Ragusa, tentato omicidio per mancata precedenza: 5 persone fermate

Sicilia
©Ansa

I fatti risalgono al 23 novembre scorso, quando diversi colpi d'arma da fuoco furono sparati contro la porta di ingresso di un'abitazione alla periferia di Vittoria

A Ragusa la polizia ha proceduto al fermo di indiziato di delitto nei confronti di cinque persone, accusate in concorso tra loro, di tentativo di omicidio, detenzione e porto abusivo in luogo pubblico di armi. I fatti risalgono al 23 novembre scorso, quando diversi colpi d'arma da fuoco furono sparati contro la porta di ingresso di un'abitazione alla periferia di Vittoria.

La vicenda

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, dopo un diverbio per una mancata precedenza, gli occupanti di un'auto che stava per investire un pedone, si sono allontanati dal luogo della lite e, dopo essere scesi dal mezzo, hanno inseguito, armati di machete, il malcapitato che era scampato all'incidente che era fuggito in direzione della propria abitazione e, soltanto grazie all'intervento del padre che gli ha aperto la porta, è sfuggito alla banda. Sembrava fosse tutto finito, ma, trascorsi circa 10 minuti, da una vettura che si è fermata davanti all'abitazione della vittima, sono stati esplosi tre colpi d'arma da fuoco ad altezza d'uomo. I proiettili hanno colpito il vetro e l'imposta, arrivando sin dentro l'appartamento dove si trovavano altri familiari. I fermati sono stati condotti in carcere.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24