Covid, in Sicilia 453 nuovi casi su 24.790 test effettuati

Sicilia

Il tasso di positività è di poco superiore all'1,8%. Individuato sull'isola il primo caso di variante sudafricana. Proseguono, intanto, senza sosta le vaccinazioni degli ultraottantenni e dei cittadini che rientrano già nella fasi al momento autorizzate dal Piano della struttura commissariale nazionale

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Da domani, in Sicilia, anche il personale docente e non docente di tutte le scuole paritarie, regionali ed enti di formazione Oif (fino alla classe 1956) potrà prenotarsi - attraverso la piattaforma telematica e gli altri servizi gestiti da Poste Italiane - per la vaccinazione anti Covid.

Intanto, oggi in Sicilia si registrano 453 nuovi casi su 24.790 test, con un tasso di positività all'1,8%.. Individuato il primo caso di variante sudafricana. Il genoma è stato sequenziato su un marittimo 32enne di Mazara del Vallo, nel Trapanese, rientrato da un soggiorno di due mesi in Africa, dove ha lavorato su alcune piattaforme petrolifere (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:44 - Sindaco chiude scuole per una settimana a Villabate

In aumento i casi tra gli studenti e gli insegnanti nelle scuole, con possibili quattro positivi Covid19 con variante inglese, e il sindaco di Villabate, Gaetano Di Chiara, chiude gli istituti scolastici per una settimana. "Una scelta dovuta agli ultimi tamponi eseguiti in questi giorni agli studenti e agli insegnanti - dice il sindaco - Nel corso degli ultimi screening trovavamo uno o due positivi, questa volta i casi sono stati di più. Per questo, di concerto con l'Asp, abbiamo deciso eseguire una profonda disinfestazione dei plessi e i tamponi a tutta la popolazione scolastica. In questo modo potremo aprire le scuole tra una settimana. I positivi in paese erano 200 adesso sono calati a 117”.

19:11 - Positivo docente alle Eolie, 50 famiglie in isolamento

Un docente di Milazzo del plesso scolastico di Malfa, nell'isola di Salina, è risultato positivo nel fine settimana al test Covid e da ieri 50 famiglie si sono poste in isolamento fiduciario in attesa dei tamponi dell'Usca. Il professore è in attesa del risultato del test molecolare, ma sono scattate le misure preventive. Il sindaco Clara Rametta con un'ordinanza ha chiuso le scuole elementari e medie e le aule saranno sanificate. La preside del comprensivo 'Isole' Mirella Fanti ha disposto la prosecuzione delle lezioni, per Malfa, con la didattica a distanza. Il docente contagiato insegna anche nell'istituto comprensivo 'S.Lucia' di Lipari, ma ha fatto lezione, l'ultima volta, lunedì scorso. La scuola a Lipari resta aperta e da domani il personale si sottoporrà a vaccinazione. Nei comuni eoliani si stanno già programmando per i primi giorni della prossima settimana giornate di screening con test rapidi. Anche il sindaco di Lipari Marco Giorgianni ha deciso di mettersi in isolamento preventivo e di lavorare da casa finché non sarà sottoposto al tampone molecolare.

18:42 - Nel Ragusano vaccino a una donna di 107 anni

A Comiso, nel Ragusano, è stata somministrata la seconda dose di vaccino a una donna di 107 anni, Maria, classe 1914, che vive in una Rsa. È la persona con l'età più avanzata vaccinata finora nell'isola. Sempre nel Ragusano, il 20 febbraio scorso si era vaccinato all'ospedale Guzzardi di Vittoria un uomo di 100 anni.

17:15 - In Sicilia 453 nuovi casi su 24.790 test effettuati

Sono 453 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 24.790 tamponi processati, con una incidenza di positivi di poco superiore all'1,8%, ancora in discesa rispetto a ieri. La regione è undicesima nel contagio giornaliero per numero di nuovi contagi. Le vittime sono state 21 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 4.138. Il totale degli attualmente positivi torna a risalire ed è 25.982, con un incremento di 211 casi rispetto a ieri. I guariti sono 221. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri che adesso sono 858; ovvero 10 in meno rispetto a ieri e tornano a diminuire anche in terapia intensiva dove sono 133, uno in meno rispetto a ieri. La distribuzione nelle province vede Palermo con 213 casi, Catania 54, Siracusa 41, Agrigento 39, Caltanissetta 38, Messina 27, Ragusa 26, Trapani 8, Enna 7.

15:59 - Sindaco di Mazara del Vallo: “Prudenza nei comportamenti”

Il caso di variante sudafricana del Covid, registrato a Mazara del Vallo, "può mettere a repentaglio tutti i sacrifici fatti in questi mesi. Siamo contenti di essere passati in zona gialla, ma questo non significa poter fare quello che vogliamo. I nostri comportamenti devono essere responsabili e corretti, e occorre evitare passi indietro nella lotta al Virus. Se non faremo tesoro dell'esperienza e prenderemo questa fascia gialla come un 'liberi tutti', questo traguardo sarà più difficile da raggiungere". Lo dice il sindaco Salvatore Quinci.

15:44 - Palermo, ristorante aperto oltre l’orario consentito: multe

Multe per 2.400 euro sono state elevate a Palermo dai carabinieri che ieri sera in via Torrearsa hanno trovato aperto un ristorante oltre l'orario consentito. Seduti ai tavoli c'erano cinque clienti, che insieme al titolare sono stati sanzionati. Uno dei presenti è stato anche denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale per non avere voluto fornite le proprie generalità ai carabinieri.

15:29 - Vaccini, inaugurato a Catania secondo hub regionale

Inaugurato stamattina a Catania, dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, il secondo Hub regionale per la vaccinazione antiCovid. La struttura, presso l'ex mercato ortofrutticolo di San Giuseppe La Rena che, abbandonato e fatiscente, è stato recuperato grazie alla Protezione civile regionale, è stata messa a disposizione dal Comune e si aggiunge al punto vaccinale attivato mercoledì dalla Regione a Palermo, nell'ex Fiera del Mediterraneo. "È una tappa importante nell'avvio della stagione della speranza - ha affermato Musumeci durante l'inaugurazione alla quale hanno partecipato il sindaco di Catania Salvo Pogliese, gli assessori regionali alla Salute e alla Famiglia, Razza e Scavone, il capo della Protezione civile regionale Salvo Cocina - che potrebbe divenire stagione della certezza, se avessimo già nel frigo le fiale del vaccino. Ancora le aspettiamo, ma non vogliamo farci cogliere impreparati". "Al momento il personale sanitario in campo è sufficiente rispetto al numero delle dosi - aggiunge Razza - e c'è l'impegno a livello nazionale a potenziare le reti dei vaccini ricorrendo anche alle agenzie interinali". La struttura, pensata per somministrate 5000 dosi di vaccino al giorno, sarà operativa da domani e potrà contare su 55 postazioni in cui si alterneranno oltre 130 unità, tra sanitari e amministrativi, suddivisi in due turni e operativi dalle ore 8 alle 20. In contemporanea, in un'area esterna con accesso distinto, proseguirà l'attività del drive-in per i tamponi. Tra le novità dell'hub appena inaugurato c'è il "muro del vaccino", su cui gli utenti potranno lasciare la propria firma sotto la scritta "Io mi sono vaccinato”.

12:06 - In Sicilia primo caso variante Sudafricana

In Sicilia c'è il primo caso di variante Sudafricana del Covid nell'Isola. Il genoma è stato sequenziato su un marittimo 32enne di Mazara del Vallo, nel Trapanese, rientrato da un soggiorno di due mesi in Africa, dove ha lavorato su alcune piattaforme petrolifere. Il sequenziamento è stato accertato dal dottor Fabio Tramuto del laboratorio di riferimento regionale del Policlinico di Palermo, diretto dal professor Francesco Vitale. Lo scrive il Giornale di Sicilia. L'indagine è partita grazie all'attività dell'Asp di Trapani e del dottor Stefano Giaramida, respon-sabile del presidio di Igiene pubblica di Salemi. Il marittimo è rientrato in Italia partendo il 10 febbraio da Malabo, capitale della Guinea Equatoriale, con un volo che ha fatto scalo ad Addis Abeba per poi atterrare a Roma e da lì a Palermo, dove, appena sbarcato, è stato sottoposto a tampone rapido risultando negativo. I primi sintomi li ha avvertiti il 15 febbraio e da quel momento è scattato l'isolamento. Anche la moglie è risultata positiva. "Il sistema di tracciamento ha funzionato alla perfezione - ha spiegato il professor Vitale - I colleghi dell'Asp di Trapani sono stati molto bravi a capire che poteva esserci la variante sudafricana e sono intervenuti con celerità per bloccarne la diffusione. Anche la moglie è positiva ma è troppo presto per affermare se sia stata contagiata con la mutazione, in quanto non abbiamo ancora effettuato il sequenziamento". 

8:09 - Vaccini, da domani prenotazioni per insegnanti over 55

Da domani, in Sicilia, anche il personale docente e non docente di tutte le scuole paritarie, regionali ed enti di formazione Oif (fino alla classe 1956) potrà prenotarsi - attraverso la piattaforma telematica e gli altri servizi gestiti da Poste Italiane - per la vaccinazione anti Covid. A seguito dalla comunicazione degli elenchi da parte dei ministeri competenti alla Regione Siciliana, tale possibilità è stata estesa anche ai dipendenti over 55 in servizio presso gli istituti scolastici statali dell'Isola. Proseguono, intanto, senza sosta le vaccinazioni degli ultraottantenni e dei cittadini che rientrano già nella fasi al momento autorizzate dal Piano della struttura commissariale nazionale. Alle 17 di ieri sono state 327.921 le inoculazioni di vaccino anti Covid finora somministrate in Sicilia. In particolare, dal 24 al 26 febbraio, sono state complessivamente effettuate 31.893 vaccinazioni. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.