Migranti, altri 8 sbarchi a Lampedusa: arrivate 110 persone. Ue: "Pronti ad aiutare"

Sicilia

Tutti sono stati portati nell’hotspot di contrata Imbriacola per l’identificazione. La Commissione europea agli Stati membri: "Urgente partecipare ai ricollocamenti"

Sono otto gli sbarchi di migranti avvenuti dall'alba di oggi a Lampedusa (GLI SBARCHI DI IERI), fra cui tre approdi direttamente al molo Favarolo e al molo commerciale, per un totale di 110 migranti (APPALTO PER NAVE-QUARANTENA).

Sulla terraferma sono stati bloccati, dalla guardia di finanza, prima 7 e poi 9 tunisini. Al largo dell'isola, le motovedette della Guardia di Finanza hanno intercettato cinque barchini: uno con 10 tunisini, un secondo con 21 migranti, fra cui 4 minori e 5 donne, una delle quali ucraina, e nel pomeriggio un terzo con 14 tunisini, un quarto con a bordo 12 tunisini fra cui una donna e un quinto con a bordo 9 tunisini. Un gruppo di 28 tunisini è riuscito ad arrivare e a sbarcare al molo commerciale di Lampedusa.

Dopo la rilevazione della temperatura corporea tutti i migranti verranno portati nell'hotspot di contrada Imbriacola, dove gli ospiti presenti arriveranno a 783, per essere identificati.

Ue: "A Lampedusa difficoltà significative"

approfondimento

Migranti, sbarcate 337 persone a Lampedusa tra ieri e oggi

Su quanto sta accadendo in Sicilia nelle ultime settimane è intervenuta quest'oggi la Commissione europea, che ha fatto sapere di essere "al corrente" e di seguire "da vicino" la situazione, soprattutto per quanto riguarda le problematiche relative ai centri d'accoglienza. "A Lampedusa in particolare le difficoltà sono significative", spiega un portavoce. "In prima battuta è chiaramente compito dello Stato membro occuparsi di tali difficoltà - ricorda - ma la Commissione europea, che ha già dato sostegno all'Italia, resta disponibile se ci saranno ulteriori richieste".

L’organo esecutivo dell’Unione europea prosegue "nel coordinamento dei ricollocamenti dei migranti salvati in mare. Attualmente - aggiunge il portavoce - stiamo coordinando una serie di operazioni. I contatti con gli Stati membri sono in corso", ma "non c'è un numero sostanziale di Paesi che partecipano. Vista l'urgenza di continuare a trovare soluzioni nel periodo estivo, incoraggiamo fortemente tutti gli Stati a partecipare".

Proseguono i trasferimenti per svuotare hotspot Lampedusa

Intanto, continuano i trasferimenti per svuotare l'hotspot di contrada Imbriacola a Lampedusa. Sono in partenza dall'hotspot altre 230 persone: 150 con un pattugliatore delle Fiamme gialle e 80 con il traghetto di linea per Porto Empedocle. A varare il nuovo piano di trasferimenti è stata la Prefettura di Agrigento. Stamani, con pattugliatore e motovedetta, erano stati spostati in 160, trasferiti - su disposizione della Prefettura di Agrigento - a Pozzallo (Ragusa). Tranne nuovi, ulteriori, approdi, nella struttura d'accoglienza dovrebbero rimanere in 553 migranti. Svuotata, intanto, la tensostruttura di Porto Empedocle (Agrigento): con i pullman sono in partenza 320 migranti per i centri d'accoglienza di Molise e Abruzzo.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24