Covid, in Sicilia 478 nuovi contagi su 20.864 tamponi processati

Sicilia
©Ansa

Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 132, quelle negli altri reparti sono 726 mentre quelle che si trovano in isolamento presso il proprio domicilio sono 25.323

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

In Sicilia nelle ultime ore si registrano 478 nuovi contagi a fronte di 20.864 tamponi processati. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 132, quelle negli altri reparti sono 726 mentre quelle che si trovano in isolamento presso il proprio domicilio sono 25.323. Le persone attualmente positive in Sicilia sono 26.181.

Sull'isola verranno mantenuti operativi tutti i punti di controllo e i drive-in per l'esecuzione dei tamponi rapidi riservati a quanti fanno ingresso in Sicilia.

A Palermo e provincia il vaccino anti Covid si può prenotare anche tramite i Postamat. I 156 Atm di Poste Italiane saranno al servizio dei cittadini che rientrano nei target individuati per l’inoculazione delle dosi, ovvero gli over 80 e i docenti under 55. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

17:50 – In Sicilia 478 contagi su 20.864 tamponi

In Sicilia nelle ultime ore si registrano 478 nuovi contagi a fronte di 20.864 tamponi processati, il rapporto tra test effettuati e casi positivi è del 2,3%. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 132, quelle negli altri reparti sono 726 mentre quelle che si trovano in isolamento presso il proprio domicilio sono 25.323. Le persone attualmente positive in Sicilia sono 26.181. Le vittime sono state 18 e portano il totale a 4.156, i nuovi guariti sono invece 261. La distribuzione nelle province vede Palermo con 183 casi, Catania 122, Messina 58, Siracusa 48, Ragusa 26, Caltanissetta 17, Trapani 15, Enna 7, Agrigento 2.

16:14 - Palermo, questionario sulla scuola al tempo del virus

Nonostante la pandemia, le famiglie dei bambini che frequentano asili nido e scuole dell'infanzia del Comune di Palermo valutano positivamente l'attività in presenza, desiderano partecipare alla cura educativa, anche utilizzando la tecnologia per ovviare alle restrizioni dettate dalle misure di distanziamento, e hanno vissuto con un prevalente sentimento di tristezza le restrizioni imposte durante le festività natalizie. Sono alcuni dati che emergono dal questionario proposto dall'assessorato alla Scuola,dopo le vacanze natalizie attraverso Google Form, per rilevare i bisogni e le aspettative delle famiglie nel difficile momento di recrudescenza del contagio. L'indagine si è svolta dal 7 gennaio al 15 febbraio scorso, coinvolgendo 424 famiglie sulle 1050 interpellate (il 40,38%). Dalle risposte fornite emerge, in linea di massima, un atteggiamento mediamente positivo. Alla domanda sulle emozioni provate con il ritorno in presenza il 50,9% ha risposto di sperare in un avvicinamento graduale alla normalità mentre il 20,3% si è detto sollevato per la ritrovata serenità. Il totale di entrambe le risposte (71,2%) conferma la fiducia delle famiglie. Rispetto alla mancanza di partecipazione alle attività da parte dei genitori, imposto dai protocolli, il 39,9% si è dichiarato preoccupato per le conseguenze dell'interruzione di un confronto importante mentre il 29,5% si aspetta l'uso di strumenti alternativi, anche attraverso la tecnologia. L'insieme dei due quesiti (69,4%) conferma il gradimento del dialogo virtuale messo in atto dal lockdown in poi da educatrici ed insegnanti, anche attraverso il sito e i social network del Portale della Scuola. Al quesito legato alla somministrazione del vaccino il 40,3% ha risposto di avere fiducia nei risultati anche se il 38,7% ha manifestato il bisogno di avere informazioni più approfondite. "L'amministrazione comunale ringrazia i genitori che hanno aderito al questionario - dice l'assessora alla Scuola, Giovanna Marano - perché il dialogo costruttivo con loro ci permette di avere un riscontro sui servizi educativi proposti per bimbe e bimbi da zero a sei anni alla luce dei nuovi bisogni e di orientare gli interventi di supporto alle famiglie in questa difficilissima fase, alla quale adesso si aggiunge anche l'insidia del possibile contagio legato alle varianti del Covid-19.

15:07 - Realizzato collegamento elettrico all''hub vaccinale Fiera

Prosegue l'impegno sul territorio di E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, con progetti realizzati in tempo record, a supporto delle strutture sanitarie e pubbliche impegnate in prima linea contro la diffusione del coronavirus. Rispondendo alla richiesta della Protezione Civile, pervenuta lo scorso venerdì 26 febbraio e perfezionata stamattina, i tecnici dell'azienda sono riusciti, tempestivamente, a predisporre quanto necessario per realizzare la nuova fornitura a servizio dell'hub vaccinale realizzato all'interno del padiglione 20 della Fiera del Mediterraneo. La fornitura verrà attivata stasera, intorno le 19. L'attività verrà realizzata nell'ambito del progetto "Allacciamo le energie" che vede E-Distribuzione impegnata, da Nord a Sud Italia, a realizzare, gratuitamente, collegamenti alla propria rete elettrica, o aumenti di potenza su forniture già esistenti, a favore di presidi e strutture sanitarie impegnate della gestione della crisi legata alla diffusione del virus. Il richiedente, pertanto, dovrà pagare solo i consumi. "Anche E-Distribuzione - ha dichiarato Antonio D'Alessandro, responsabile E-Distribuzione Zona Palermo - è in prima linea e vuole fornire il suo sostegno concreto e immediato a favore del territorio in cui opera. Oltre a garantire ogni giorno un servizio primario alla nostra comunità, con l'iniziativa "Allacciamo le energie" vogliamo offrire un ulteriore contributo a favore di quanti sono quotidianamente impegnati nel contrasto alla pandemia".

12:36 - Nuovo blackout all'hub Fiera Mediterraneo a Palermo

"Si è trattato di un black out di un quarto d'ora, ma il problema è già risolto e tutto sta proseguendo regolarmente". Questo è quanto afferma Renato Costa, il coordinatore dell'emergenza Covid-19 a Palermo, dopo l'ennesimo problema tecnico che si è verificato stamattina al centro vaccinale allestito alla Fiera del Mediterraneo. Venerdì scorso c'era stato un blocco ai computer, sabato mattina un altro black out del sistema elettrico. Le vaccinazioni erano partite in ritardo con le proteste degli over 80 e dei docenti che sabato erano rimasti in fila dietro le porte del padiglione 20, attendendo per un'ora che la situazione si sbloccasse, tanto che non era apparso azzardato parlare di false partenze nelle vaccinazioni. Si tratterebbe, però, di disagi momentanei. Lo ribadisce Costa che spiega: "Stiamo aspettando che Enel installi il contatore dell'energia elettrica definitivo, al momento lavoriamo con i gruppi elettrogeni, poi finalmente risolveremo ogni criticità. Entro mercoledì mattina ci sarà l'installazione, quindi entro 48 ore ogni problema verrà risolto".

11:39 - Chiuso locale per cinque giorni a Palermo, protesta del titolare

Chiuso per cinque giorni dalla polizia municipale il locale Salamino Pane e Vino di via Cantavespri a Palermo per il mancato rispetto delle norme anti Covid. Lo comunica su Facebook lo stesso titolare, Marco Mineo. "Saremo chiusi fino a giorno cinque per un sequestro da parte della polizia municipale a causa di un presunto assembramento all'esterno dell'attività creato da una decina di persone - dice il titolare - trovo ingiuste queste sanzioni, trovo ingiusto questo accanimento verso solo certe categorie, trovo ingiusto che debba tenere chiuso senza avere un soldo dallo Stato da mesi. Grazie a tutti voi che ci siete vicini come clienti e amici, spero di farcela e superare anche questa".

9:47 - Al via sanificazione scuole nel Ragusano

Da stamane e fino al 6 marzo a Scicli (Ragusa) verrà effettuata la sanificazione straordinaria di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Lo ha deciso nella tarda serata di ieri il sindaco Enzo Giannone in sede di definizione dell'ordinanza e dei provvedimenti conseguenti, considerato il numero di locali scolastici da sottoporre a sanificazione e dopo aver sentito il Responsabile della Protezione Civile Comunale Ing. Andrea Pisani. In questi giorni tutte le scuole rimarranno chiuse all'utenza esterna e gli alunni effettueranno didattica a distanza. Le segreterie rimarranno in funzione anche per adempiere alle procedure necessarie per sottoporre a controlli tutti i soggetti già in quarantena. 

7:22 - Musumeci proroga ordinanza, controlli per chi arriva

Verranno mantenuti operativi tutti i punti di controllo e i drive-in per l'esecuzione dei tamponi rapidi riservati a quanti fanno ingresso in Sicilia. Il presidente della Regione Nello Musumeci ha firmato, infatti, ieri la proroga dell'ordinanza dello scorso 12 febbraio. Il provvedimento resterà in vigore fino a venerdì 5 marzo. Coloro che arriveranno nell'isola sono tenuti a registrarsi sull'apposita piattaforma. Prorogate anche le ulteriori misure di distanziamento. I titolari degli esercizi pubblici sono tenuti a comunicare all'Asp il numero massimo dei clienti che possono essere accolti all'interno dei locali con l'affissione di un cartello all'esterno che dia questa indicazione. Ai centri commerciali è richiesto di munirsi di "contapersone". I titolari degli esercizi pubblici, in accordo con l'Asp e attraverso le associazioni di categoria, possono disporre settimanalmente e su base volontaria l'esecuzione dei tamponi nei drive in disponibili per i dipendenti che svolgono attività a contatto con il pubblico.

7:19 - Chiuse le scuole di Scicli fino al 4 marzo

Il Sindaco di Scicli, Enzo Giannone, sentiti i Dirigenti Scolastici, ha disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per procedere ad una sanificazione straordinaria di tutti gli edifici scolastici fino a giovedì 4 marzo 2021. Dai risultati dei tamponi rapidi e molecolari effettuati negli ultimi giorni è emerso un numero significativo di casi positivi al Covid-19 tra la popolazione scolastica della città, sia tra gli alunni che tra il personale. Pertanto diverse classi di tre istituti scolastici sono già state poste in quarantena dal Dipartimento di Prevenzione Medicina Scolastica dell'Asp di Ragusa, su segnalazione dei Dirigenti Scolastici. In questi giorni tutte le scuole rimarranno chiuse all'utenza esterna e gli alunni effettueranno didattica a distanza.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.