Frana Ischia, trovato il corpo della dodicesima vittima

Campania

Il cadavere è stato recuperato dai vigili del fuoco nella zona del parcheggio del Rarone, ai piedi di via Celario

ascolta articolo

È stato trovato il corpo di Maria Teresa Arcamone, 31 anni, l'ultima delle 12 che erano sulla lista ufficiale dei dispersi dopo la frana a Casamicciola. A dare la conferma che il cadavere, sfigurato dalla lunga permanenza sotto il fango bagnato, fosse proprio quella della giovane barista sono stati i carabinieri della compagnia di Ischia. L'identificazione è stata compiuta nell'obitorio dell'ospedale Rizzoli.

Il ritrovamento

leggi anche

Frana Ischia, procura dà ok per restituzione salme alle famiglie

Il cadavere della è stato recuperato dai vigili del fuoco nella zona del parcheggio del Rarone, ai piedi di via Celario, dove è confluita gran parte della frana staccatasi dal monte Epomeo. Il corpo è in via di identificazione da parte dei Carabinieri della Compagnia di Ischia. Nei giorni scorsi era stata trovata l'auto della donna. Alle sue ricerche partecipava il fidanzato Salvatore che era tornato ad Ischia dalla nave su cui lavorava; qualche giorno prima i soccorritori avevano trovato la macchina di Mariateresa, spinta dalla forza del fiume di fango sul tetto della sua casa. Nella tragedia del 26 novembre scorso sono morti anche i cognati Maurizio e Giovanna e il nipotino Giovangiuseppe, di appena 21 giorni, che abitavano a poca distanza.

Chi era l'ultima vittima

Mariateresa Arcamone era una cameriera in un bar molto conosciuto di Forio. La mattina andava prestissimo al lavoro e si ritiene perciò che all'ora in cui la colata di fango scesa dall'Epomeo ha travolto le case di via Celario fosse già sveglia e che forse si è accorta del pericolo allontanandosi da casa.

Napoli: I più letti