Covid, in Campania registrati 791 casi su quasi 11mila tamponi

Campania
©Fotogramma

I morti sono 25, i nuovi guariti sono stati 3.039. Per quanto riguarda la disponibilità regionale di posti letto, sono 656 disponibili e 118 occupati in terapia intensiva e 3.160 disponibili e 1.529 occupati negli altri reparti

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Sono 791 i nuovi positivi al Covid -19 in Campania su 10.815 tamponi eseguiti.

Intanto, questa mattina la polizia ha sequestrato Indumenti e cellulari a due ultras partenopei, rispettivamente del calcio e del basket, nell'ambito delle indagini sulle devastazioni scoppiate la sera dello scorso 23 ottobre a Napoli, nei pressi di Palazzo Santa Lucia, sede della Giunta regionale della Campania, in concomitanza con entrata in vigore del cosiddetto "coprifuoco".

Intanto, il Collegio di Garanzia presso il Coni ha accolto il ricorso del Napoli contro le sentenze che infliggevano lo 0-3 a tavolino e un punto di penalizzazione ai partenopei per non essersi presentati a Torino, per la gara contro la Juventus dello scorso 4 ottobre, a seguito di due casi di coronavirus riscontrati nella rosa. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEL CONTAGIO)

19:10 – La Regione incontra agenzie di viaggio e tour-operator

Una delegazione dei rappresentati delle agenzie di viaggio e dei tour operator della Regione Campania è stata ricevuta questa mattina dagli assessori alla semplificazione amministrativa e al Turismo, Felice Casucci, e al lavoro e attività produttive, Antonio Marchiello. L'intero comparto del settore turistico è duramente colpito dalle restrizioni causate dall'emergenza sanitaria Covid-19 e nonostante la presenza di fondi di ristoro dedicati al settore sia da parte della Regione che del Governo nazionale vive una situazione emergenziale legata anche alla gestione dell'indotto e del personale. In questi giorni, l'Assessore Casucci aveva già anticipato al Coordinatore della Commissione Nazionale Turismo, Daniele D'Amario, un patto di solidarietà nazionale per preservare il turismo italiano e immaginare insieme una imminente ripartenza. In questa direzione, verrà chiesto di mettere all'ordine del giorno della Conferenza Stato-Regioni il tema delle agenzie di viaggio e dei tour operator sollecitando soluzioni immediate e condivise. Bisogna mettere in campo una rete di sostegno per tutti gli operatori che preveda forme di incentivazione sia economiche sia di altra natura (es. diversificazione delle attività, progetto formativo del personale del comparto, revisione del rapporto con OTA, ecc.) da sviluppare nella nuova programmazione 2021-2023. Il tavolo di ascolto già realizzato dall'Assessorato al Turismo ha proprio l'obiettivo di organizzare momenti strutturati e periodici, per affrontare insieme l'emergenza e avviare un lavoro coordinato e continuativo con attori decisivi per la conoscenza del territorio. Si confida anche che i contributi in conto capitale previsti dal Decreto Dirigenziale n. 386 dell'11 settembre 2020, riguardanti l'itermediazione turistica, su cui la Regione Campania ha di recente impegnato due milioni di euro, possano portare benefici rilevanti e immediati a tutto il settore.

18:53 - A Napoli artisti in piazza, non più piatto a tavola

Attori, ballerini, musicisti, uomini e donne di spettacolo in piazza oggi a Napoli portando un trio di Re Magi senza doni. Un cartonato è stato infatti portato dai manifestanti davanti alla Prefettura di Napoli con i ritratti dei ministri Gualtieri, con la scritta disoccupazione, Franceschini, con la scritta precarietà, e Catalfo, con la scritta lavoro nero. Una forte critica al governo quella che arriva dal comparto dello spettacolo a Napoli. "Abbiamo convocato tutti in piazza - spiega Luca Iervolino, attore e membro del Coordinamento Arte e Spettacolo Campania e di Si Cobas Arte e Spettacolo - mossi dall'urgenza di una situazione ormai insostenibile. Noi siamo abituati a essere precari, ma ora non reggiamo più, non regge la categoria dei lavoratori dello spettacolo che non lavorano non mettono il piatto a tavola. I più fortunati di noi da marzo a ora hanno preso dal governo 4.800 euro, cioé 480 euro al mese con cui non si campa. Quindi le istituzioni o credono che lo facciamo per hobby e abbiamo altri soldi oppure che non esistiamo proprio. Chiediamo di avere una retribuzione garantita anche in questi periodi di stop del lavoro, per affrontare l'emergenza con 1200 al mese per sopravvivere e che vengano riscritte le regole per far sì che chi ha come noi un lavoro a intermittenza possa pensare a un futuro". Insieme ai lavoratori dello spettacolo sono scesi in piazza al Plebiscito, davanti alla Prefettura, anche un centinaio di disoccupati di diverse sigle, come 7 novembre, Cobas Scuola, cenro sociale Iskra.

18:48 - Sindaco segnala nuovo calo contagi a Torre Annunziata

Ancora in calo il numero dei contagi da Covid-19 a Torre Annunziata (Napoli). È quanto evidenzia, in una nota, il primo cittadino Vincenzo Ascione, che sottolinea come nelle ultime 24 ore siano stati registrati nove nuovi casi di positività a fronte delle 18 accertate guarigioni. Scende così a 182 il numero dei cittadini attualmente positivi, dodici dei quali sono costretti al ricovero ospedaliero.

18:00 - Juve-Napoli, Collegio garanzia del Coni accoglie ricorso contro 3-0

Juventus-Napoli si giocherà. Il Collegio di Garanzia presso il Coni ha infatti accolto, con formula “annullato senza rinvio”, il ricorso del club azzurro contro la Figc e le sentenze che infliggevano lo 0-3 a tavolino e un punto di penalizzazione ai partenopei per non essersi presentati a Torino per la gara dello scorso 4 ottobre a seguito di due casi di coronavirus riscontrati nella rosa. La decisione del collegio, di fatto, cancella il risultato a tavolino e il punto di penalizzazione, ridisegnando così anche la classifica del campionato di Serie A, con le due squadre che si trovano ora appaiate a 24 punti, insieme alla Roma. Ancora da definire la data in cui il match verrà recuperato.

17:10 - In Campania 791 casi su quasi 11mila tamponi

Sono 791 i nuovi positivi al Covid -19 in Campania su 10.815 tamponi eseguiti. Di essi 78 risultano sintomatici e 713 asintomatici. I morti sono 25, 8 dei quali nelle ultime 24 ore e 17 in precedenza, ma registrati ieri. Il totale positivi sale a 182.050, ed il totale dei tamponi eseguiti a 1.927.864. I nuovi guariti sono stati 3.039. Il totale dei morti è di 2.624. Il totale guariti è di 98.167. Per quanto riguarda la disponibilità regionale di posti letto, sono 656 disponibili e 118 occupati in terapia intensiva e 3.160 disponibili e 1.529 occupati negli altri reparti. 

13:39 - Tar sospende ordinanze Comuni Capri ed Anacapri

Con due decreti, oggi il Tar Campania, in accoglimento dei ricorsi promossi dall'Avvocatura Regionale, ha sospeso le ordinanze con le quali i Comuni di Capri e Anacapri avevano adottato disposizioni difformi rispetto a quelle disposte con Ordinanza regionale n.98 del 18 dicembre scorso.

12:50 - Carabinieri di Napoli donano statua a personale sanitario

I carabinieri di Napoli doneranno domani (ore 9:30), all'ospedale Cotugno e all'ospedale Monaldi, una statua che simboleggia la vicinanza dell'Arma al personale sanitario particolarmente coinvolto nella gestione della pandemia. L'opera, realizzata in carta pesta da uno scultore militare dell'Arma, sarà consegnata dal Comandante Provinciale Generale di Brigata Canio Giuseppe La Gala presso il piazzale antistante l'ingresso dell'ospedale Monaldi al Dott. Maurizio Di Mauro, Direttore Generale dell'Azienda Ospedaliera dei Colli che coordina i due ospedali.

11:41 - Vincenzo De Luca: "Necessario mantenere linea del massimo rigore"

"Dobbiamo rimanere concentrati e manterremo il massimo del rigore anche nelle prossime settimane". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, parlando dell'emergenza Covid nel corso di un collegamento streaming con i dipendenti dell'Asl Napoli 2 Nord. Sull'apertura delle scuole a gennaio De Luca ha detto che "decideremo nei prossimi giorni il farsi ma voi sapete e meglio di me che quello di gennaio è un periodo molto delicato".

11:27 - Vincenzo De Luca: "Vaccinazione non sarà lavoro banale"

"La battaglia è ancora in corso anche perché partirà a breve la campagna di vaccinazione. Invito tutto il personale sanitario ad essere pronto a fare rapidamente le vaccinazioni". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, parlando dell'emergenza Covid nel corso di un collegamento streaming con il personale dell'Asl Napoli 2 Nord. De Luca ha invitato il personale a "mettere il massimo di attenzione rispetto ai nostri anziani, alle Rsa. Avremo quindi giornate impegnative e non sarà un lavoro banale e richiederà una grande capacità organizzativa". 

11:22 - Vincenzo De Luca: "Lo sciacallaggio mediatico oscura la realtà"

"Noi in Campania abbiamo retto. Le campagne di sciacallaggio mediatico però talvolta oscurano la realtà". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, collegato in streaming per un saluto augurale con i dipendenti dell'Asl Napoli 2 Nord parlando dell'emergenza Covid in Campania. "La Campania, ed è bene ricordarlo - ha proseguito De Luca - è la Regione che ha il tasso di mortalità più basso di Italia rispetto alla popolazione. Noi abbiamo fatto uno sforzo gigantesco".

10:33 - Cinque infermieri positivi in ospedale di Polla

Cinque infermieri in servizio presso l'ospedale di Polla, in provincia di Salerno, sono risultati positivi al Covid-19. Quattro dei cinque infermieri prestano servizio presso il reparto Covid dello stesso nosocomio pollese, mentre il quinto in un altro reparto. Il direttore sanitario, Luigi Mandia, già da questa mattina ha predisposto uno screening per tutto il personale dell'ospedale "Luigi Curto". Al momento la situazione è sotto controllo, fanno sapere dall'ospedale che serve l'utenza dei comprensori del Vallo di Diano, Tanagro e Alburni.

9:30 - Guerriglia a Napoli, la polizia perquisisce le abitazioni di due ultras

Questa mattina la polizia ha sequestrato Indumenti e cellulari a due ultras partenopei, rispettivamente del calcio e del basket, nell'ambito delle indagini sulle devastazioni scoppiate la sera dello scorso 23 ottobre a Napoli, nei pressi di Palazzo Santa Lucia, sede della Giunta regionale della Campania, in concomitanza con entrata in vigore del cosiddetto "coprifuoco". I due - G.L. e M.D.P.  - sono stati poi accompagnati in Questura per il "foto segnalamento". I due indagati sono stati individuati grazie alla visione dei filmati e del monitoraggio dei social, con l'obiettivo di comprendere la guerriglia urbana di quella sera fosse frutto di un disegno preciso oppure di una manifestazione spontanea causata dall'esasperazione. Al momento gli indagati sono complessivamente 11. Lo scorso 17 novembre Digos, squadra mobile e polizia postale, insieme ai carabinieri del Ros eseguirono nove perquisizioni alle quali si aggiungono le due di stamattina. 

8:46 - Torre del Greco, 23 casi e tre decessi

Tre morti in 24 ore a causa del Covid-19 a Torre del Greco (Napoli). È il responso del nuovo, drammatico bollettino emesso dal sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, che al termine del consueto incontro al Centro operativo comunale ha sottolineato come a perdere la vita sono stati due 61enni e un 76enne. Sale dunque a quota 61 il numero delle vittime legate al Coronavirus a Torre del Greco da inizio pandemia, ben 41 nella cosiddetta seconda ondata (19 dei quali nel solo mese di dicembre). Il bilancio, già pesante, è ulteriormente aggravato dai 23 nuovi casi di positività riscontrati sempre nelle ultime 24 ore, solo in parte mitigati dalla comunicazione dell'avvenuta guarigione da parte di 21 soggetti precedentemente risultati contagi. Sulla scorta di questi dati, si attesta a quota 321 il numero complessivo dei cittadini attualmente positivi, quaranta dei quali risultano ospedalizzati.

7:22 - In Campania 691 nuovi contagi su 9.662 tamponi

I casi di positività in Campania ieri sono stati 691, di cui 596 asintomatici e 95 sintomatici, a fronte di 9.662 tamponi processati. Sono 28 i deceduti. Il totale positivi è dunque di 18.1259 a fronte di 191.7679 tamponi esaminati. Si registrano nelle ultime 24 ore 1097 guariti. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656 mentre quelli occupati sono 120. I posti letto di degenza disponibili 3.160 (tra posti letto Covid e offerta privata) mentre quelli occupati son 1.571.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.