Covid, in Campania 1.067 positivi su oltre 18mila tamponi

Campania

Il rapporto tra casi positvi e test effettuati è sceso al 5,79 per cento, rispetto al 7,76 di ieri

Cala la curva dei contagi in Campania: sono 1.067 i positivi nelle ultime 24 ore (di cui 100 sintomatici) su 18.426 tamponi; il rapporto positvi/test è sceso al 5,79% rispetto al 7,76 precedente. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTIMAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:03 - Caserta, vaccino per 100 dipendenti ospedale

Cento dipendenti dell' "Azienda Ospedaliera Sant'Anna e San Sebastiano" di Caserta riceveranno domenica 27 dicembre la prima dose di vaccino,in occasione della Giornata Europea del Vaccino anti Covid-19. Lo ha confermato Gaetano Gubitosa, direttore generale del "Sant'Anna e San Sebastiano", che insieme al Sindaco di Caserta Carlo Marino e ai vertici aziendali (il Direttore Sanitario Angela Annecchiarico e il direttore amministrativo Amalia Carrara), ha effettuato un sopralluogo al Centro Vaccinazioni dell'ospedale, appositamente allestito per somministrare i vaccini al personale che vi lavora. Nella struttura saranno impegnati 6 medici, 12 infermieri, 4 operatori socio-sanitari e 4 dipendenti amministrativi, tutti formati per svolgere il loro delicato compito.

17:34 - Napoli, controlli il 24 e il 31 dicembre: possibili chiusure per folla

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, ha stabilito che nelle giornate del 24 e 31 dicembre non ci sarà una chiusura preventiva di alcuna strada cittadina, ma che ci sarà una forte intensificazione dei controlli anti assembramenti in 31 strade. Nell'ordinanza, de Magistris sottolinea anche che "le forze deputate all'ordine pubblico e sicurezza ravvisino il verificarsi di assembramenti in contrasto con le misure di prevenzione della diffusione del contagio da Covid-19, ci sarà l'interdizione delle aree per il solo tempo strettamente necessario a ripristinare le necessarie condizioni di sicurezza, fatta sempre salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private". Le strade potranno quindi essere chiuse all'accesso fino a quando non viene disperso l'assembramento. L'ordinanza non dispone quindi alcuna chiusura preventiva di strade o piazze ma individua "aree cittadine in cui, per comportamenti consuetudinari, si ritiene più elevato il rischio di affollamenti". L'ordinanza fa riferimento al dpcm in cui "nei giorni 24 e 31 dicembre - si legge - si applicano le misure della cd zona rossa, per le quali, tra l'altro, pur essendo sospese le attività dei servizi di ristorazione resta comunque consentito l'asporto fino alle ore 22". De Magistris ricorda anche che il prefetto gli ha rappresentato il forte pericolo di assembramenti di persone presso bar e attività commerciali a causa del forte radicamento tra gli abitanti della città della consuetudine degli aperitivi nelle giornate antecedenti il Natale e il Capodanno. Il Comune ha quindi stilato un elenco di 31 strade e piazze cittadine, proposto dal Questore di Napoli durante la riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica tenutasi in Prefettura lo scorso 16 dicembre, nelle quali, a unanime avviso del prefetto e dei responsabili delle forze di polizia, si potrebbero verificare stazionamenti di persone all'esterno dei locali per la consumazione di alimenti e bevande. Tra le 31 aree individuate ci sono tutte le strade dei cosiddetti "baretti" di Chiaia e zone del centro storico.

17:15 - Bonus famiglie per acquisto sanificanti e mascherine

La Regione Campania riconosce ai nuclei familiari con un reddito ISEE inferiore ad euro 7.000 un bonus per l'acquisto di prodotti sanificanti e mascherine. E' quanto prevede la legge di stabilità 2021 approvata oggi,a maggioranza, dal Consiglio regionale della Campania. 2.La Giunta regionale entro trenta giorni dall'entrata in vigore della presente legge definisce i criteri e le modalità per la concessione dei contributi indicando i comuni quali soggetti attuatori della misura. Per il finanziamento della misura è disposto uno stanziamento aggiuntivo di euro 100000 per l'esercizio 2021.

17:14 - Morta in ospedale a Napoli: autopsia il 29 dicembre

Si terrà il prossimo 29 dicembre, nell'ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania (Napoli), l'esame autoptico sulla salma di Giuseppina Liccardo, la 45enne affetta da patologie renali, deceduta lo scorso 12 novembre nella terapia intensiva dell'ospedale Cardarelli di Napoli dove era stata trasferita dopo essere risultata positiva al Sars-Cov-2. Oggi negli uffici della Procura di Napoli c'è stato il conferimento dell'incarico ai consulenti. Sulla morte della signora Liccardo, dallo scorso 24 novembre, sta indagando la Procura di Napoli (sostituto procuratore Eliana Esposito, procuratore aggiunto Simona Di Monte). Gli inquirenti sono al lavoro su diversi decessi avvenuti in ospedale e, di conseguenza, disposto diversi incarichi per l'esecuzione degli esami autoptici finalizzati ad accertare le cause della morti ed eventuali responsabilità. Al momento si procede ipotizzando l'omicidio colposo contro ignoti. Un'indagine scaturita a seguito della denuncia presentata lo scorso 20 novembre dall'avvocato Maria Laura Masi, legale dei familiari della donna che soffriva di problemi renali e per questo era dializzata. In ospedale si recò a causa di forti dolori al petto.

16:51 - In Campania 1.067 positivi su oltre 18mila tamponi

Cala la curva dei contagi in Campania: sono 1.067 i positivi nelle ultime 24 ore (di cui 100 sintomatici) su 18.426 tamponi; il rapporto positvi/test è sceso al 5,79% rispetto al 7,76 precedente. I deceduti sono 19 (11 nelle ultime 48 ore). I guariti sono 2.360. ;Report posti letto su base regionale indica 107 i posti etto di terapia intensiva occupati e in 656 quelli disponibili. I posti letto di degenza disponibili sono 3.160 (Covid e offerta privata) e 1.513 quelli occupati.

15:59 - Napoli, puntate in centro scommesse: 5 multati

Un centro scommesse in via Padre Rocco, a Napoli. è stato chiuso per cinque giorni dalla Polizia, che ha trovato al suo interno alcune persone che stavano effettuando puntate on-line. Gli agenti del Commissariato Vicaria-Mercato sono intervenuti dopo una segnalazione. I poliziotti hanno sorpreso cinque persone tra i 18 e i 46 anni di cui tre già denunciati in passato, che stavano giocando sui monitor. Il titolare del Centro scommesso e i cinque sono stati multati. E' stata disposta la chiusura del locale per 5 giorni. 

15:23 - In Campania vaccini anti-covid domenica mattina in 7 ospedali

Arriveranno domenica mattina le 720 dosi del vaccino anticovid in Campania per il "v-day" dimostrativo che si svolgerà in tutta Italia. Le dosi, si apprende dalla Regione Campania, arriveranno all'Ospedale del Mare di Napoli e da lì saranno subito smistate negli altri sei punti di vaccinazione previsti per la prima giornata dimostrativa, dove arriveranno nel giro di due ore. I punti di somministrazione saranno 6. A Napoli oltre all'Ospedale del Mare ci sarà la vaccinazione al Cardarelli e al Cotugno, a Caserta all'Ospedale San Sebastiano, ad Avellino al Moscati, a Benevento al San Pio, a Salerno al Ruggi. La vaccinazione dimostrativa si svolgerà anche in una rsa di Napoli al Frullone. Ogni ospedale avrà poco meno di cento vaccini, mentre la rsa ne avrà una ventina. Ogni ospedale ha già l'elenco di medici, infermieri e oss che si sono prenotati e a cui saranno somministrati i vaccini nel giro di sei ore in ogni ospedale.

15:21 - Prefetto Napoli: "Da domani controlli più intensi"

"Dall'inizio di dicembre c'è un piano di controllo del territorio e quindi con le zone rosse che partiranno da domani questo piano sarà ancor di più intensificato, sia nella città che nell'area metropolitana". Ad annunciarlo è il prefetto di Napoli, Marco Valentini. "Ovviamente, come diciamo sempre - ha precisato Valentini a margine della cerimonia in ricordo delle vittime della strage del Rapido 904 - molto contiamo sul senso di responsabilità dei cittadini. Non tutto può essere garantito attraverso i controlli. Servono anche comportamenti responsabili, civici e di autodisciplina da parte delle persone. Collaborando con le forze dell'ordine, esercitando senso di responsabilità, potremo fare in modo di tenere sotto controllo questo problema". "Come ho avuto modo di dire recentemente - ha concluso Valentini - non dobbiamo pensare che succede sempre agli altri, le cose succedono alle persone che conosciamo, alle persone alle quali vogliamo bene. Quindi questa consapevolezza deve guidare i comportamenti di tutti".

14:35 - 50 guariti a Torre del Greco, contagi sotto quota 300

Cinquanta guarigioni e numero dei contagiati che scende sotto la soglia delle trecento unità. Sono incoraggianti i dati del Covid-19 a Torre del Greco (Napoli) forniti dal sindaco Giovanni Palomba al termine del consueto punto al Centro operativo comunale. Stando ai dati comunicati da Asl Napoli 3 Sud e unità regionale di crisi, e riferiti alla giornata di ieri, nella città vesuviana si sono registrate cinquanta guarigioni (una delle quali dal regime ospedaliero). Essendo stati segnalati contestualmente sedici nuovi casi, il numero degli attuali positivi al Coronavirus si attesta dunque a quota 286, con 39 persone ricoverate presso i Covid Center.

13:08 - A Napoli iniziativa contro la didattica a distanza

"Ci vediamo il 7 ...in aula'. È il messaggio che è stato affisso fuori ad alcune scuole di Napoli. L'iniziativa ha coinvolto gli istituti scolastici Quarati, Cuoco, Pisciscelli, Vico, Costantinopoli e al Convitto ed è stata promossa dal gruppo 'Usciamo dagli schemi' in aderisione all'iniziativa lanciata da 'Priorità alla Scuola' sul territorio nazionale. "Le premesse non ci piacciono affatto - dicono i genitori No Dad - perchè ancora non abbiamo avuto la garanzia che le scuole riapriranno a gennaio, dopo la pausa natalizia. E mentre sul territorio nazionale i comitati locali di Priorità alla Scuola si mobilitano per chiedere l'apertura delle scuole superiori, noi in Campania - sottolineano - chiediamo l'apertura anche degli altri ordini di scuola, materne elementari e medie, e diciamo che così non vogliamo andare avanti: vogliamo tutte le scuole aperte, perchè la Dad non è sostenibile un giorno di più”.

12:26 - Campagna Cgil, tamponi a costo contenuto per iscritti

Tamponi ad un costo contenuto per tracciare l'eventuale contagio da Covid. È questa la campagna lanciata dalla Slc e dalla Cgil che consente alle lavoratrici e ai lavoratori di effettuare il test, tramite una convenzione con un laboratorio accreditato. "Questa scelta - dicono Cgil Napoli, Cgil Campania, Slc Napoli e Slc Campania - va incontro alla priorità di tutelare tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori del settore. E' rivolta sia a chi ha continuato a prestare la propria opera in prima linea per garantire attività essenziali, sia a chi da remoto ha consentito che la rete di comunicazioni reggesse all'enorme impatto di utilizzo consentendo al Paese di andare avanti durante la pandemia. Il sindacato di strada è perno fondamentale delle politiche e dell'agire della Cgil”.

11:39 - Caso Casertana, altri tre calciatori positivi

Altri tre giocatori della Casertana, società di calcio di Lega Pro, sono risultati positivi al Covid, portando a venti il numero dei contagiati tra i tesserati rossoblù. Un vero e proprio cluster di fronte al quale la Lega, su parere dell'Asl di Caserta, ha disposto il rinvio del match previsto per oggi sul campo della Juve Stabia. Le nuove positività sono emerse dopo il giro di tamponi effettuato al termine della gara con la Viterbese, disputatasi domenica allo stadio Pinto di Caserta. Un match che ha creato polemiche e tensioni, generando anche l'apertura di un fascicolo da parte della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere per epidemia colposa, visto che la Casertana, già costretta a giocare in nove per l'alto numero di positivi nella rosa emersi il giorno prima della gara - ben 15 - ha poi schierato due calciatori che presentavano decimi di febbre già prima del match, risultando poi positivi nel dopogara quando è stato reso noto l'esito dei tamponi.

10:54 - Minuto silenzio in Consiglio regionale per le vittime

La seduta di oggi del Consiglio regionale della Campania si è aperta, su proposta del presidente Gennaro Oliviero, con un minuto di silenzio per le vittime del Covid. "Vogliano ricordare - ha detto il presidente Oliviero - tutte i cittadini che hanno perso la vita, il personale medico e paramedico”.

10:02 - Napoli, in palestra nonostante divieto: multati in sei

In sei - nonostante i divieti anti Covid - sono stati sorpresi ad allenarsi all'interno di una palestra di via Andrea d'Isernia, zona Chiaia, a Napoli. Sono stati i carabinieri della compagnia Centro a notare il locale in attività e a intervenire. La palestra è stata chiusa per cinque giorni. Sanzionati i sei clienti.

7:23 - Ingressi differenziati negli istituti superiori a Napoli

Differenziazione degli orari d'ingresso e di uscita nelle scuole secondarie superiori, implementazione dei servizi del trasporto pubblico locale, interventi in materia di smart working e orario di lavoro, utilizzo del personale di protezione civile presso gli hotspot e gli istituti scolastici, gratuità della sosta sugli stalli a pagamento per i lavoratori della scuola secondaria. Sono le misure decise al termine dei tavoli svoltisi in Prefettura a Napoli in vista della ripresa delle attività scolastiche il 7 gennaio. Presieduta dal prefetto di Napoli Marco Valentini, si è svolta in modalità telematica la quarta riunione del tavolo per la mobilità attivato in Prefettura in previsione della ripresa delle attività didattiche in presenza del 75% della popolazione scolastica degli istituti secondari superiori. Hanno partecipato rappresentanti della Direzione generale per la mobilità della Regione Campania, dell'ufficio scolastico provinciale, del Comune di Napoli e dei Comuni che, nelle precedenti riunioni, avevano manifestato il rischio di potenziali criticità nei rispettivi territori in vista della scadenza prefissata, nonché delle principali aziende di trasporto pubblico. È prevista, in particolare, la diversificazione degli orari di ingresso a scuola, entro le ore 8, per una quota pari al 40% degli studenti e dalle ore 10, per una quota pari al 60%. E' data facoltà agli istituti scolastici di disporre, altresì, alternativamente, l'ingresso pomeridiano alle ore 14. La relativa organizzazione sarà assicurata dagli Istituti scolastici secondari superiori, previe indicazioni degli Uffici scolastici regionali e provinciali che recepiranno le indicazioni del tavolo.

7:07 - In Campania 791 casi su quasi 11mila tamponi

Sono 791 i nuovi casi positivi a Covid -19 registrati nelle ultime ore in Campania su 10.815 tamponi eseguiti. Di questi 78 risultano sintomatici e 713 asintomatici. I decessi sono 25. Il totale positivi sale a 182.050, ed il totale dei tamponi eseguiti a 1.927.864. I nuovi guariti sono stati 3.039. Il totale dei morti è di 2.624. Il totale guariti è di 98.167. Per quanto riguarda la disponibilità regionale di posti letto, sono 656 disponibili e 118 occupati in terapia intensiva e 3.160 disponibili e 1.529 occupati negli altri reparti.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.