Covid Sicilia, 543 nuovi casi su 22.730 tamponi

Sicilia
©Ansa

Gli attualmente positivi sono 34.970, con una diminuzione di 337 casi rispetto a ieri. I guariti sono 860

Il nuovo live con gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 543 i nuovi positivi che si registrano oggi in Sicilia con sono 22.730 i tamponi processati, con una incidenza di poco sopra il 2,3% (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:06 - Comune di Marsala riduce Tari del 70% per lockdown

Il Comune di Marsala ha deciso di ridurre del 70% la tassa sulla raccolta dei rifiuti (Tari), per l'anno 2020, per le attività commerciali, e non solo, che la scorsa primavera hanno dovuto cessare le loro attività a causa del lockdown per il Covid-19. Il procedimento amministrativo è ormai all'ultimo passaggio. Lo rende noto il settore finanze e tributi del Comune, alla luce della comunicazione dell'Anci Sicilia che, sul tema, aveva partecipato nei giorni scorsi alla Conferenza Regione-Autonomie locali. Della riduzione della Tari, per il periodo marzo/maggio 2020, potranno beneficiare anche musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto. Ed inoltre, cinema, teatri, campeggi, distributori di carburanti, impianti sportivi, esposizioni e autosaloni, alberghi con e senza ristorante, B&B e affittacamere, negozi di abbigliamento, calzature, librerie, cartolerie, ferramenta, tende e tessuti, tappeti, cappelli, ombrelli e antiquariato, banchi di mercato, attività artigianali quali parrucchiere, barbiere, estetista, ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie , mense, pub, birrerie, hamburgherie, bar, caffè e pasticcerie, discoteche e night club. Il Consiglio comunale di Marsala ha già approvato la delibera, atto necessario in attesa che la Regione procedesse all'assegnazione ai Comuni delle somme previste dallo specifico fondo perequativo degli enti locali.

18:12 - Zona gialla in Sicilia, inalterata frequenza a scuola

L'ordinanza del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, con la quale si recepisce il provvedimento nazionale per il passaggio dell'Isola in zona gialla a partire da lunedì, non apporta alcuna modifica sul fronte scolastico. Restano dunque inalterati, almeno per ora, i criteri e le modalità di accesso alle scuole di ogni ordine e grado vigenti. La frequenza resta al cento per cento fino alla secondaria di primo grado; gli istituti superiori continueranno ad operare al cinquanta per cento dell'utenza studentesca. È consentita l'ammissione quotidiana solo agli alunni portatori di disabilità o Bes. La decisione è stata adottata dal presidente Musumeci, d'intesa con l'assessore all'Istruzione Roberto Lagalla e l'assessore alla Salute Ruggero Razza.

18:00 - In Sicilia 543 nuovi casi su 22.730 tamponi

Sono 543 i nuovi positivi che si registrano oggi in Sicilia con sono 22.730 i tamponi processati, con una incidenza di poco sopra il 2,3%: il tasso è leggermente in salita rispetto a ieri. La regione è decima nel numero di nuovi contagi. Le vittime sono state 20 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.824. Gli attualmente positivi sono 34.970, con una diminuzione di 337 casi rispetto a ieri. I guariti sono 860. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri che adesso sono 1.211; 13 in meno rispetto a ieri, diminuiscono i ricoveri in terapia intensiva che sono 168, uno meno rispetto a ieri. La distribuzione nelle province vede Palermo con 132 casi, Catania 197, Messina 67, Trapani 13, Siracusa 38, Ragusa 27, Caltanissetta 29, Agrigento 31, Enna 9.

14:12 - Messina, in 19 nella sala biliardo: sanzioni

Polizia, carabinieri e vigili urbani hanno chiuso a Messina. in via La Farina, una sala biliardo che, in violazione delle norme emanate a contrasto dell'epidemia da Covid-19, era regolarmente aperta con all'interno 19 persone. Elevati a tutti verbali di contestazione di illecito amministrativo per la violazione delle disposizioni relative al contrasto della pandemia. Al presidente dell'associazione è stato notificato il provvedimento cautelare della chiusura dell'attività per 5 giorni.

13:07 - Federfarma: "Aumenta la povertà sanitaria a Palermo"

Servono sempre più farmaci senza prescrizione che si comprano a prezzo pieno, ma anche latte pediatrico e pannolini, mascherine e gel disinfettanti. E la rete della solidarietà a Palermo e provincia non riesce più a coprire i bisogni di un numero sempre più crescente di soggetti che si ritrovano in povertà sanitaria, arrivando a fare fronte a meno del 40% delle richieste di aiuto. Con l'arrivo della pandemia qui si sono aggravate le condizioni di chi era già povero e, rispetto allo scorso anno, sono notevolmente aumentati coloro che quotidianamente devono scegliere fra mangiare e curarsi mentre, a causa dell'emergenza sanitaria e delle restrizioni, molti enti caritatevoli hanno dovuto ridurre le attività tradizionali e concentrarsi sulle nuove esigenze da Covid-19, come la distribuzione di mascherine, presidi sanitari e prodotti disinfettanti. Lo scorso anno, pur avendo il Banco Farmaceutico raccolto e distribuito a 24 enti caritatevoli oltre 6mila confezioni di farmaci donati nelle farmacie e altre 10mila siano arrivate tramite la Farmacia solidale dell'Istituto Villa Nave, "siamo riusciti a soddisfare meno del 40% delle richieste da parte di quanti non hanno soldi per acquistare medicine", dice Giacomo Rondello, responsabile locale del Banco Farmaceutico. "E quest'anno la situazione è peggiorata - aggiunge - anche perché oltre ai farmaci ci arrivano ogni giorno sempre più richieste di latte pediatrico, pannolini e prodotti per bambini e neonati e questo ulteriore sforzo di fatto finisce per ostacolare l'impegno per le cure". Ecco perché quest'anno il numero di enti caritatevoli collegati al Banco farmaceutico è cresciuto da 24 a 29 e "anche le farmacie aderenti alla settimana di raccolta del farmaco, che si svolgerà fino a lunedì prossimo, sono aumentate da 76 a 79, con tutti i farmacisti che hanno incrementato la loro quota devoluta al Banco Farmaceutico - annuncia Roberto Tobia, segretario nazionale e presidente provinciale di Federfarma - . Rispetto a un milione e 674mila famiglie in povertà assoluta nel 2019 in Italia, nel 2020 almeno 173mila indigenti in più non hanno potuto chiedere aiuto a un ente assistenziale. E molti di questi si trovano proprio a Palermo e provincia". 

12:10 - Sda Poste Italiane consegna 28.900 dosi di vaccino in Sicilia

Due furgoni attrezzati del corriere espresso Sda di Poste Italiane, scortato dai Carabinieri stanno consegnando in queste ore in Sicilia 28.900 dosi di vaccino AstraZeneca e Moderna. Le dosi, arrivate in aereo la notte scorsa all'aeroporto di Catania, sono in distribuzione alle farmacie ospedaliere di Giarre (6.000), seguono Palermo (6.800), Erice Casa Santa (4.200), Siracusa (2.400), Ragusa (2.400), Agrigento (2.800), Caltanissetta (2.200) ed Enna (2.100).

11:55 – Palermo, lunedì riapre il Museo delle Marionette Antonio Pasqualino

Il passaggio della Sicilia in zona gialla di lunedì 15 febbraio segna anche la riapertura del Museo delle Marionette Antonio Pasqualino. Sarà possibile visitare la collezione, nel rispetto delle norme anticovid, su prenotazione, chiamando il numero 091/326080, il lunedì dalle 10 alle 14 e, dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 18. La collezione custodisce oltre 5000 pezzi, fra marionette, pupi, burattini, ombre, attrezzature sceniche e cartelloni provenienti da tutto il mondo. Tra questi, il Museo conserva la più vasta e completa collezione di pupi di tipo palermitano, catanese e napoletano, e numerosi materiali utilizzati nelle altre tradizioni del teatro di figura che sono state dichiarate dall'Unesco Capolavori del patrimonio orale e immateriale dell'umanità: oltre all'opera dei pupi siciliani, il Ningyo Johruri Bunraku giapponese, il Wayang Kulit indonesiano, lo Sbek Thom cambogiano, il Namsadang Nori - Kkoktu-gaksi Norum coreano, il Karagöz turco e le Rūkada Nātya dello Sri Lanka. La collezione è inoltre arricchita da importanti opere d'arte contemporanea realizzate per tre spettacoli che tra gli anni Ottanta e Novanta furono prodotti dal Museo internazionale delle marionette: le scenografie di Renato Guttuso utilizzate nello spettacolo Foresta-radice-labirinto di Italo Calvino, regia di Roberto Andò (1987); le marionette e macchine sceniche realizzate dall'artista e regista polacco Tadeusz Kantor per lo spettacolo Macchina dell'amore e della morte (1987); e i pupazzi di Enrico Baj realizzati per lo spettacolo Le bleu-blanc-rouge et le Noir dell'Arc-en-terre di Massimo Schuster. Di recente acquisizione, le marionette da tavolo che Enrico Baj realizzò per altri due spettacoli di Massimo Schuster: Roncisvalle e Mahabharata.

8:30 - In Sicilia 491 nuovi casi su 23.091 tamponi

Sono 491 i nuovi positivi che si sono registrati ieri in Sicilia con sono 23.091 i tamponi processati, con una incidenza di poco sopra il 2,1%. Le vittime sono state 21 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.804. Il totale degli attualmente positivi è 35.307. I guariti sono 1.818. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri che adesso sono 1.224, aumentano in terapia intensiva che sono 169. La distribuzione nelle province vede Palermo con 150 casi, Catania 106, Messina 89, Trapani 29, Siracusa 47, Ragusa 14, Caltanissetta 15, Agrigento 35, Enna sei.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.