Sequestro di beni per oltre un milione di euro nel Trapanese

Sicilia

Il tribunale ha confiscato un'attività rimessaggio di imbarcazioni e noleggio di attrezzature edili, una villetta a Marsala, un'auto e 21 tra conti correnti, depositi a risparmio e polizze considerati riconducibili a un uomo già indagato per traffico di stupefacenti

Il Tribunale di Trapani ha sequestrato beni per oltre un milione di euro riconducibili a Vincenzo Crimi, l'uomo era già stato indagato per traffico di stupefacenti. Il provvedimento emesso dal tribunale su richiesta della Procura di Palermo riguarda aziende, immobili e disponibilità finanziarie. In particolare sono finiti sotto sequestro l'attività di rimessaggio di imbarcazioni e noleggio di attrezzature edili, una villetta a Marsala, un'autovettura Hunday I10 e 21 tra conti correnti, depositi a risparmio e polizze. 

I più letti