Covid Campania, 2.842 nuovi casi. Regione in zona rossa dall'8 marzo

Campania
©Ansa

Il tasso di incidenza è pari a 11,22%, ieri era 11,58%. Tredici i decessi e 577 le persone guarite. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato la nuova ordinanza in cui la regione viene inserità nella più alta zona di rischio

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Resta alta ma stabile la curva dei contagi in Campania. Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione Campania sono 2.842 (di cui 341 casi identificati da test antigenici rapidi) i casi positivi nelle ultime 24 ore su 25.327 tamponi eseguiti.

Come anticipato dal governatore Vincenzo De Luca durante la consueta diretta Facebook del venerdì, su richiesta della stessa regione la Campania diventerà zona rossa dall'8 marzo (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:49 - Sindaco Acerra anticipa chiusura parchi per weekend

Il sindaco di Acerra (Napoli), Raffaele Lettieri, anticipa la zona rossa nei parchi comunali della città in questo fine settimana, per evitarne la "massiccia frequentazione". Con un'ordinanza firmata oggi, infatti, il primo cittadino ha disposto la chiusura dei parchi comunali a cominciare dalle 10, per domani e per domenica. "Il provvedimento restrittivo - fanno sapere dal Comune - è stato assunto alla vigilia della retrocessione della Campania in zona rossa alla luce dei dati del monitoraggio settimanale, al fine di limitare la massiccia frequentazione delle aree verdi pubbliche che nel fine settimana sono prese d'assalto e sono oggetto di una massiccia frequentazione. Obiettivo del provvedimento è aumentare l'attenzione e moltiplicare l'impegno di tutti per il rispetto di tutte le misure di sicurezza". Ad Acerra gli attuali positivi sono circa 600.

19:45 - Vaccini, Napoli: domani stop prime dosi over 80, al via polizia

Domani come previsto si fermano le prime vaccinazioni dei cittadini di oltre 80 anni a Napoli. La vaccinazione riprenderà la prossima settimana all'arrivo delle nuove dosi Pfizer: tra lunedì e martedì è prevista alla Campania una consegna di 49.140 dosi. Domani mattina alla Mostra d'Oltremare si svolgeranno quindi i richiami dei primi over 80 che hanno fatto la prima dose, e le somministrazioni al personale scolastico, mentre nel pomeriggio comincerà anche la somministrazione dei vaccini Astrazeneca per Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale, avviando quindi la vaccinazione delle forze dell'ordine

18:13 - Report ospedali: sale pressione al Cotugno, Cardarelli stabile

Aumenta la pressione sul Cotugno, mentre è ancora a livelli gestibili quella sul Cardarelli e sull'Ospedale del Mare. Il report di oggi degli ospedali napoletani spiega che reggono la pressione al momento nonostante il forte aumento dei positivi al covid19 degli ultimi dieci giorni. All'Ospedale dei Colli, che comprende Cotugno, Monaldi e Cto, i 286 posti letto tra intensiva, subintensiva e degenza ordinaria, sono quasi tutti occupati. Al momento, si apprende, non c'è pressione al pronto soccorso grazie a un importante turn over che tra dimissioni e trasferimenti riesce a fronteggiare la situazione. Al Cardarelli oggi ci sono 112 pazienti covid tra degenza, subintensiva e intensiva, un numero più basso della scorsa settimana quando si era arrivati a 130. Scende l'età media che è sui 50 anni. In obi covid ci sono 2 pazienti, mentre il terapia intensiva sono occupati 12 dei 14 posti a disposizione. Il Cardarelli regge la pressione anche grazie a trasferimento di Pazienti al II Policlinico. All'Ospedale del Mare ci sono in tutto 56 pazienti covid di cui 9 in terapia intensiva, uno più di ieri, 8 in subintensiva e 39 in degenza. Al Loreto Mare sono 35 i pazienti in degenza e 18 quelli in subintensiva sui 20 posti a disposizione. Al San Giovanni Bosco, ospedale covid con specialistiche, ci sono 32 pazienti covid in degenza sui 39 posti letto disponibili, 6 in ortopedia, 2 in ginecologia, 1 nel nido, 8 in chirurgia e 1 in cardiologia oltre a tre in Terapia Intensiva Cardiologica.

18:09 - Campania in zona rossa dall'8 marzo

Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di regia, ha firmato le nuove ordinanze. La Campania passa in zona rossa da lunedì 8 marzo.

18:01 - Chiusi due bar nel centro storico di Napoli dopo controlli

Due bar in via Santa Chiara e via San Giovanni Maggiore Pignatelli, nel centro antico di Napoli, sono stati chiusi per due giorni della Polizia per violazione delle norme di prevenzioni anti-Covid. I titolari sono stati trovati dagli agenti del Commissariato Decumani, controlli, mentre vendevano bevande oltre l' orario consentito. I controlli nelle zone della "movida" di largo San Giovanni Maggiore, largo Girolamo Giusso, largo Banchi Nuovi, via Santa Chiara, piazzetta Teodoro Monticelli, via Enrico De Marinis e strade adiacenti hanno portato all' identificazione di 72 persone. Due i multati per consumo di bevande oltre l' orario consentito e per circolazione senza giustificato motivo dopo le 22.

16:26 - In Campania 2.842 nuovi casi su 25.327 tamponi

Resta alta ma stabile la curva dei contagi in Campania. Secondo i dati dell'Unità di crisi della Regione Campania sono 2.842 (di cui 341 casi identificati da test antigenici rapidi) i casi positivi nelle ultime 24 ore su 25.327 tamponi eseguiti. Il tasso di incidenza è pari a 11,22%, ieri era 11,58%. Tredici i decessi e 577 le persone guarite. Restano invariati a 140 i posti letto occupati in terapia intensiva; un posto; in più in degenza ordinaria con 1358 posti letto.

15:53 - Campania, diffide ad Asl: assumere subito idonei a concorsi

Diffide ad Asl e ad Aziende sanitarie della Campania sono state depositate stamattina dallo studio legale Leone-Fell&Catalano per chiedere la revoca dei concorsi banditi e in attesa di svolgimento per il reclutamento del personale sanitario utile a fronteggiare la pandemia. I legali chiedono l'inserimento immediato di coloro che sono stati già selezionati In Campania, nel 2020, alcune Asl e Aziende ospedaliere hanno bandito diversi concorsi per le medesime figure professionali, ma solo il "Cardarelli "di Napoli è riuscito a portare a termine la selezione, pubblicando a Gennaio la graduatoria definitiva di vincitori e idonei non vincitori. "Tutte le altre amministrazioni hanno sospeso le selezioni o sono ancora in fase preselettiva''., affermano i promotori dell' iniziativa legale. Quattro bandi di concorso son stati indetti dall'Auo Vanvitelli, dall'Asl di Benevento, dall'Asl Napoli 2 Nord e Napoli 3 Sud, per l'assunzione di personale nel ruolo di collaboratore professionale sanitario, ''già selezionato - affermano i legali - proprio dall'Azienda ospedaliera Cardarelli''. Il testo unico del Pubblico impiego prevede che l'accesso in un ente pubblico deve avvenire tramite una selezione pubblica, a seguito della quale viene redatta una graduatoria che rimane in vigore per i successivi due anni, a partire dalla data di approvazione. "La nostra richiesta - affermano gli avvocati autori della diffida - è volta a limitare l'indizione di nuovi concorsi pubblici che implicano un significativo dispendio economico e di risorse, ma si rivolge anche alla tutela di una categoria di soggetti che a seguito di un concorso sono risultati idonei e in possesso dei requisiti di merito richiesti per lo svolgimento della professione." Riteniamo che possa essere la scelta più oculata sanitario, in un momento di piena emergenza come questo'', concludono i legali.

15:15 - Vaccini, De Luca: "A lavoro per produrli in Campania"

"Si sta lavorando per la produzione del vaccino in Campania. Ci sono aziende che producono farmaci che possono attrezzarsi con l'aiuto della Regione, un aiuto finanziario anche rilevante con tecnologie necessarie, i bio reattori in modo particolare per l'infilamento del vaccino". Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb. "E' una operazione che richiederà non meno di 4 mesi dal momento della stipula dell'accordo - spiega - ma stiamo lavorando in questa direzione, investire alcune decine di milioni di euro per la conversione aziendale che in modo da avere la possibilità di produrre vaccini in Campania

14:59 - De Luca: "Siamo ormai in zona rossa"

"Siamo ormai in zona rossa perché il livello di contagio non si può più reggere. E' evidente che bisogna prendere misure eccezionali". Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb. "Come è del tutto evidente siamo arrivati alla terza ondata in tutta Italia, per la Campania, da oltre una settimana registriamo sui 2500 nuovi postivi al giorno che significa che dovremo fare il tracciamento dei contatti per almeno 25mila persone è evidente che in queste condizioni diventa impossibile", ha aggiunto.

13:33 - Controlli anti-Covid a Napoli Centro e Scampia

Carabinieri e polizia proseguono nei controlli sul rispetto della normativa di prevenzione anti-Covid 19. I militari sono stati impegnati nei quartieri Santa Lucia e Chiaia. Undici le sanzioni per violazioni alla normativa anti-contagio. Gli agenti del Commissariato Scampia e della Polizia Locale, con il supporto dei Nibbio e del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato controlli nella zona del rione "Monterosa", nel quartiere Scampia. 6 le multe,13 i motocicli sequestrati amministrativamente, 3 per la successiva confisca.

13:08 - Luigi de Magistris: "Zona rossa unica soluzione contro curva"

''Se in questo momento vogliamo interrompere la curva della pandemia che sta crescendo c'è solo una soluzione: la zona rossa''. Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a 'L'aria che tira' su La7 aggiungendo che ''a Napoli abbiamo nuovamente gli ospedali pieni, le terapie intensive piene eppure si arriva in ritardo quando i segnali iniziano a essere inequivocabili''. De Magistris ha sottolineato che ''abbiamo la medicina sul territorio che arranca, l'assistenza domiciliare che non è decollata, il tracciamento che non funziona e a distanza di un anno questo lascia sinceramente sconcertati''. 

11:50 - Vaccini, Vincenzo De Luca: "Dosi a Regioni siano in base a popolazione"

Il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha richiamato al vertice sui vaccini la necessità di riequilibrare entro fine marzo la fornitura di dosi in base alla popolazione residente - la Campania ha quasi sei milioni di abitanti -, secondo quanto riferito da fonti che assistono all'incontro. Il governatore ha ricordato un accordo in tal senso siglato dalla Conferenza delle Regioni nei mesi scorsi.

10:56 - De Luca collegato alla riunione Governo-Regioni

Anche il presidente della Campania Vincenzo De Luca è collegato con la riunione in videoconferenza Governo-Enti locali sui vaccini, secondo quanto si apprende. Il governatore ha spesso disertato gli incontri Stato-Regioni durante l'anno di emergenza Covid-19. Collegato con il vertice tra gli altri il consulente del presidente della Regione Lombardia, Guido Bertolaso, in passato capo della Protezione civile.

10:12 - Altri tre morti a Torre del Greco, 117 morti in un anno

Tre decessi in 24 ore e oltre mille casi attualmente attivi. È il quadro della situazione legato all'emergenza Covid-19 segnalato dal sindaco di Torre del Greco (Napoli) Giovanni Palomba. Proprio il primo cittadino fa sapere, al termine dell'aggiornamento al Centro operativo comunale, che a perdere la vita sono stati B.M. di 74 anni, M.A. di 72 e M.G. di 67 anni. Si aggrava ulteriormente dunque il bilancio delle vittime: da inizio pandemia infatti i morti a causa del Coronavirus a Torre del Greco sono stati 117. Nelle ultime 24 ore inolte sono stati segnalati 29 nuovi contagi, a fronte di 27 guarigioni: sono dunque 1.056 le persone attualmente positive, 55 delle quali risultano ospedalizzate.

7:25 - In Campania 2.780 nuovi casi su 23.988 tamponi

In Campania non si ferma la crescita della curva dei contagi. Ieri il bollettino dell'Unità di crisi regionale ha registrato 2.780 positivi su 23.988 tamponi. Il tasso è dell'11.58%. Quaranta i morti. Aumentano i ricoveri in terapia intensiva: sono 140. Sostanzialmente stabili i posti di degenza occupati, 1.357.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.