Migranti, rintracciate 125 persone fuggite ieri dal Cara di Caltanissetta

Sicilia
©Ansa

Le forze dell’ordine hanno lavorato per tutta la notte per individuare i fuggitivi e riportarli presso il centro. Il sindaco: “Pretendo che non venga più nessuno a Caltanissetta e che il Cara venga svuotato da chi è in quarantena. La struttura non è idonea”. Le ricerche proseguono in mattinata

Sono stati rintracciati e riportati al Cara di Pian del Lago di Caltanissetta 125 dei 184 migranti che ieri si erano allontanati dalla struttura. Le forze dell’ordine hanno lavorato per tutta la notte per individuare i fuggitivi e riportarli presso il centro. “Mi sto recando in Comune a scrivere una nota al ministro Luciana Lamorgese ribadendo che la struttura di Caltanissetta non è in grado di contenere queste persone, perché evidentemente non è idonea”, ha dichiarato il sindaco Roberto Gambino. 

Il sindaco: “Migranti non possono più restare qui”

leggi anche

Migranti, Nello Musumeci: "Sicilia non va trattata come colonia"

“Pretendo - ha aggiunto il primo cittadino - che non venga più nessuno a Caltanissetta e che il Cara venga svuotato da chi è in quarantena. Ringraziamo le forze dell'ordine per aver rintracciato più di 100 migranti ma rimango dell'opinione che non possano stare qui”, ha concluso Gambino ribadendo la posizione assunta già ieri appena dopo aver ricevuto la notizia della fuga. Le ricerche per ritrovare gli altri migranti, molti dei quali scappati a piedi nudi tra le campagne, stanno proseguendo anche in queste ore. Tutti i fuggitivi erano risultati negativi al coronavirus (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI) ma avevano comunque l’obbligo di osservare il periodo di quarantena all’interno del centro.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24