Coronavirus Sicilia, ok a discoteche all'aperto con capienza al 40%

Sicilia

Per chi viola le disposizioni è prevista la sospensione dell'attività, un provvedimento già eseguito a Custonaci, nel Trapanese, dove i carabinieri hanno 'sorpreso' 800 giovani a ballare senza mascherina

Vietata l'attività delle discoteche al chiuso, ok invece ai locali all'aperto se si ha la mascherina e si si rispetta il distanziamento sociale. Inoltre, sarà consentito l'accesso solo al 40% della capienza autorizzata. Lo stabilisce l'ordinanza emanata dal presidente della Regione, Nello Musumeci, il 9 agosto scorso in materia di prevenzione dal coronavirus (CORONAVIRUS: LA DIRETTA - GLI AGGIORNAMENTI IN SICILIA).

Le sanzioni

Per chi viola le disposizioni è prevista la sospensione dell'attività, un provvedimento già eseguito a Custonaci, nel Trapanese, dove i carabinieri hanno 'sorpreso'

800 giovani a ballare senza mascherina e ammassati. I sindaci, inoltre, con propria ordinanza hanno il potere di inibire l'esercizio di ciascuna attività in caso di violazioni e fino al ripristino delle condizioni previste dall'ordinanza. Per quel che riguarda le notti dei giorni 14 e 15 agosto, gli esercizi che vogliano organizzare feste e balli devono comunicarlo al Comune e alla prefettura 48 ore prima.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24