato aggredito ieri pomeriggio da un autotrasportatore. A evitare il peggio è stata la guardia costiera, intervenuta anche un ambulanza per assistere l'impiegato in stato di choc. "Gli episodi di aggressioni ai lavoratori portuali sono ormai sempre più frequenti - dice Nino Di Mento, responsabile porti e logistica Uiltrasporti Messina - e la nuova normativa che impone al personale addetto il controllo del green pass agli autotrasportatori come obbligo per consentire l'imbarco, accentua i rischi di aggressioni per questi lavoratori, e per questo la Prefettura ha disposto in questa fase di controlli un presidio temporaneo di polizia presso il terminal Tremestieri che si è dimostrato in questo episodio di fondamentale importanza e che reputiamo debba essere mantenuto stabilmente anche in futuro per tutelare la sicurezza dei lavoratori portuali".

8:04 - In Sicilia 975 casi su 32.170 tamponi

Sono 975 i nuovi casi di Covid-19 registrati nell'isola a fronte di 32.170 tamponi processati in Sicilia. Il tasso di positività scende leggermente e si attesta poco sopra il 3%. Gli attuali positivi sono 14.110 con un aumento di 407 casi. I guariti sono 558 mentre le vittime sono 10 e portano il totale dei decessi a 7.250. Sul fronte ospedaliero sono 377 i ricoverati, mentre in terapia intensiva sono 46. Sul fronte del contagio nelle singole province: Palermo con 123 casi, Catania 284, Messina 213 Siracusa 48, Ragusa 29, Trapani 86, Caltanissetta 76, Agrigento 111, Enna 13.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24