Covid, in Campania 1.201 nuovi casi su 18.146 test processati

Campania

Il rapporto tra tamponi e positivi si attesta al 6,61%. Ben 3.001 i guariti nelle ultime 24 ore. A Caserta nuove restrizioni per evitare assembramenti nel corso delle festività natalizie. De Luca: “Niente mobilità tra piccoli comuni”

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Su 18.146 tamponi processati, sono 1.201 i nuovi casi di coronavirus accertati in Campania, con una percentuale tra test e positivi al 6,61%.

Il sindaco di Caserta Carlo Marino ha emesso un'ordinanza che impone nuove restrizioni per evitare assembramenti nel corso delle festività natalizie.

Intanto resta stabile la curva dei contagi in Campania.

“Non ci sarà mobilità per comuni sotto i 5mila abitanti, ci sarà una ordinanza che lo vieta”, ha annunciato il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la consueta diretta settimanale per fare il punto sull'emergenza Covid (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:20 - Campania in zona gialla da domenica ma solo fino a mercoledì

La Campania da domenica torna 'zona gialla': scade infatti, e non sarà rinnovata, l'ordinanza del ministro Speranza che l'aveva classificata in un'area di rischio più elevata. A partire da giovedì 24, però, entreranno in vigore le nuove restrizioni nazionali che renderanno l'intera Italia 'zona rossa' nei festivi e prefestivi fino al 6 gennaio.

18:35 - Nel Casertano calano positivi ma non i decessi

Continua ad essere costante il calo delle persone attualmente positive al Covid nel Casertano, ma continuano i decessi oggi, certifica il report dell'Asl di Caserta, sono sette le persone morte (13 nelle ultime 48 ore), per un totale di 358 vittime da inizio pandemia. Il dato positivi è quello dei guariti, che anche oggi è di centinaia di persone: in 602 si sono lasciati alle spalle il virus, mentre i nuovi positivi nelle ultime 24 ore sono 235 su 2875 tamponi effettuati (positivo l'8,2% dei test eseguiti), circostanza che fa scendere a 6169 il conto delle persone attualmente positivo. Una cifra alta, ma va tenuto conto che due settimane fa le persone positive in provincia erano quasi il doppio (12009). Numeri ancora alti, ma comunque in calo da giorni, nei singoli Comuni. Aversa, dopo settimane, scende sotto quota 500 persone attualmente positive (sono 439), Caserta sotto quota 400 (334); respirano Casal di Principe e Castel Volturno, scesi sotto 200 casi (sono rispettivamente 185 e 184 i contagiati nei due centri). Si maniene alto il contagio a Marcianise (424 persone positive) e Maddaloni (284 casi).

17:26 - Da Comune Napoli fondi per ospitalità personale sanitario

È stata approvata, su proposta dell'assessore alla Cultura e al Turismo Eleonora de Majo, la delibera di Giunta che autorizza l'utilizzo di 150.000,00 euro del fondo di riserva per finanziare l'ospitalità gratuita del personale sanitario impegnato nell'emergenza Covid-19 presso strutture alberghiere e extraalberghiere cittadine garantendo un rimborso per le strutture quantificato forfettariamente in euro 15 giornalieri a persona per pernotto da corrispondersi al gestore della struttura ricettiva a rendicontazione mensile. Le strutture sono state individuate tramite una pubblica manifestazione di interesse.

16:27 - In Campania 1.201 nuovi casi su 18.146 test processati

Continua ad essere sensibilmente più basso della media nazionale il tasso positivi-tamponi in Campania, che si attesta al 6,61%: secondo il bollettino dell'Unità di crisi, i contagi rilevati ieri sono stati 1.201 (114 i sintomatici) su 18.146 test processati. Ben 3.001 i guariti e 56 le vittime, di cui 22 nelle ultime 48 ore e 34 risalenti ai giorni scorsi ma registrate in ritardo. Le terapie intensive occupate sono 120 su 656, i posti letto di degenza Covid 1.621 su 3.160.

16:03 - De Luca: "Il 12 gennaio esercitazione generale per le vaccinazioni"

"Il 12 gennaio faremo un'esercitazione generale in Campania per il vaccino. Dovrà essere pronto tutto, luoghi, medici, task force per le rsa", ha poi annunciato De Luca durante la sua diretta Facebook. "Andremo in giro - ha detto - per verificare che tutto sia in ordine, deve essere un'operazione quasi militare, dovranno essere pronti congelatori, medici, infermieri, spazi, trasporto e uso in due ore dallo scongelamento dei vaccini, deve essere una macchina perfetta. Intanto aspettiamo i tempi di consegna del vaccino non ancora definiti. Prima ci dicevano che i congelatori li avrebbe dati il commissariato nazionale, tre giorni fa ci hanno detto che ce la dobbiamo vedere per fatti nostri, lo immaginavamo e abbiamo completato la preparazione dei congelatori per il 95% delle nostre esigenze. Cercheremo di avere anche noi il 27 dicembre delle vaccinazioni simboliche in Campania, se ci faranno la grazia di mandarci i vaccini. Intanto ci prepariamo per vaccinare la popolazione, servono spazi adatti". De Luca è anche tornato sulla sua critica al governo per i 135.000 vaccini assegnati alla Campania nella prima tranche della vaccinazione per il personale sanitario: "Un cristiano normale - ha detto - si aspetta una distribuzione proporzionale rispetto alla popolazione, ma non è così. Apprendiamo di una distribuzione avvenuta sulla base di criteri misteriosi, ma noi andiamo avanti sulla nostra programmazione e abbiamo deciso di non falsificare o gonfiare i dati del fabbisogno".

15:34 - De Luca: “La Campania vieterà spostamenti nei piccoli comuni”

"In questi giorni ho visto un dibattito allucinante: se si prendono delle misure non si possono avere 300 deroghe, come quelle sui Comuni sotto i 5000 abitanti, sul pranzo di Natale ospitando due familiari non residenti. Quando sento queste cose c'è da indignarsi, chi controlla se arrivano due familiari o tre, quattro, cinque?", ha poi affermato De Luca prima di spiegare le misure più restrittive che la Campania sta preparando per le festività di Natale e Capodanno. "Non ci sarà mobilità in Campania - ha detto De Luca - per i Comuni sotto i 5000 abitanti, faremo un'ordinanza per il divieto. Faremo questo fine settimana anche un'ordinanza per il blocco della vendita e consumo di alcolici e di qualunque genere di consumo in pubblico. In questo quadro resta sempre decisivo il senso responsabilità di ogni cittadino, questa è la misura decisiva per far fronte al covid".

12:34 - Chiusi parchi e strade a Torre Annunziata

Strade chiuse nel fine settimana e parchi off-limits per tutte le festività natalizie: sono le ulteriori misure adottate dal sindaco di Torre Annunziata (Napoli), Vincenzo Ascione, in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19.Il primo cittadino ha infatti firmato un'ordinanza con la quale viene stabilito che nei giorni di 19 e 20 dicembre, dalle ore 10 alle ore 22, la chiusura al pubblico delle seguenti zone della città: piazzale Kennedy, negli spazi compresi tra via Pastore e via Tagliamonte, compresa anche l'area antistante lo stadio Giraud; via Alfani; via Caravelli; via Marconi e viale Colombo, tra largo Manzo e lo spazio antistante l'ex stabilimento balneare ''Santa Lucia''; la darsena pescatori di via Porto. Nel provvedimento redatto dal sindaco Ascione viene specificato che ''sarà consentito l'attraversamento delle strade chiuse per raggiungere abitazioni private ed esercizi commerciali''. Vigerà invece il divieto assoluto di stazionamento. Inoltre, da domani e fino al 10 gennaio 2021, è stata disposta la chiusura al pubblico di villa del Parnaso, della villa comunale e delle spiagge libere di viale Colombo e Capo Oncino. 

12:28 - A Caserta misure restrittive già da domani

Il sindaco di Caserta Carlo Marino ha emesso un'ordinanza (la numero 81), concordata in seno al Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, che impone nuove restrizioni per evitare assembramenti nel corso delle festività natalizie. In particolare, il provvedimento prevede il divieto, valido fino al sei gennaio, di "consumare bevande alcoliche nelle aree pubbliche, aperte al pubblico e soggette ad uso pubblico". Altri divieti riguardano il prossimo weekend, in cui si prevede la presenza in strada di tante persone viste le probabili restrizioni che dovrebbero essere imposte per i giorni festivi. Così l'ordinanza comunale stabilisce "nei giorni 19 e 20 dicembre 2020 (dalle 11 alle 22), ed ad integrazione dei divieti già previsti dal Dpcm 3 dicembre e dalle ordinanze regionali, il divieto per più di tre persone, esclusi i familiari conviventi, di stazionamento ed assembramento, (fatte salve eventuali code per garantire gli accessi contingentati negli esercizi commerciali) in tutto il territorio comunale"; negli stessi giorni vige anche "il divieto di consumazione di alimenti e bevande, esclusa l'acqua, nei luoghi pubblici ed aperti al pubblico già a decorrere dalle ore 11", e per tutti gli esercizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti), vi è il "divieto di asporto di bevande, esclusa l'acqua, già a decorrere dalle 11". Qualora il Ministro della Salute dovesse con proprio provvedimento classificare la Campania come "area gialla", "sarà consentita l'attività di ristorazione solo con servizio al tavolo, all'interno dei locali e senza possibilità di servizio all'aperto". "E' un'ordinanza sofferta ma necessaria", ha spiegato il sindaco Carlo Marino.

7:35 - In Campania 927 nuovi casi su 15.130 tamponi

Resta stabile la curva dei contagi in Campania. Secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della Regione, nelle ultime 24 ore sono 927 i casi positivi - 62 sintomatici - su 15.130 tamponi esaminati. La percentuale positivi-tamponi è, dunque, del 6,12%. Quarantotto i decessi, 11 deceduti nelle ultime 24 ore e 24 in precedenza ma registrati l'altro ieri. 2.530 sono, invece, le persone guarite. Questo il report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 119; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 1.656.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24