Covid, in Campania 1.198 nuovi casi su 14.106 tamponi

Campania
©Ansa

Ventinove i decessi nelle ultime 24 ore e altri ventinove nei giorni scorsi, ma registrati ieri. I guariti, invece, sono 2.189

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

In Campania scende la percentuale casi positivi/tamponi esaminati. Secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore sono 1.198 i positivi - 99 sintomatici - su 14.106 tamponi con una percentuale pari a 8,49%. Ieri era 8,57%.

C'è preoccupazione a Torre del Greco  per un focolaio da Covid-19 esploso in una casa di riposo, il Ricovero della Provvidenza di via Purgatorio, dove negli ultimi giorni sono morti cinque anziani ospiti. I calciatori del Napoli, Elseid Hysai e Amir Rrahmani, sono risultati nuovamente positivi al Coronavirus.

Controlli rigorosi nelle principali stazioni ferroviarie della Campania e all'aeroporto di Capodichino e divieto di spostamento, per il periodo festivo, nelle seconde case anche in ambito regionale. Lo prevede un'ordinanza del governatore della Campania, Vincenzo De Luca (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

17:40 - Campania verso zona gialla dal 20 dicembre

La Campania resterà arancione anche per la prossima settimana e potrà avere una svolta positiva con il passaggio alla fascia gialla dal week end successivo. E' la previsione che si apprende dalla Regione Campania e che si basa sulla regola imposta dal governo secondo cui devono passare almeno due settimane di permanenza in una fascia per poter cambiare colore. La zona della Campania potrà quindi cambiare orientativamente dal 20 dicembre, il giorno prima che entrino in vigore le misure restrittive nazionali sugli spostamenti, per contenere la diffusione del virus nelle feste di Natale.

17:00 - In Campania 1.198 nuovi casi su 14.106 tamponi

In Campania scende la percentuale casi positivi/tamponi esaminati. Secondo quanto rende noto l'Unità di crisi della Regione Campania, nelle ultime 24 ore sono 1.198 i positivi - 99 sintomatici - su 14.106 tamponi con una percentuale pari a 8,49%. Ieri era 8,57%. Ventinove i decessi nelle ultime 24 ore e altri ventinove nei giorni scorsi, ma registrati ieri. I guariti, invece, sono 2.189. Quanto ai posti di terapia intensiva occupati, risultano 140 su 656 disponibili; i posti di degenza, invece, occupati sono 1789 su 3160 disponibili, tra posti letto Covid ed offerta privata.

15:46 - In Campania scattano controlli in stazioni e aeroporto

Controlli rigorosi nelle principali stazioni ferroviarie della Campania e all'aeroporto di Capodichino e divieto di spostamento, per il periodo festivo, nelle seconde case anche in ambito regionale. È quanto previsto da un'ordinanza del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che sarà pubblicata oggi. "Sulla linea della prevenzione e del rigore, al fine di evitare quanto più possibile il contagio, e al fine di limitare al massimo la mobilità in generale e fra i Comuni, viene approvata oggi un'ordinanza firmata dal Presidente Vincenzo De Luca, per stabilire, da questo fine settimana, controlli rigorosi nelle principali stazioni ferroviarie della Campania e all'aeroporto di Capodichino, per un'operazione di prevenzione e monitoraggio, che consenta anche di individuare persone in movimento senza motivazioni o con sintomi", si legge in un'anticipazione. "È indispensabile avere oggi rigore e senso di responsabilità per evitare situazioni drammatiche già dal mese di gennaio., si sottolinea.

14:18 - Positivi sotto quota diecimila nel Casertano

Sono più del doppio le persone guarite dal Covid nelle ultime 24 ore nel Casertano rispetto ai nuovi positivi: 432 coloro che si sono lasciati alle spalle il virus a fronte di 204 nuovi contagiati, poco oltre il 10% dei tamponi processati (1818). Il numero delle persone attualmente positive scende così sotto quota diecimila (9616), seguendo quel percorso ormai costante di decrescita della curva del contagio che si registra da due settimane.

14:17 - Napoli, meno accessi al Cardarelli ma casi più gravi

Sono circa 30 i pazienti covid19 nel pronto soccorso dell'ospedale Cardarelli di Napoli che sta registrando ormai da molti giorni un calo degli accessi. Nei momenti di picco della seconda ondata della pandemia si arrivava a circa 60 pazienti nel pronto soccorso. Al momento al pronto soccorso dell'ospedale napoletano arrivano i casi più gravi e infatti sui 30 in pronto soccorso, 14 sono intubati con l'ossigeno. Visto l'afflusso gestibile di infetti covid, per ora la tensostruttura di supporto al pronto soccorso è vuota. In questi giorni il, personale ha anche risolto un problema di infiltrazione d'acqua nella struttura che era dovuta a un difetto di una finestra. In totale, informa l'ospedale Cardarelli, al momento sono 170 i pazienti covid nei diversi reparti della struttura. Essendo maggiore la gravità dei pazienti ricoverati, il turn over dei letti avviene con meno frequenza, ogni paziente sta in media 20 giorni al Cardarelli per curare il covid19. Il calo degli accessi ha permesso anche ai dirigenti di concedere a turno qualche giorno di ferie ai medici che hanno affrontato con grave stress la seconda ondata della pandemia a Napoli.

12:53 - A Capri nasce il "carrello solidale"

Protocollo di intesa tra il Comune, la Parrocchia Santo Stefano, l'Ascom e la San Vincenzo de Paoli sull'emergenza Covid-19: nasce a Capri il "carrello solidale". L'iniziativa, già avviata nei primi giorni della pandemia, vede in campo tutte le forze produttive dell'isola con un nucleo di volontari che effettua un'attività di distribuzione e raccolta dei generi alimentari con i caratteristici carrellini elettrici capresi. A firmare il protocollo il delegato al volontariato del comune di Capri Enrico Romano, con il parroco di Capri Don Carmine Del Gaudio, il presidente dell'Ascom Capri Luciano Bersani e la presidente della sezione caprese della San Vincenzo de Paoli. La raccolta è già iniziata nell'antica chiesetta di Sant'Anna, nel borgo antico di Capri vicino la piazzetta, e contemporaneamente si sta organizzando il servizio di volontariato per la consegna a domicilio anche di generi alimentari e prima necessità per coloro che, per ragioni di età o di disabilità, sono stati invitati a rimanere in casa e che si trovano nelle zone più lontane dell'isola . "Tali attività di volontariato - spiega il consigliere comunale delegato al volontariato, Enrico Romano - non sostituiscono ma si aggiungono a quanto svolto dai servizi sociali del comune di Capri ed ai quali ci si potrà continuare a rivolgere per le situazioni previste".

12:32 - Comune di Santa Maria Capua Vetere, saturimetri a indigenti

Centinaia di saturimetri, strumenti che servono a misurare il livello di ossigeno nel sangue e quindi fondamentali per scoprire sintomi del contagio da Covid, saranno consegnati dal Comune di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) alle famiglie assegnatarie dei buoni spesi, il cui avviso pubblico con il relativo modulo di domanda è pubblicato sui canali istituzionali dell'Ente. "Per molte persone colpite dal Covid - hanno dichiarato il sindaco Antonio Mirra e l'assessore alla Salute Gabriella Gatto - la misurazione dell'ossigeno nel sangue può sicuramente essere fondamentale per prevenire complicazioni. Abbiamo quindi ritenuto di affiancare alle iniziative di carattere sociale già in corso, anche un altro percorso che miri ad un concreto supporto di carattere sanitario a tante famiglie".

11:27 - Hysaj e Rrahmani di nuovo positivi al Coronavirus

I calciatori del Napoli Elseid Hysai e Amir Rrahmani sono risultati nuovamente positivi al coronavirus. A darne notizia è il club partenopeo attraverso un comunicato. I due giocatori erano risultati positivi una prima volta dopo le partite con le rispettive nazionali, per poi tornare negativi lo scorso 2 dicembre. Rrhamani e Hysaj si erano quindi aggregati al gruppo negli ultimi giorni, avevano partecipato agli allenamenti con i compagni e stasera si sarebbero seduti in panchina nel match di Europa League contro la Real Sociedad. Al tampone effettuato ieri mattina, però, i due sono risultati nuovamente positivi al virus e quindi posti immediatamente in isolamento domiciliare in attesa di un nuovo test. Tutti negativi i tamponi del resto della squadra e dello staff tecnico.

11:16 - Tentativi truffe ad anziani, sos sindaco

Tentativi di truffe ai danni di anziani si registrano a San Giorgio a Cremano (Napoli) da parte di finti dipendenti della Asl e del Comune che si presentano a casa dicendo di dover compiere una indagine epidemiologica o, in altri casi, fingono di essere stati mandati da figli e nipoti lontani che hanno contratto il covid. Ma, in entrambi i casi, cercano di estorcere denaro ai malcapitati facendo leva sulla loro vulnerabilità. A denunciarlo è il sindaco del comune vesuviano, Giorgio Zinno, che in un lungo post su facebook mette in guardia i concittadini. ''Avvisate i vostri cari di diffidare da chiunque si presenti alla porta di casa, perchè nessuno compie questo tipo di indagine porta a porta, né la Asl, né tantomeno dipendenti comunali. Questo tipo di informazioni viene richiesto solo quando è strettamente necessario per effettuare ulteriori verifiche e i servizi strettamente di interesse comunale, telefonicamente ed esclusivamente dai seguenti numeri: 081 5654410 - 081 5654442 - 081 5654560. Inoltre anche coloro che compiono il servizio di ritiro della spazzatura presso le case dei cittadini positivi al covid, non entrano in casa di nessuno ma telefonano preventivamente alla persona interessata, chiedendo di conferire il sacchetto fuori all'appartamento per il ritiro, quindi non fatevi convincere ad aprire. Vi sono anche casi però in cui ignoti si presentano alla porta, dicendo di essere amici di figli o nipoti residenti in un'altra città e che questi hanno contratto il covid o sono addirittura ricoverati. Infondendo paura e sconforto, si fanno consegnare soldi con la scusa di doverglieli inviare per affrontare le cure''. A seguito di alcune segnalazioni, il sindaco ha avvertito le forze dell'ordine ''Il consiglio resta sempre quello di denunciare questi episodi affinché Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia Municipale possano intervenire tempestivamente'' spiega ''Il modus operandi di questi farabutti senza scrupoli è ormai noto, ma purtroppo trova ancora terreno fertile tra le persone più vulnerabili. Proteggiamo i nostri anziani e non cadiamo nella rete di questi truffatori, che non arretrano neanche davanti all'attuale situazione di emergenza e fragilità''.

9:12 - Focolaio in ospizio a Torre del Greco, tamponi dell'Asl

C'è preoccupazione a Torre del Greco  per un focolaio da Covid-19 esploso in una casa di riposo, il Ricovero della Provvidenza di via Purgatorio, dove negli ultimi giorni sono morti cinque anziani ospiti. Il Ricovero della Provvidenza, nel quale non si erano registrati contagi durante la prima ondata dell'emergenza pandemica, avrebbe visto registrare la prima positività legata al Coronavirus lo scorso 24 novembre. Ieri l'Asl Napoli 3 Sud ha sottoposto tutti gli ospiti a tamponi, i cui risultati sono attesi nelle prossime ore. I responsabili della struttura sostengono di avere adottato tutte le misure previste per evitare l'espansione del contagio.

9:10 - Si allenano in palestra nonostante i divieti, multati

I carabinieri di Saviano (Napoli) hanno sospeso per cinque giorni l'attività di una palestra di Via Crocelle. Durante uno degli svariati controlli sul territorio, i militari hanno sorpreso nel locale tre persone ad allenarsi, nonostante il divieto di apertura. Il titolare della palestra e i tre cittadini identificati sono stati sanzionati.

8:17 - Il sindaco annuncia altri 4 decessi a Torre del Greco 

Non si arresta il tragico bilancio della seconda ondata del Covid-19 nella città di Torre del Greco (Napoli). Stando al bollettino diramato dal sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, nella sola giornata di ieri sono state contate altre quattro vittime: Sale così a 52 il numero complessivo dei decessi da inizio pandemia, ben 32 solo dal nel periodo che va dal 23 ottobre scorso ad oggi. Dati confortanti invece quelli forniti dal centro operativo comunale al primo cittadino da Asl Napoli 3 Sud e unità di crisi regionale: nelle ultime 24 ore sono infatti stati registrati 181 guarigioni, a fronte di 34 nuovi casi di positività al tampone. Sulla scorta di queste rilevazioni, cala sotto quota 500 il numero complessivo degli attuali contagiati al Covid-19, 479 per la precisione, con 29 persone ospedalizzate.

7:33 - In Campania boom di guariti, stabile tasso positivi 8,57%

Resta sostanzialmente stabile, all'8,57%, il tasso di incidenza positivi-test in Campania. Sono stati 1.361, di cui 167 sintomatici, i nuovi contagi rilevati ieri, su 15.872 tamponi. Ben 2.869 i guariti, e 43 le vittime (11 nelle ultime 48 ore e 32 precedenti ma registrate in ritardo). Continua il calo della pressione sugli ospedali: i posti letto di terapia intensiva occupati sono 138 su 656, quelli di degenza Covid 1.852 su una disponibilità di 3.160 tra strutture pubbliche e private.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.