Covid, in Campania 1.340 nuovi contagi su 18.023 tamponi

Campania
©Fotogramma

Oggi in Campania si registrano 1.340 nuovi contagi a fronte di 18.023 tamponi eseguiti. Il rapporto tra positivi e tamponi effettuati è del 7,43%. I guariti sono 2.962.

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Oggi in Campania si registrano 1.340 nuovi contagi a fronte di 18.023 tamponi eseguiti. Il rapporto tra positivi e tamponi effettuati è del 7,43%. I guariti sono 2.962.

La Campania resterà arancione anche per la prossima settimana e potrà avere una svolta positiva con il passaggio alla fascia gialla dal week end successivo.

"In queste due settimane ci giochiamo il futuro del nostro Paese, dobbiamo avere la forza di resistere oggi a tutte le demagogie, dobbiamo avere il coraggio di dire che quest'anno Natale e Capodanno non esistono altrimenti andiamo al disastro". Lo ha detto il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, durante la diretta Facebook di oggi con gli aggiornamenti sulla situazione Covid nella regione. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

17:35 - In Campania ancora in calo la curva dei contagi

Continua a scendere la curva dei contagi in Campania. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della Regione Campania, sono 1340 i casi positivi - 87 sintomatici - su 18.023 tamponi esaminati. La percentuale positivi-tamponi è del 7,43%, ieri era del 8,49%. Si alza il numero dei decessi: sessantatré i casi, 17 nelle ultime 48 ore e 46 deceduti in precedenza ma registrati ieri;. E aumenta anche il numero dei guariti: 2.962 a fronte dei 2.189 di ieri. ;Questo il report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 144; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 1.828.

17:17 - In Campania 1.340 nuovi contagi su 18.023 tamponi

Oggi in Campania si registrano 1.340 nuovi contagi a fronte di 18.023 tamponi eseguiti.

15:18 - De Luca: "Incontri solo con i familiari conviventi"

De Luca rivolge un appello in vista delle prossime festività natalizie. "Limitiamoci ad avere incontri solo con i familiari conviventi - ha detto De Luca durante la diretta Facebook di aggiornamento sull'emergenza - sarebbe un atto di responsabilità soprattutto per i nostri anziani, figli. Cerchiamo di avere la forza per resistere e capire che abbiamo davanti tempi difficili, noi in Campania più di tutti". De Luca sottolinea che "ancora oggi a Napoli abbiamo un migliaio di contagi al giorno, abbiamo una situazione difficile nell'area metropolitana e anche nel Casertano. Solo due mesi fa abbiamo affrontato una ondata di contagi per aver aver rimescolato in estate l'Italia - ha spiegato - noi siamo più a rischio degli altri, per tasso di abitanti, congestione di alcune zone, dobbiamo stare attenti"

15:12 - De Luca: "Siamo primi per tempo di attesa tra sintomi e diagnosi"

"Siamo la prima regione d'Italia nel tempo di attesa tra sintomi e diagnosi, ci mettiamo 24 ore, unica regione d'Italia. Abbiamo il tasso più basso in Italia per decessi Covid - ha aggiunto De Luca durante la diretta Facebook di aggiornamento sull'emergenza - nelle terapie intensive ci sono 140 ricoveri, nessun nuovo ricovero, siamo alla metà dei ricoveri del Veneto, meno della metà del Piemonte, un terzo della Lombardia, la metà dell'Emilia e del Lazio. Abbiamo ospitato in questi giorni tutti i nostri pazienti nelle strutture ospedaliere, non abbiamo mandato i pazienti nelle palestre, nelle sagrestie, non li abbiamo messi sui materassini a terra ma ospitati con dignità".

15:00 - De Luca: "In queste due settimane ci giochiamo il futuro del nostro Paese"

"La Campania chiede provvedimenti più rigorosi, è contraria al rilassamento, all'apertura della mobilità, a tutte le manfrine a cui stiamo assistendo su comuni piccoli o comuni grandi e su cosa dobbiamo fare a Natale". Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della diretta Facebook. "In queste due settimane ci giochiamo il futuro del nostro Paese - ha aggiunto -, dobbiamo avere la forza di resistere oggi a tutte le demagogie, dobbiamo avere il coraggio di dire che quest'anno Natale e Capodanno non esistono altrimenti andiamo al disastro".

14:34 - Comune Napoli: "Attivata task force per campo rom"

L'Amministrazione Comunale di Napoli, appreso dalla stampa, si legge in una nota, "la notizia che il campo Rom fosse oggetto di ordinanza regionale, immediatamente si è attivata in modalità task force con Servizi comunali Sociali, Protezione Civile comunale e Asia, oltre che con la rete del volontariato che già collabora con l'Amministrazione".

14:31 - Morto un farmacista a Napoli,totale vittime sale a 24

La Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (Fofi) e Federfarma "apprendono con dolore della scomparsa, avvenuta ieri, del collega Ciro Leone, ventiquattresima vittima della pandemia". Lo comunicano le stesse associazioni. Il dottor Leone, 71 anni, esercitava nella sua farmacia di Casalnuovo, comune della città metropolitana di Napoli. Tutti i farmacisti e le farmacie italiani, si legge in una nota, "partecipano al cordoglio dei famigliari, degli amici e della comunità dove Ciro era conosciuto e apprezzato per le sue qualità umane e professionali".

14:24 - Napoli, da domani laser in stazione per misurare febbre

Alla stazione di Napoli ci sarà da domani un percorso obbligato per chiunque scenda dai treni, che lo porterà davanti a una telecamera con lo scanner per la temperatura. Lo apprende l'ANSA dall'Asl Napoli 1 che sta mettendo in atto le misure previste dalla Regione Campania per limitare le conseguenze sulla pandemia degli spostamenti per le festività natalizie. L'Asl alla stazione centrale ha installato una postazione di rilievo automatico della temperatura con il laser. I passeggeri saranno obbligati a passarci davanti e l'allarme scatterà in caso di temperatura superiore ai 37,5 gradi centigradi oppure nel caso che il laser non riesce a rilevare la temperatura, se ad esempio il passeggero ha mascherina, occhiali e cappello. Nel caso di temperatura oltre i 37,5 gradi, il passeggero sarà accompagnato dagli uomini della protezione civile regionale nella postazione dell'Asl per il tampone salivare che dà una risposta in pochi minuti e, in caso di positività, si sottoporrà il passeggero al tampone molecolare.

11:05 - Morto Gianni Buono, ex sindaco di Ischia

È morto per le conseguenze del Coronavirus, ieri sera, all'ospedale Rizzoli Gianni Buono, ex sindaco di Ischia Porto. Colpito dal Covid oltre un mese e mezzo fa, Buono era stato ricoverato per l'aggravarsi delle condizioni di salute e per il suo caso era stata autorizzata anche la cura con plasma iperimmune. A fine novembre si era negativizzato al virus che aveva comunque prodotto conseguenze gravissime. Gianni Buono, ingegnere e professore all'istituto Mattei di Casamicciola, è stato sindaco del comune capoluogo isolano dal 1994 al 1998 e nel corso della sua amministrazione furono avviate numerose opere pubbliche e creata la prima società mista isolana per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. 

10:34 - False attestazioni per bonus spesa, 60 denunce

Hanno chiesto e ottenuto, con false attestazioni, il bonus spesa istituito per aiutare le famiglie in difficoltà economiche a causa del Covid. Ma in 60 sono stati scoperti e denunciati dai carabinieri: ora dovranno rispondere del reato di truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche. L'episodio è accaduto ad Arzano.

9:48 - Clienti senza mascherine, chiusi due bar nel Napoletano

Una persona denunciata per furto di energia elettrica e due bar chiuso per il mancato rispetto delle norme anti-contagio. È il bilancio di un ampio servizio di controllo dei carabinieri. Le attività hanno riguardato in particolare i rioni di edilizia popolare Penniniello di Torre Annunziata e il Piano Napoli di Boscoreale. I militari hanno individuato diversi avventori agli ingressi e all'interno di due bar mentre consumavano alimenti e bevande, in assenza dei dispositivi di protezione e in violazione delle normative anti-Covid. Per i due esercizi è scattata la sospensione amministrativa delle attività per cinque giorni, mentre tutti i clienti sono stati multati. 

9:41 - Tamponi per ticket, controlli in agenzia viaggi a Napoli

A Napoli i carabinieri hanno svolto accertamenti su un'agenzia di viaggi di piazza Garibaldi e rinvenuto circa 300 fotocopie di documenti di identità di cittadini stranieri e oltre 500 referti sanitari (attestanti tutti la negatività al Covid e riferibili all'acquisto di titoli di viaggio per paesi esteri) recanti l'intestazione di un laboratorio di analisi del centro città. Uno di questi certificati attestanti la negatività al Covid, secondo gli accertamenti degli investigatori, sarebbe risultato falso in quanto l'acquirente del biglietto aereo non avrebbe mai effettuato il relativo tampone. Gli accertamenti - al fine di ricostruire meglio i fatti - sono stati estesi anche presso il laboratorio di analisi partenopeo (di cui i certificati riportavano l'intestazione) in collaborazione con i carabinieri del Nas di Napoli. Durante le operazioni alcuni locali del centro sono stati sequestrati per inosservanza del testo unico delle leggi sanitarie.

9:06 - Positività accertata "post mortem" a Torre del Greco

Continua a crescere il numero dei decessi legati al Covid-19 a Torre del Greco. Un'altra vittima si aggiunge alle 52 già registrate da inizio pandemia. Stando a quanto comunica il sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, si tratta di un 77enne, la cui positività al tampone ''è stata accertata post mortem''. Cala invece ulteriormente il numero degli attuali positivi, viste le sei guarigioni segnalate al Centro operativo comunale da Asl Napoli 3 Sud e unità di crisi regionale, a fronte dei due nuovi positivi, uno dei quali risultava già contagiato e negativizzato in passato. Si attesta dunque a quota 475 il numero degli attuali positivi al Covid-19, 29 dei quali in regime ospedaliero.

7:28 - Campania verso zona gialla dal 20 dicembre

La Campania resterà arancione anche per la prossima settimana e potrà avere una svolta positiva con il passaggio alla fascia gialla dal week end successivo. Questa è la previsione che si apprende dalla Regione Campania e che si basa sulla regola imposta dal governo secondo cui devono passare almeno due settimane di permanenza in una fascia per poter cambiare colore. La zona della Campania potrà quindi cambiare orientativamente dal 20 dicembre, il giorno prima che entrino in vigore le misure restrittive nazionali sugli spostamenti, per contenere la diffusione del virus nelle feste di Natale.

7:24 - Campania, no spostamenti seconde case già da sabato

Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca ,ha firmato la nuova ordinanza relativa ai controlli in stazioni ferroviarie e aeroporto, che introduce anche il divieto di raggiungere le seconde case ubicate nel territorio campano salvo comprovati motivi di urgenza. Le norme sono in vigore a partire da sabato prossimo, 12 dicembre, e fino al 7 gennaio. Le Asl effettueranno in questo periodo controlli a campione della temperatura corporea dei viaggiatori in arrivo all'aeroporto di Capodichino, nonché alle stazioni ferroviarie di Napoli, Napoli-Afragola, Salerno, Caserta, Benevento e in quelle di Battipaglia, Agropoli, Vallo della Lucania e Sapri (queste ultime per i treni che effettuano collegamenti interregionali). In caso di temperatura corporea superiore a 37,5 o di sintomi anche lievi correlabili al Covid sarà eseguito un test rapido, con successivo tampone molecolare in caso di positività. Alle autorità competenti si chiede di assicurare il rafforzamento dei controlli sul territorio, alla luce del prevedibile consistente rientro per le feste di cittadini campani provenienti da altre regioni o dall'estero. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.