Catania, bomba fuori da tabaccheria: si costituisce il complice della vittima

Sicilia
Foto di Archivio (ANSA)

Il complice ha 19 anni, come il rapinatore deceduto. Dopo l'interrogatorio, il ragazzo è stato denunciato per tentativo di furto aggravato, detenzione e trasporto illegale di materiale esplodente e per morte per conseguenza di altro reato

È un 19enne, coetaneo della vittima, il complice di Agatino Cristian Giustino morto due giorni fa per l'esplosione di un ordigno che avevano piazzato davanti a una rivendita automatica di sigarette di un tabacchi nel popoloso rione di Librino a Catania. Il giovane, che era stato identificato lo stesso giorno dai carabinieri che lo cercavano, si è costituito ieri. Dopo l'interrogatorio, il 19enne è stato denunciato per tentativo di furto aggravato, detenzione e trasporto illegale di materiale esplodente e per morte per conseguenza di altro reato.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.