Covid, in Sicilia registrati 796 contagi su 7.732 tamponi effettuati

Sicilia
©Ansa

Sono 796 i nuovi contagi per Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Salgono così a 8.540 gli attuali positivi, 640 più di ieri. I tamponi effettuati sono 7.732

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Sono 796 i nuovi contagi per Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Salgono così a 8.540 gli attuali positivi, 640 più di ieri. Di questi, 677 sono i ricoverati, 588 in regime ordinario e 89 in terapia intensiva con un incremento di 6 ricoveri rispetto a ieri, mentre 7.863 si trovano in isolamento domiciliare. Anche oggi si registrano nuove vittime, sono 8 i decessi che portano il totale a 397. I guariti sono 98 e i tamponi effettuati sono 7.732. Sul fronte della distribuzione territoriale si registrano 351 nuovi casi a Palermo; 211 a Catania; 60 a Trapani; 47 a Messina; 49 a Ragusa; 24 a Siracusa; 28 a Caltanissetta; 7 a Enna e 19 ad Agrigento.

Settanta casi positivi al Covid accertati e per Torretta, in provincia di Palermo, scatta la zona rossa, è la quinta nell'Isola. Lo ha deciso il presidente della Regione, Nello Musumeci, d'intesa con l'assessore alla Salute Ruggero Razza, per contrastare la diffusione del Coronavirus. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:24 - Altra zona rossa in Sicilia, è la quinta

Settanta casi positivi al Covid accertati e per Torretta, in provincia di Palermo, scatta la zona rossa, è la quinta nell'Isola. Lo ha deciso il presidente della Regione, Nello Musumeci, d'intesa con l'assessore alla Salute Ruggero Razza, per contrastare la diffusione del Coronavirus. L'ordinanza, appena firmata, decorre dalle 14 di domani resterà in vigore fino alle 24 del 30 ottobre. In particolare nel paesino del Palermitano sarà vietata la circolazione, a piedi o con qualsiasi mezzo pubblico o privato, all'interno del territorio comunale. Stop alle lezioni nelle scuole. La principale modalità di lavoro sarà lo smart-working. Attualmente sono in vigore nell'Isola altre quattro "zone rosse": Sambuca di Sicilia in provincia Agrigento (fino al 7 novembre), Mezzojuso nel Palermitano (24 ottobre) e Galati Mamertino in provincia di Messina (25 ottobre), Randazzo nel Catanese (26 ottobre).

17:51 - Tutti negativi i tamponi ai consiglieri del Comune di Catania

Ha dato esito negativo per tutti i consiglieri comunali che hanno risposto all'appello e i dipendenti degli uffici preposti alle attività consiliari, che stamani si sono sottoposti al tampone rapido quale test anti Covid-19, dopo che nei giorni un consigliere era invece risultato positivo. Le attività dei sanitari dell'Asp si sono svolte nell'aula del consiglio comunale che è stata sanificata prima e successivamente allo svolgimento delle analisi dei tamponi. Il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione, che in questi giorni ha sospeso precauzionalmente le attività del consiglio e delle commissioni consiliari, ha ringraziato i vertici e gli operatori dell'Asp per la rapidità dell'intervento che ha certificato qualunque diffusione del contagio da Covid-19 tra i consiglieri e i dipendenti comunali di Palazzo degli Elefanti.

17:34 - In Sicilia 796 nuovi positivi

Sono 796 i nuovi positivi al Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore. Salgono così a 8.540 gli attuali positivi, 640 più di ieri. Di questi, 677 sono i ricoverati: 588 in regime ordinario e 89 in terapia intensiva con un incremento di 6 ricoveri rispetto a ieri. 7.863 si trovano in isolamento domiciliare. Anche oggi si registrano nuove vittime, sono 8 i decessi che portano il totale a 397. I guariti sono 98. I tamponi effettuati sono 7.732. Sul fronte della distribuzione territoriale ci sono 351 i nuovi casi a Palermo; 211 a Catania; 60 a Trapani; 47 a Messina; 49 a Ragusa; 24 a Siracusa; 28 a Caltanissetta; 7 a Enna e 19 ad Agrigento.

16:33 - A Palermo stop a movida notturna nel fine settimana

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha firmato un'ordinanza che stabilisce il divieto di stazionamento per le persone, dalle 21 e fino alle 5 del giorno successivo esclusivamente nelle giornate di venerdì, sabato e domenica in una vasta area del centro cittadino dove si concentra in particolare la movida. La decisione è stata presa al termine del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza convocato dalla Prefettura per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, con la partecipazione anche dell'Asp, iIl provvedimento, che non interviene in alcun modo su tempi e modalità di apertura e chiusura degli esercizi commerciali, che restano regolamentati dai Dpcm e dalle ordinanze regionali, entra in vigore domattina. "Si tratta di un provvedimento certamente eccezionale, ma necessario - ha detto il Sindaco - anche se non è certamente drastico come quelli adottati in queste ore in altre zone del paese. La nostra speranza, quella di tutte le istituzioni che in queste ore hanno lavorato in grande sintonia per coordinare e valutare attentamente ogni scelta, è che non sia necessario nei prossimi giorni ricorrere ad ulteriori restrizioni per contrastare la diffusione del virus".

16:00 - Studio CoEhar: positivo il 15% dei dipendenti dell'Oasi di Troina

Si e' conclusa la prima parte dello studio condotto dal CoEhar dell'universita' di Catania, in collaborazione con la Duke University, l'Irccs Oasi Maria Santissima di Troina e il Comune, su un ampio campione di residenti e su centinaia di dipendenti dell'Istituto Oasi. Il paese dell'Ennese era stato dichiarato zona rossa dalla presidenza della Regione Siciliana dal 29 marzo al primo maggio per l'elevato numero di casi di contagio registrati all'Irccs. Nell'indagine su base volontaria, sono stati coinvolti 1.312 cittadini, distribuiti per sesso ed età e pari a circa il 14% del totale degli abitanti, mentre per l'Istituto Oasi 474 dipendenti pari a circa il 70% degli operatori attivi. Dai risultati è emerso che dei 1.312 volontari, soltanto 26 (il 2%) sono venuti a contatto con il virus, mentre tra i dipendenti dell'Istituto Oasi sono state rilevate 71 positività su un totale di 474 operatori sanitari sottoposti al test (il 15%). Questa prima fase della ricerca è iniziata il 27 luglio scorso e si è conclusa a fine settembre. L'indagine proseguirà nei prossimi mesi per valutare se l'immunità acquisita con il contatto del coronavirus è mantenuta nel tempo e si muoverà su due direttrici parallele: una per tutti coloro che sono risultati positivi e l'altra su un numero ristretto di negativi, al fine di costituire un gruppo di controllo che sarà individuato con metodo casuale. Anche in quest'ultimo caso il reclutamento delle persone individuate sarà sempre sulla base di un consenso volontario. Lo studio con il test sierologico ha permesso di individuare le persone che sono entrate in contatto con il virus e che hanno sviluppato anticorpi, anche in assenza di sintomi, i cosiddetti asintomatici. "I risultati emersi - ha detto il professore Riccardo Polosa, fondatore del CoEhar - sono in linea con i dati che emergono da altri centri europei e ci consentiranno di capire come gestire al meglio le future campagne vaccinali anti-coronavirus".

15:42 – Crollano le immatricolazioni dei mezzi pesanti

Da gennaio a settembre 2020 in Sicilia le immatricolazioni di veicoli pesanti per il trasporto di merci e persone sono calate dell'11,8% rispetto allo stesso periodo del 2019. In particolare le immatricolazioni di autobus sono diminuite del 45,6%, quelle di autocarri per il trasporto merci del 9%, quelle di autoveicoli speciali del 15,3% e quelle di trattori stradali o motrici del 9%. I dati derivano da un'elaborazione del Centro Studi Continental su dati Aci. Pesa il blocco delle attività produttive e di trasporto nei mesi del lockdown a causa dell'emergenza Coronavirus. In generale, le immatricolazioni di veicoli pesanti per il trasporto di merci e persone sono calate in tutte le province siciliane. Si va dal -1,3% di Messina fino al -26,8% di Agrigento. Nel comparto delle immatricolazioni di autobus spicca il dato positivo di Enna (+100%), che è però accompagnato da una diminuzione dell'84,6% a Trapani, del 77% a Catania, del 66,7% a Messina, del 54,5% ad Agrigento, del 50% a Caltanissetta e a Ragusa e del 17,7% a Palermo. Sono tutti in calo, invece, i dati relativi alle immatricolazioni di autocarri; si va dal -0,7% di Caltanissetta al -14,3% di Palermo per arrivare al -20,7% di Agrigento. Nel comparto degli autoveicoli speciali le immatricolazioni sono positive solo a Messina (+26,2%). Nel comparto dei trattori stradali, infine, dati positivi sulle immatricolazioni nei primi nove mesi del 2020 sono stati registrati a Messina (+24,2%) e Trapani (+9,7%).

15:39 – Palermo, altri 92 infermieri a Villa Sofia-Cervello

Sono 92 gli infermieri che hanno partecipato alla selezione pubblica indetta dall'azienda 'Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello', nell'ambito degli interventi per l'emergenza da Covid-19 e che saranno immessi in servizio subito, previa accettazione. Il bando indetto, in linea con le misure straordinarie di reclutamento , nella ratio di fronteggiare l'emergenza da Coronavirus e per garantire con urgenza i livelli essenziali di assistenza, comprese le cure intensive e subintensive necessarie alla cura dei pazienti affetti dal virus, ha trovato, pertanto, sollecita risposta. Si tratta di incarichi di lavoro autonomo, libero professionale e co.co.co. Durata fino al 31 dicembre 2020, prorogabile in ragione del perdurare dello stato di emergenza. L'elenco dei candidati è consultabile sul sito web aziendale.

13:48 - Scuola 'Altarello' Palermo, tutti in quarantena

È stata disposta la quarantena per tutto il personale, le bambine e i bambini che frequentano la scuola dell'infanzia comunale 'Altarello', a Palermo. Il provvedimento, che riguarda ventuno persone, tra adulti e minori, è stato comunicato all'amministrazione cittadina dal Dipartimento prevenzione dell'Asp, in seguito alla segnalazione del caso di positività di un dipendente della struttura educativa avvenuta il 14 ottobre scorso. Da allora l'attività è stata sospesa e la scuola dell'infanzia chiusa. Alla fine della quarantena, adulti e minori dovranno sottoporsi al tampone rapido in modalità drive-in secondo le modalità che indicherà l'Usca. 

13:31 - Questore Palermo: “Sanzioni per chi non rispetta regole”

"Non c'è alcun organo di polizia che può imporre le regole di distanziamento sociale ma è chiaro che siamo a disposizione per sanzionare chi dolosamente non rispetta le regole". Lo ha detto il neo questore di Palermo, Leopoldo Laricchia, presentandosi alla stampa, nella caserma Lungaro.

13:04 - Allarme in Rsa e in scuola a Santa Margherita Belice

È allarme all'interno della casa di riposo "Pitagora" di Santa Margherita di Belice (Ag) dove, da qualche giorno, la maggior parte degli undici ospiti presentano i sintomi del Coronavirus. Tre degli anziani in questione sono già stati ricoverati in ospedale, gli altri invece si trovano ancora all'interno della Rsa. Non è stato ancora reso noto l'esito dei tamponi già effettuati dall'Asp di Agrigento. Intanto, sempre a Santa Margherita, i genitori degli alunni dell'istituto comprensivo "Giuseppe Tomasi di Lampedusa" hanno deciso che da oggi i loro figli non entreranno più in classe. Temono che la scuola si trasformi in un focolaio visto che, nel corpo insegnanti, 12 sono di Sambuca di Sicilia che, in questi giorni, malgrado vivano in un comune dichiarato dal presidente della Regione "zona rossa", hanno continuato a lavorare recandosi ogni mattina in aula.

11:23 - Ricoverato quarto paziente casa riposo Caltanissetta

Quarto paziente di una casa di riposo di Caltanissetta ricoverato per coronavirus. Si tratta di un'anziana di 88 anni che nella notte è stata ricoverata in gravi condizioni al reparto di Terapia Intensiva Covid-19 dell'ospedale Sant'Elia. Altri tre ospiti della stessa struttura sono ricoverati in Malattie Infettive. La casa di riposo, con un provvedimento dell'Asp di Caltanissetta, è stata posta in isolamento; operatori e pazienti si trovano in quarantena. Questa mattina l'Asp di Caltanissetta sta provvedendo con l'apertura di ulteriori 30 posti letto nella Rsa di via Luigi Monaco e 12 posti di Malattie Infettive all'ospedale "Vittorio Emanuele" di Gela. Al momento all'ospedale Sant'Elia sono infatti saturi i 27 posti letto in Malattie Infettive e sono occupati 6 degli 8 posti attivati in Terapia Intensiva.

10:29 - 25 positivi ad Aci Catena, sindaco prepara misure dure

Continua a crescere il numero dei positivi al Covid-19 ad Aci Catena. Nel paese del Catanese sono adesso 25 (16 donne e 9 uomini, uno dei quali ricoverati in ospedale) ed è salito a 95 il numero delle persone in isolamento fiduciario. Lo rende noto il sindaco, Nello Oliveri. ”Va evidenziato - sottolinea - come mai ad Aci Catena, dall'inizio della pandemia, si erano registrati questi dati allarmanti. Se i numeri non dovessero stabilizzarsi, in base all'ultimo Dpcm - aggiunge il sindaco di Aci Catena - ci troveremo costretti ad inasprire le misure anti contagio, mettendo in pratica i poteri che il governo centrale ha affidato ai sindaci, con misure drastiche che certamente non vorremmo mai adottare. Chiedo a tutti un maggiore sforzo e impegno affinché insieme si possa circoscrivere il propagarsi del Covid-19". 

10:20 - A Catania on-line buoni libro e refezione scuole

A Catania si può accedere ai servizi "Refezione scolastica" e "Buoni libro" attraverso la piattaforma digitale "Catania Semplice" che prevede la fruibilità informatica di numerosi servizi comunali. Il servizio in attuazione delle linee guida anti-Covid finalizzate ad arginare il rischio contagio anche con l'incremento di attività amministrative gestibili da remoto. Lo rende noto l'amministrazione comunale. I genitori degli alunni delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado di competenza comunale possono presentare le domande per l'adesione al servizio di refezione scolastica direttamente online attraverso il sito internet del Comune di Catania.

10:15 - 50 positivi, commissari Comune Torretta chiedono aiuto

Salgono a 50 i positivi nel comune di Torretta, in provincia di Palermo. I commissari del comune hanno inviato una nota alla direzione del Dipartimento di prevenzione dell'Asp 6 Palermo con invito a segnalare al presidente della Regione Sicilia la necessità di istituire una zona di protezione speciale. Nella lettera si fa esplicita richiesta di un intervento che consenta di arginare la diffusione del contagio, da e verso il comune, sottolineando il sensibile aumento di cittadini positivi al tampone rapido e posti in isolamento domiciliare dai medici di base. Tra i positivi ci sarebbe gli alunni di una classe dell'istituto comprensivo "Carini-Calderone-Torretta". 

10:03 - Chiusa per cinque giorni una palestra a Palermo

I carabinieri del comando provinciale di Palermo, insieme ai militari del Nas, hanno chiuso per cinque giorni una palestra nella zona di Bonagia per il mancato adeguamento e rispetto delle norme anti-Covid. I militari hanno controllato già cinque piscine, quattro centri sportivi e 106 palestre. Proseguono anche le attività per verificare il rispetto delle norme a tutela della salute pubblica, anche davanti agli istituti scolastici, nel quadro delle indicazioni della Prefettura. In questi giorni le unità territoriali e quelle di pronto intervento sono state impiegate davanti molte scuole della città, per verificare che i ragazzi utilizzino correttamente le mascherine oltre che non si creino assembramenti all'inizio e al termine delle lezioni davanti i plessi.

9:08 - Sequestrate mascherine Ffp2 in farmacia in centro a Palermo

Sequestrate in una farmacia in via Libertà a Palermo 58 mascherine di protezione Ffp2 (KN95) sprovviste di certificazione di idoneità dalla Guardia di finanza che sta eseguendo controlli sulla normativa in materia di prezzi e sicurezza dei Dpi anti Covid-19. Il titolare della farmacia è stato denunciato per contraffazione e frode in commercio.

8:48 - Sindaco del Messinese avvia screening a scuola, nuovi positivi

"Costatando che tra i diversi sospetti c'erano 2 casi positivi al Covid dopo un tampone rapido che frequentano la locale Scuola Media, si è deciso di intervenire nel più breve tempo possibile con uno screening totale della popolazione scolastica per arginare eventuali focolai". Lo scrive in una nota il sindaco di Cesarò Salvatore Calì, annunciando che gli esami hanno consentito di individuare altri casi di contagio. "Questo lavoro per lo screening è stato svolto dall'Usca (Unità Speciali di Continuità Assistenziale Scolastica) un organo istituito nelle ultime settimane del quale il nostro comune è stato il primo nella provincia di Messina a beneficiarne. Agli alunni della Scuola Media, della Scuola Primaria, ai docenti e non docenti sono stati effettuati un totale di 200 tamponi rapidi antigenici, dei quali si è riscontrata la positività in 17 soggetti che immediatamente sono stati sottoposti a tampone molecolare e del quale aspettiamo l'esito. in totale riscontrati 18 positivi al tampone antigenico, un positivo al tampone molecolare, e un positivo al test sierologico. Fortunatamente tutti i soggetti coinvolti stanno bene e si trovano in isolamento. Questo lavoro è stato frutto della sinergia tra le Istituzioni e per tale ragione mi è doveroso, ringraziare in modo particolare il Presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, l'Assessore alla Sanità Ruggero Razza ed il suo capo di gabinetto Ferdinando Croce e l' Assessore agli Enti Locali. Bernardette Grasso".

8:02 - Palermo, positivo addetto alle pulizie: chiuso Palazzo Comitini

Per l'intera giornata di oggi Palazzo Comitini, sede della Città Metropolitana di Palermo, resterà chiuso per igienizzazione e sanificazione dei locali. Il provvedimento si è reso necessario per la positività al Covid-19 di un addetto alle pulizie dipendente della società Palermo Energia. 

7:37 - Due dipendenti Asp positivi, chiuso oggi Pta a Palermo

Due dipendenti dell'Asp in servizio al Pta Albanese in via Papa Sergio a Palermo sono risultati positiva al Covid-19. Tutte le attività ospitate all'interno della struttura sono state temporaneamente sospese per procedere alla sanificazione dei locali e sottoporre a tampone i dipendenti. Oggi il Pta Albanese rimarrà, pertanto, chiuso al pubblico.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24