Appalti pilotati, si dimette sindaco arrestato nel Nisseno

Sicilia

Il primo cittadino di Santa Caterina Villarmosa è stato messo ieri ai domiciliari nel corso dell’operazione ‘Cerbero’

Ha rassegnato le proprie dimissioni Antonino Fiaccato, sindaco di Santa Caterina Villarmosa, in provincia di Caltanissetta, arrestato ieri nel corso dell'operazione "Cerbero" che ha visto coinvolti anche il suo vice e un assessore del Comune nisseno. Fiaccato lo ha reso noto tramite il suo avvocato Giuseppe Dacquì specificando che lascerà l’incarico a partire da lunedì. Fiaccato, eletto nel 2017, in una lista civica ed al suo terzo mandato, è accusato di essere stato a capo di un sistema che assegnava appalti pubblici in cambio di favori. 

Il sindaco di Santa Caterina Villarmosa: "Totale innocenza"

"Nel prendere atto delle gravi accuse che mi vengono mosse e nel protestare la mia totale innocenza - scrive il primo cittadino in un messaggio affidato al legale - nel rispetto che devo alla carica istituzionale che ricopro e all'autorità giudiziaria, in cui ripongo la massima fiducia, rassegno le mie irrevocabili dimissioni di sindaco augurando ogni bene alla cittadinanza caterinese”. 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.