Covid, in Sicilia 783 nuovi contagi su 11.769 tamponi processati

Sicilia

In terapia intensiva ci sono 160 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 1.082. In isolamento domiciliare 23.210 persone

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 783 i nuovi contagi registrati in Sicilia su 11.769 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 160 pazienti.

"Abbiamo registrato negli ultimi giorni un aumento dei contagi nella città di Palermo, con una conseguente crescente pressione sui reparti di terapia intensiva", ha detto il governatore, Nello Musumeci. Il capoluogo sarà in zona rossa fino al 14 aprile. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:34 - Confesercenti Palermo: "Situazione drammatica"

"Viviamo in una situazione drammatica. La zona rossa in città è l'ulteriore disastro per il commercio, le attività turistiche e complessivamente per l'intera economia di Palermo". Lo dicono in una nota la presidente e il direttore di Confesercenti Palermo, Francesca Costa e Michele Sorbera. "È evidente - dicono Costa e Sorbera - che il sistema messo in campo per ridurre i contagi non funziona. Lo abbiamo visto: nonostante le chiusure ripetute, i contagi restano alti. Serve cambiare registro e siglare protocolli che consentano alle imprese di lavorare in sicurezza: terziario, commercio e turismo sono ormai allo stremo. Con la campagna Portiamo le imprese fuori dalla Pandemia che partirà domani chiediamo proprio questo: regole nuove per convivere e superare la pandemia: un piano rapido dei vaccini, la ripartenza in sicurezza delle attività e interventi sul fisco e sulle imposte locali chiari e immediate".

19:31 - Musumeci incontra direttori generali sanità Sicilia

Un vertice, nel pomeriggio al Palaregione di Catania, con tutti i direttori generali della sanità siciliana, voluto dal presidente della Regione Nello Musumeci per fare il punto sull'andamento dei contagi e sul potenziamento dei punti vaccinali nelle nove province dell'Isola. Quanto a Palermo, dove si è resa necessaria la dichiarazione della zona rossa, d'intesa con il sindaco della città, nel corso dell'incontro il governatore ha voluto una relazione dettagliata dei posti letto Covid nella provincia di Palermo, dove la pressione sui reparti potrebbe allentarsi già nelle prossime ore. Quanto alla campagna di vaccinazione, altro tema del vertice, si è stabilito di creare una ventina di punti di somministrazione in tutta la regione, per raggiungere le cinquanta mila dosi, secondo il programma predisposto dal commissario generale Figliuolo. Le postazioni saranno allestite dalla Protezione civile regionale già dalla prossima settimana. Ad apertura dei lavori, Musumeci ha espresso l'auspicio che presto la magistratura possa fare piena luce sulle vicende contestate all'avvocato Ruggero Razza ed ai dipendenti coinvolti. "Chiedo a tutti - ha detto Musumeci - uno sforzo particolare in questo momento. La Sicilia è stata in quest'anno di pandemia all'altezza del compito. E questo lavoro enorme e faticoso non può essere vanificato. Sempre all'erta, dunque, accanto alla gente che ha ancora bisogno della nostra sanità, rivelatasi fra le migliori in Italia".

18:27 – Lupo: “Musumeci non perda tempo su vaccini e ristori”

"Palermo è zona rossa: serve una immediata risposa sul versante sanitario ed economico. Il presidente Musumeci, che attualmente è anche assessore ad interim alla Salute e commissario Covid in Sicilia, ha il dovere intervenire innanzitutto su due fronti: potenziamento della campagna di vaccinazione, che invece di crescere nei numeri continua a calare in modo preoccupante, e sostegno economico alle attività costrette ad abbassare la saracinesca nel capoluogo, così come negli altri comuni dell'isola dichiarati zona rossa". Lo dice Giuseppe Lupo, capogruppo Pd all'Ars. "Nei giorni scorsi - aggiunge - a margine dell'approvazione della finanziaria, il governo regionale ha annunciato l'impegno di 250 milioni di euro destinati ai ristori. La Sicilia non può permettersi di ripetere il flop dello scorso anno, quando molti degli aiuti economici per imprese e famiglie previsti da quella che allora venne definita una 'finanziaria d'emergenza', rimasero solo sulla carta e non vennero mai attuati dal governo regionale. Musumeci agisca senza perdere un minuto di tempo per fare arrivare i 250 milioni annunciati ai tanti commercianti ed imprenditori che non sanno più come andare avanti".

18:24 – Palermo, Orlando: “Garantire salute e aiuti a imprese”

"Dopo mesi di incertezze sui dati, sull'andamento dell'epidemia e sullo stato di pressione subita dal sistema ospedaliero e dai suoi operatori, a Palermo si registra purtroppo e viene adesso comunicata una situazione estremamente preoccupante di aumento continuo di nuovi contagiati certificata dalle relazioni fornite in queste ore dal commissario per l'emergenza e dal capo dipartimento regionale Prevenzione e che determina la necessità della zona rossa". Lo dice il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dopo l'ordinanza di Musumeci che colloca il comune in zona rossa per il covid. "Nell'auspicio - aggiunge - che tutti comprendano veramente e finalmente la gravità della ormai evidente incertezza e contraddittorietà di dati forniti in passato e di pressione sulla situazione e sulla tenuta ospedaliera che sta mettendo a rischio centinaia di vite, non possiamo che ribadire che non è più rinviabile un tavolo di confronto urgentissimo perché il Governo nazionale e quello regionale valutino tutti i provvedimenti necessari a garantire il diritto alla salute ed aiuti veri alle famiglie e alle imprese". "Per quanto riguarda le scuole - conclude - ci atterremo alle disposizioni nazionali richiamate dal Presidente della Regione che prevedono la didattica in presenza fino alla prima media inclusa, confidando nel fatto che un flusso di dati continuo e attendibile permetta un costante monitoraggio della situazione nei prossimi giorni e riservandoci la possibilità, qualora la situazione dovesse richiederlo, di provvedimenti ancora più restrittivi in conformità a quanto si realizza da tempo nel resto di Italia e secondo le prescrizioni nazionali".

18:15 - Prorogata zona rossa a Caltanissetta e 3 Comuni

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, con propria ordinanza, ha prorogato le misure per la "zona rossa" nei comuni di: Caltanissetta, Caltavuturo in provincia di Palermo, Palma di Montechiaro nell'Agrigentino e Scicli, in provincia di Ragusa. La proroga è fino al 14 aprile. In applicazione delle recenti disposizioni nazionali, in tutti i Comuni dell'Isola già dichiarati "zona rossa" le attività scolastiche si svolgeranno in presenza fino alla prima media compresa, mentre le altre attività saranno esclusivamente in Dad, dice la Regione. Le decisioni sono state prese a seguito delle richieste dei sindaci delle città interessate ed i pareri positivi delle Asp competenti. 

18:04 - Aeroporto Catania, negati 13 imbarchi in 3 mesi

Sono stati complessivamente 197.082 i passeggeri in partenza dall'aeroporto di Catania nei primi tre mesi del 2021. Il dato è della Polizia di Stato che opera in ambito aeroportuale per verifica le autocertificazioni per le norme sul covid. Gli agenti hanno anche negato 13 imbarchi per carenza dei requisiti necessari ed aperto un procedimento amministrativo nei confronti di una compagnia aerea che ha fatto imbarcare quattro passeggeri sprovvisti di test molecolare. Le giornate di maggior afflusso si sono registrate il 3 gennaio, con 6.564 passeggeri in partenza, il 9 gennaio con 4.268 e il 10 gennaio con 6.631. Nello scalo i poliziotti effettuano le operazioni di controllo in postazioni singole (normalmente adibite per i check-in), garantendo e controllando il distanziamento per i passeggeri in partenza. In media media vengono utilizzate fino a 16 postazioni di controllo nell'arco dell'intera giornata ed ogni singola postazione ha un flusso giornaliero medio di 4.000-5.000 persone.

17:20 - Palermo in zona rossa fino al 14 aprile

Il presidente della Regione siciliana ha dichiarato Palermo zona rossa a causa del covid. L'ordinanza parte dalla mezzanotte di oggi e dura fino al 14 aprile compreso. 

17:00 - In Sicilia 783 nuovi casi su 11.769 tamponi

Sono 783 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 11.765 tamponi processati, con una incidenza del 6,6%. La regione è sesta per numero di contagi giornalieri. Le vittime sono state 13 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 4.730. Il numero degli attuali positivi è di 24.452 con 747 casi in più rispetto a ieri; i guariti sono 23. Negli ospedali i ricoverati sono 1.242, 59 in più sulla giornata precedente, quelli nelle terapie intensive sono 160, 2 in più rispetto a ieri. La distribuzione nelle province vede Palermo 352 nuovi casi, Catania 197, Messina 124, Siracusa 3, Trapani 3, Ragusa 46, Caltanissetta 43, Agrigento 4, Enna 11.

16:27 - Messina, 5 positivi su traghetto: per compagnia nessun rischio

Il traghetto Cartour Deltaè bloccato da stamane al porto di Messina, dopo che alcuni membri dell'equipaggio sonoo risultati positivi al Coronavirus. "La situazione è sotto controllo e dei suoi sviluppi vengono tempestivamente informate le autorità marittime e sanitarie. Abbiamo applicato i rigidissimi protocolli di sicurezza dei quali la compagnia si è autonomamente dotata già l'anno scorso, all'inizio della pandemia", assicura in una nota la Caronte & Tourist. "Tutti i membri dell'equipaggio - aggiunge la compagnia - sono stati sottoposti a tampone rapido e successivamente al molecolare, mentre i cinque positivi sono stati sbarcati e trasferiti in strutture protette a Messina. La nave è stata sottoposta a due radicali processi di sanificazione. Il comandante della Cartour Delta è sempre rimasto a bordo ed è in costante collegamento con i vertici della compagnia. Una volta giunto l'esito dei tamponi molecolari si deciderà se la nave stasera potrà rientrare regolarmente in linea".

15:08 - Pieni i pronto soccorso Cervello, Partinico e Termini

I pronto soccorso Covid dell'ospedale Cervello, di Termini Imerese e di Partinico sono ormai pieni. L'indice di sovraffollamento al Cervello è al 155%. Alto anche a Partinico dove nelle ultime ore sono state dirottare diverse ambulanze. "La situazione nei pronto soccorso ha superato il limite - spiegano i medici dagli ospedali - Aspettiamo nelle prossime decisioni da parte dei vertici della Regione". Diverse ambulanze da Palermo, come è successo nei giorni scorsi sono state dirottate verso Partinico. Ma anche qui la situazione è al limite.

14:21 – Consegnato ultrafrigorifero al centro vaccinale di Capo d'Orlando

È stato consegnato questa mattina al centro vaccinale di Capo d'Orlando in Piazza Bontempo l'ultrafrigorifero idoneo alla conservazione delle dosi di vaccino. Si tratta di un congelatore messo a disposizione dall'Ente Parco dei Nebrodi all'Asp 5 di Messina finora in uso alla Banca del germoplasma vegetale di Ucria e capace di raggiungere la temperatura di - 86 gradi richiesta per lo stoccaggio del vaccino Pfizer. Alla consegna sono intervenuti il Sindaco di Capo d'Orlando Franco Ingrillì, il Presidente dell'Ente Parco dei Nebrodi Domenico Barbuzza e il direttore della banca vivente del germoplasma vegetale di Ucria Ignazio Digangi. "E' un passo decisivo verso la piena operatività del centro vaccinale che puntiamo di aprire già in questo fine settimana", ha dichiarato Ingrillì.

13:34 - Dipendente positivo, chiuso il centro "SpazioInsieme" a Palermo

Chiuso da oggi, il centro bambini e famiglie "SpazioInsieme ZeroTre", in zona centro storico, in seguito alla segnalazione di positività al Covid-19 di un dipendente. Le famiglie sono state avvertite. L'Amministrazione comunale ha chiesto la sanificazione dei locali prevista dai protocolli anti-Covid e ha inoltrato la comunicazione al Dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria di Palermo per la valutazione della ripresa dell'attività. Riapre, invece, domani il nido "Tornatore", in zona Uditore-Passo di Rigano, dopo un periodo di chiusura dovuto ad infiltrazioni di acqua. Sono stati effettuati alcuni sopralluoghi dai tecnici del Comune e sono in programmazione i lavori di ristrutturazione. 

11:21 - A Palermo superati 250 positivi su 100 mila abitanti

Sulla base dei dati provvisori trasmessi dal commissario per l'emergenza Covid-19, nel Comune di Palermo il numero dei nuovi positivi nella settimana dal 30 marzo al 5 aprile è pari a 1763, cioè a 275,2 per 100 mila abitanti. Ieri, con riferimento alla settimana dal 28 marzo al 3 aprile, era pari a 251,3. L'elaborazione è dell'ufficio statistica del Comune di Palermo. I dati - dice il Comune - sono definiti "provvisori" perché il report settimanale dell'ufficio del commissario viene stilato il giovedì.

7:16 - Musumeci: "Sto valutando zona rossa per Palermo"

"Abbiamo registrato negli ultimi giorni un aumento dei contagi nella città di Palermo, con una conseguente crescente pressione sui reparti di terapia intensiva. I parametri per dichiarare la 'zona rossa' non sono stati ancora raggiunti ma non escluderei, l'adozione del provvedimento, d'intesa con il sindaco, quale utile misura preventiva per evitare il picco dei positivi al Covid. Il sindaco di Palermo può nel frattempo, se lo ritiene, assumere iniziative restrittive anche sul fronte scolastico". Lo dice il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, dopo un confronto nel pomeriggio di ieri con i vertici del dipartimento regionale per la Salute.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.