Vittoria, botte in una scuola materna: riesame revoca i domiciliari alla seconda maestra

Sicilia
Immagine di archivio (ANSA)

L’insegnante 59enne, arrestata lo scorso 28 gennaio nell’ambito di un’inchiesta sui maltrattamenti nei confronti dei bambini, è stata sospesa dalla professione per 12 mesi. Alcuni genitori degli alunni si costituiscono parte civile nel procedimento penale 

Il tribunale del riesame di Catania ha revocato gli arresti domiciliari per la seconda maestra della scuola materna “Che Guevara” di Vittoria (nel Ragusano) coinvolta nell’inchiesta sui maltrattamenti nei confronti dei piccoli alunni. Come nel caso della prima docente, anche per la 59enne i giudici hanno sostituito la misura cautelare: dagli arresti domiciliari, la donna è così passata alla sospensione per 12 mesi dall'insegnamento.

Alcuni genitori si costituiscono parte civile

Intanto si apprende che circa la metà dei genitori dei 23 bimbi della classe hanno già depositato in procura, tramite i rispettivi legali, la richiesta per costituirsi parte civile nel procedimento penale a carico delle due maestre arrestate lo scorso 28 gennaio, dopo che la polizia aveva installato all'interno dell'aula della scuola materna alcune telecamere per verificare i comportamenti aggressivi delle insegnanti nei confronti degli alunni.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.