Covid, la Sicilia da lunedì in zona gialla. Indice Rt a 0,66, il più basso d'Italia

Sicilia

L'uscita dalla zona arancione è prevista dalla nuova ordinanza che sta per essere firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza. Sull'isola oggi 491 nuovi casi

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

La Sicilia da lunedì entra in zona gialla. Lo prevede la nuova ordinanza del ministro dell Salute, Roberto Speranza. Intanto, la regione fa registrare l'indice Rt più basso d'Italia, pari a 0,66, a fronte di una media nazionale dello 0,95. Oggi sull'isola si registrano 491 casi a fronte di 23.091 tamponi. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

18:56 – A Caltanissetta chiude locale simbolo di integrazione

A Caltanissetta chiude il bar "Curtiglio", uno dei locali che maggiormente ha contribuito all'integrazione e alla rinascita del centro storico. Era uno dei punti di riferimento di tanti nisseni, degli artisti, ma anche di tanti migranti. Tutti, lì dentro, si sentivano a casa. Un successo dovuto principalmente all'entusiasmo che trasmetteva la titolare Cinzia Milazzo, che era riuscita ad unire culture differenti. Un sogno nato il 28 luglio 2015 e che adesso la pandemia da Covid, e la grave crisi economica, ha spezzato. "Ho chiuso soprattutto perché non riuscivo a reggere il peso dell'affitto - racconta Cinzia - con l'arrivo delle restrizioni ci siamo fermati con il lavoro, e ho calcolato che su 12 mesi siamo stati chiusi 7. Così una piccola attività non ce la può fare. Gli aiuti da parte del Governo sicuramente non sono stati adeguati a fronteggiare la chiusura totale di un'attività". "Il locale - continua - era nato dall'idea di creare un posto dove aggregarsi, costruire qualcosa di bello, ripopolare la piazza e piano piano c'è stata l'integrazione anche dei ragazzi extracomunitari e qualcuno di loro ha anche lavorato con noi. Molti ci raccontavano le loro storie, i loro problemi anche perché potevano parlare in inglese o in francese ed essere compresi. E poi qui facevamo concerti, c'erano i ragazzi del liceo musicale che trovavano uno spazio dove suonare, si presentavano libri, abbiamo fatto delle dirette, anche per le elezioni".

17:50 - In Sicilia 491 nuovi casi su 23.091 tamponi

Sono 491 i nuovi positivi che si registrano oggi in Sicilia con sono 23.091 i tamponi processati, con una incidenza di poco sopra il 2,1%: il tasso è in discesa rispetto a ieri. La regione è dodicesima nel numero di nuovi contagi. Le vittime sono state 21 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.804. Il totale degli attualmente positivi è 35.307, con una diminuzione di 1.348 casi rispetto a ieri. I guariti sono 1.818. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri che adesso sono 1.224; 12 in meno rispetto a ieri, aumentano in terapia intensiva che sono 169, quattro in più. La distribuzione nelle province vede Palermo con 150 casi, Catania 106, Messina 89, Trapani 29, Siracusa 47, Ragusa 14, Caltanissetta 15, Agrigento 35, Enna 6.

17:46 - Sicilia in zona gialla da lunedì

La Sicilia tornerà in zona gialla lunedì 15 febbraio, allo scadere dell'attuale ordinanza del ministero della Salute che prevede sia in arancione fino a domenica prossima. È quanto prevede, secondo quanto si apprende, la nuova ordinanza che sta per essere firmata dal ministro Roberto Speranza.

17:25 - In Sicilia su 651.388 alunni i positivi sono 1.706

In Sicilia, su 651.388 alunni i positivi da contagio Covid sono 1.706 pari a un tasso dello 0,26%. La percentuale più alta si registra nella scuola secondaria di primo grado, dove su 140.077 alunni, i positivi sono 445, pari allo 0,32%; segue la primaria con 579 positivi su 203.749 (0,28%), poi la secondaria di secondo grado 565 positivi su 211.171 (0,27%). Infine, la scuola dell'infanzia dove su 96.391 gli alunni contagiati sono 117. Va evidenziato che rispetto alla scorsa settimana l'incidenza degli studenti positivi ha subito un leggero calo, passando dallo 0,27 allo 0,26%, il 19 novembre scorso era dello 0,46%.

16:42 - In Sicilia indice Rt a 0,66, il più basso d'Italia

La Sicilia è la regione italiana con il più basso indice Rt: 0,66 a fronte di una media nazionale dello 0,95. Sulla base di questo dato l'isola dovrebbe cambiare classificazione e diventare zona gialla. L'indice Rt in sette regioni italiane supera l'1%, mentre sono 5 le regioni con l'Rt a 1,2 con Bolzano a 1,25. Il risultato raggiunto nell'isola è legato anche alla scelta del presidente della Regione Musumeci di sollecitare al governo nazionale il 23 gennaio scorso la zona rossa per la Sicilia quando i dati non imponevano questa classificazione.

16:16 - Vaccini, Asp Enna: “Ricoveri in diminuzione”

Continuano a decrescere i ricoveri per Covid in provincia di Enna. Ad oggi, i pazienti ricoverati per Coronavirus sono 26: 18 in malattie infettive, di cui 15 all'Umberto I di Enna e 3, a bassa intensità di cure, nel presidio di Leonforte, 6 pazienti in semintensiva, un solo paziente nella terapia intensiva, e una paziente in ostetricia Covid. Alcune caratteristiche socio-demografiche emergono da un gruppo di 80 pazienti dimessi dai reparti Covid dell'Asp di Enna dagli inizi di gennaio 2021 a oggi. Gli uomini dimessi sono stati 44 su 80, il 55%, e le donne 36, pari al 45%. L'età media è attorno a 67 anni, con il minimo registrato di 22 anni e il massimo di 103 anni, una paziente dimessa pochi giorni fa. Alcuni giorni prima, dal reparto Covid dell'Umberto I di Enna, era stata dimessa un'anziana di 100 anni. I pazienti provenienti da fuori provincia dimessi sono stati il 16% del campione: 6 sono tornati nei comuni del Nisseno, 3 nel Palermitano e 4 nel Catanese. Continua, nel frattempo, la campagna vaccinale anche con le prenotazioni degli ultraottantenni.

15:56 - Vaccino, Asp Ragusa: 7.396 prenotazioni da over 80

I cittadini over 80 che si sono prenotati per ricevere il vaccino anti Covid sono 7.396 in provincia di Ragusa. Per l'azienda sanitaria si tratta di "un vero successo con un boom di prenotazioni online" che ha raggiunto una percentuale di quasi il 40% di tutta la popolazione interessata in questa fase. Asp Ragusa ha organizzato cinque punti di somministrazione dei vaccini: l'ospedale 'Giovanni Paolo II' di Ragusa, che ha ricevuto 2.464 prenotazioni valide, il 'Maggiore' di Modica con 1.644, il 'Guzzardi' di Vittoria 447, il 'Regina Margherita' di Comiso 1.285 prenotazioni e il 'Busacca' di Scicli con 550. Sono, invece, 1.006 le prenotazioni registrate per i vaccini a domicilio.

15:29 - Rete ospedali, solo Sicilia ha chiesto anticipi somme

"Ad oggi soltanto la Regione Siciliana ha trasmesso la richiesta di accreditamento della prima "tranche" di trasferimenti finanziari previsti per l'attuazione del piano di ristrutturazione delle rete ospedaliera per il contrasto alla pandemia". Lo scrive Domenico Arcuri, commissario all'emergenza Covid, al presidente nazionale di Ance Gabriele Buia che nei giorni scorsi aveva inviato una nota per segnalare che imprese già a lavoro per potenziare la rete dei nosocomi non sarebbero state pagate dalla regioni.

7:19 - In Sicilia 760 nuovi casi su 21.602 tamponi

Sono 760 i nuovi positivi al Covid-19 in Sicilia su 21.602 tamponi processati con una incidenza di positivi di poco più del 3,5%. Le vittime sono state 26 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 3.783. Il totale degli attualmente positivi è 36.655,. I guariti sono 1.666. Negli ospedali continuano a diminuire i ricoveri che adesso sono 1.236. La distribuzione nelle province vede Palermo con 374 casi, Catania 104, Siracusa 85,Messina 66, Trapani 43, Caltanissetta 33, Agrigento 28, Ragusa 20, Enna sette.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.