Coronavirus Sicilia, il sindaco di Pozzallo: "62 migranti positivi a Covid-19 trasferiti"

Sicilia
©Ansa

Così il primo cittadino: "L'operazione è il il frutto di una collaborazione quotidiana, continua e riservata con il ministero dell'Interno e con la Prefettura di Ragusa che testimonia come soltanto la sinergia istituzionale può portare a risultati celeri"

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti

 

I 62 migranti positivi al Covid-19, fino ad oggi ospitati all'hotspot di Pozzallo, sono stati trasferiti ad altra sede. Lo rende noto il sindaco, Roberto Ammatuna

Intanto, sono 24 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, che portano a 947 gli attuali positivi nell'isola. Da Ragusa arriva l'appello degli inferimieri di Rianimazione del Covid hospital: "Il virus è ancora presente, vogliatevi bene e seguite le regole". (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

18:04 - 24 nuovi positivi in Sicilia

Sono 24 i nuovi casi di Covid19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore e salgono a 10 le persone ricoverate in terapia intensiva. Non ci sono migranti. Nel complesso sono 63 i ricoverati perché altri 53 sono in regime di ospedalizzazione ordinaria in corsia. Casi che portano a 947 gli attuali positivi nell'isola, 884 dei quali in regime di isolamento domiciliare. Sono stati eseguiti 2.634 tamponi che portano il totale a 330.449. Resta fermo a 286 il totale delle vittime dell'epidemia nell'isola. Sono 24 i pazienti guariti. La divisione fra le province: 10 a Catania, 5 Messina, 4 a Ragusa, 4 a Siracusa, 1 Caltanissetta.

15:54 - Task force visita hotspot di Pozzallo, 'urgono correttivi'

Si è conclusa la visita nell'hotspot di Pozzallo della task force nominata dalla Regione Siciliana. Secondo quanto si è appreso, sono state confermate dagli esperti condizioni critiche di sovraffollamento e la necessità di urgenti correttivi e misure di miglioramento delle tempistiche di igienizzazione e pulizia degli spazi comuni, oltre all'assenza di contenitori gel. Un'altra visita da parte della task force è in corso in un centro che ospita migranti nel Ragusano. La visita successiva è prevista nell'hotspot di Lampedusa, dove ci sono.1.200 migranti.

14:36 - Sindaco Marsala alla Regione: “Ora reparto malattie infettive”

Il sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo, ha chiesto al presidente della Regione, Nello Musumeci, l'apertura a Marsala di un reparto di malattie infettive. Il primo cittadino, inoltre, sollecita "più tamponi per fermare le catene di contagio in Sicilia, invece di sviare l'attenzione sui migranti". 

"I contagi da Coronavirus in Sicilia - continua Di Girolamo - sono in costante aumento, mentre il numero dei tamponi effettuati nella nostra regione è uno dei più bassi d'Italia. Dinanzi a questa situazione il presidente Musumeci cosa fa? Parla di migranti, emana un'ordinanza, peraltro nulla, cerca di far salire il suo indice di gradimento, distogliendo l'attenzione dai veri problemi che lui stesso non riesce a fronteggiare, cerca di distogliere l'attenzione dalle sue responsabilità. Se si vuole veramente affrontare il tema dei migranti, non si fanno proclami da campagna elettorale, ma si vola a Roma e se ne discute seriamente durante incontri istituzionali. Noi a Marsala ancora aspettiamo che venga realizzato il reparto di malattie infettive, come peraltro da tempo previsto nel piano sanitario regionale".

11:07 - Il sindaco di Aci Catena: "Due positivi e quattro casi sospetti"

Due nuovi casi positivi al Covid-19 sono stati riscontrati ad Aci Catena, nel Catanese, dove altre quattro persone sono in isolamento volontario in attesa di tampone. Lo rende noto il sindaco Nello Oliveri sottolineando che "tutti i casi sono seguiti dai responsabili dell'Asp, nei propri domicili". 

10:32 - Vaccini, Asp Catania: "Già arrivate 1.410 prenotazioni online"

Sono state 1.410 le prenotazioni effettuate all'Asp di Catania nel primo giorno di avvio del sistema di prenotazione on line delle vaccinazioni negli ambulatori distrettuali. Il servizio, attivato ieri, è il primo del genere ad essere operativo in Sicilia. Da ieri, l'accesso agli ambulatori vaccinali aziendali avviene esclusivamente tramite il servizio di prenotazione on line, con eccezione per i soli casi urgenti. Per gli ambulatori dei Distretti sanitari di Acireale, Gravina di Catania e Paternò, rimangono confermate le prenotazioni precedentemente acquisite. Gli utenti potranno prenotare la somministrazione del vaccino via web, collegandosi al sito aspct.it, o tramite l'app "vaccinazioni Asp Catania".

10:16 - Il sindaco di Pozzallo: "62 positivi a Covid-19 trasferiti"

I 62 migranti positivi al Covid-19, fino ad oggi ospitati all'hotspot di Pozzallo, sono stati trasferiti ad altra sede. Lo rende noto il sindaco, Roberto Ammatuna, sottolineando che l'operazione "è il il frutto di una collaborazione quotidiana, continua e riservata con il ministero dell'Interno e con la Prefettura di Ragusa che testimonia come soltanto la sinergia istituzionale può portare a risultati celeri". 

7:49 - Caronte&Tourist: "Tampone a un marittimo"

"Un marittimo febbricitante, componente dell'equipaggio della nostra nave in servizio per Caronte&Tourist Isole Minori sulla linea Milazzo-Eolie-Napoli, è stato sbarcato e sottoposto a tampone". Lo afferma la compagnia di navigazione sull'uomo che era a bordo della Laurana. "A prescindere dall'esito degli accertamenti diagnostici - si legge in una nota diffusa - è immediatamente scattata la procedura stabilita fin dallo scorso marzo in accordo con le normative d'emergenza del periodo, che prevede lo sbarco cautelativo di tutto l'equipaggio e anch'esso sottoposto agli accertamenti di rito, la sanificazione radicale della nave e la ripartenza, naturalmente autorizzata dalle Autorità marittime e sanitarie competenti. La situazione è stata dunque fin da subito sotto controllo. La pronta reazione organizzativa dà il senso di un atteggiamento di grande e costante vigilanza e di rispetto delle regole che conferma l'impegno di una navigazione in sicurezza che la società si è posto come obiettivo permanente a tutela di passeggeri ed equipaggi".

7:28 - In Sicilia 65 nuovi contagi in 24 ore

Sono 65 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia nelle ultime 24 ore, 58 di questi sono migranti a Lampedusa. Casi che portano a 941 gli attuali positivi nell'isola. Sono stati eseguiti 1.468 nuovi tamponi. Resta fermo a 286 il totale delle vittime della pandemia nell'isola. Sono 21 i pazienti guariti. La divisione fra le province mostra tre casi a Catania, uno a Messina, uno a Palermo, uno a Ragusa, uno a Siracusa. C'è un paziente in meno ricoverato in terapia intensiva.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24