Coronavirus, arriva il protocollo sanitario "SiciliaSiCura"

Sicilia
©LaPresse

Il documento istituisce anche le Uscat (Unità sanitaria di continuità assistenziale turistica) e fornisce delle linee guida per favorire la più ampia diffusione del protocollo che sarà in vigore dall'8 giugno fino al prossimo 30 settembre

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Sicilia

 

Arriva il protocollo sanitario "SiciliaSiCura" che è contenuto nella nuova ordinanza emanata dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Il documento istituisce anche le Uscat (Unità sanitaria di continuità assistenziale turistica). (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

19:00 - Comune Palermo: “Obbligo di comunicare le attività con i bimbi"

Da domani tutti gli enti, le associazioni, le cooperative e i soggetti a qualsiasi titolo costituiti che intendono avviare attività in favore dei bambini e degli adolescenti della città per il periodo estivo dovranno darne apposita comunicazione tramite il portale dei servizi online del Comune. L'obbligo di comunicazione è sia per le attività onerose, sia per quelle gratuite che si svolgeranno nel periodo che va dal 15 giugno a inizio anno scolastico 2020-2021, secondo le linee guida nazionali richiamate nell'ordinanza del 22 maggio del presidente della Regione. Gli enti dovranno autocertificare, in quanto organizzatori e gestori delle attività, il rispetto di tutte le norme igienico sanitarie previste e le prescrizioni e le indicazioni strutturali e organizzative. Verranno attivate, in collaborazione con i competenti uffici dell'Asp, apposite verifiche. Oltre che presso spazi privati o comunque nella disponibilità dei soggetti organizzatori, le attività potranno svolgersi presso luoghi pubblici che dovranno essere esplicitamente richiesti dagli organizzatori.

17:26 - Sindaco Raffadali: “Obbligo per i turisti di comunicare l'arrivo”

Il sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro, all'indomani della fine dell'obbligo della quarantena, ha firmato un'ordinanza con la quale obbliga tutte le persone, in arrivo a Raffadali, provenienti da altre regioni, a comunicare l'arrivo in paese entro 48 ore. "La decisione, in controtendenza con l'ormai definitivo allentamento dei controlli e unica a livello regionale - si legge in una nota - scaturisce dalla necessità di continuare a garantire la salute dei cittadini raffadalesi che per tanti mesi hanno osservato con rigore le varie regole loro impartite a livello nazionale, regionale e comunale". L'amministrazione comunale "si riserva nel caso di soggetti provenienti da regioni ancora a rischio Covid, di sottoporli, senza alcun onere da parte loro, al test sierologico per motivi prudenziali".

16:53 – Uomo di 89 anni morto in ospedale nel Messinese

Un uomo di 89 anni, risultato positivo a Covid-19, è morto nell'ospedale "Cutroni Zodda" di Barcellona Pozzo di Gotto. Ne dà notizia il coordinamento per l'emergenza coronavirus nell'area metropolitana di Messina. L'Azienda ha provveduto ad avvertire i familiari ed esprime loro la proprio vicinanza.

8:22 - "SiciliaSiCura", arriva il protocollo sanitario

Disco verde per il protocollo sanitario "SiciliaSiCura" che è contenuto nella nuova ordinanza emanata dal presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. Il documento, oltre all'applicazione digitale di assistenza sanitaria riservata a quanti arriveranno nell'Isola, non essendo né residenti o domiciliati, istituisce anche le Uscat (Unità sanitaria di continuità assistenziale turistica) e fornisce delle linee guida per favorire la più ampia diffusione del protocollo che sarà in vigore dall'8 giugno fino al prossimo 30 settembre. I titolari delle società di gestione dei trasporti e di qualsiasi struttura ricettiva (anche a carattere extralberghiero) saranno chiamati a promuovere il sistema di registrazione sul sito siciliasicura.com. Spetterà al dipartimento della Protezione civile regionale coordinare, mediante il numero verde 800.458787, il call center per l'assistenza sui contenuti del protocollo "SiciliaSiCura". In particolare, agli utenti verranno erogati servizi in lingua italiana e inglese, con informazioni di natura sanitaria per i gestori delle attività produttive, nonché quelle per i cittadini che si sono registrati. Settimanalmente verrà redatto un report sull'andamento degli ingressi in Sicilia. Saranno le Uscat a occuparsi del monitoraggio, presa in carico e assistenza degli eventuali casi sospetti da Covid-19 fra i non residenti o domiciliati nell'Isola. In particolare, in caso di positività di un soggetto, si applicheranno i protocolli vigenti del ministero della Salute e dell'Istituto superiore di sanità. Nell'ordinanza è specificato inoltre che l'isolamento domiciliare conseguente all'accertamento della positività al contagio, ove non sia necessario il ricorso a cure ospedaliere, è organizzato dalla Regione Siciliana, senza oneri a carico dell'interessato.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.