Coronavirus, Napoli: negativi i tamponi fatti dopo match col Genoa

Campania
©Ansa

Sono tutti negativi i tamponi effettuati al Napoli, dopo la partita col Genoa e le 14 positività emerse nella squadra ligure

Sono tutti negativi i tamponi a cui si sono sottoposti giocatori e staff del Napoli, effettuati dopo la partita di domenica scorsa al San Paolo contro il Genoa e le 14 positività tra staff e giocatori emerse nel fine settimana tra le fila del club ligure. Il Napoli, infatti, è stata l'ultima squadra ad affrontare il Genoa.

Domani, fa sapere il club in un tweet, la squadra allenata da Gattuso sarà sottoposta a un secondo test molecolare, mentre il terzo e decisivo in vista della sfida contro la Juventus verrà effettuato nella prima mattinata di sabato, in modo da avere i risultati sabato sera e decidere sulla partenza. Questa l'ultima decisione dello staff medico del Napoli. Sabato mattina tra le otto e le nove, i calciatori convocati per la trasferta di Torino e i dirigenti che avranno effettivamente accesso allo Juventus Stadium saranno a Castel Volturno per sottoporsi al tampone. L'analisi dovrà quindi essere fatta su un numero inferiore di persone, poco più di trenta, e il Napoli potrà avere i risultati intorno alle 20. La partenza avverrà solo dopo i risultati, in serata. Nel caso ci fossero alcuni positivi, trapela da Castel Volturno, il Napoli porrebbe comunque all'analisi della Lega il problema sull'opportunità di giocare la partita di Torino. (CORONAVIRUS: LA DIRETTA - GLI AGGIORNAMENTI IN CAMPANIA - LE MAPPE)

Infettivologo: "Test affidabile dopo 5 giorni"

approfondimento

Coronavirus, dal Genoa al Flamengo: i positivi nel mondo del calcio

"Due giorni è il tempo minimo di incubazione della malattia. Il picco dello sviluppo si verifica in una settimana, quindi saranno molto più attendibili i tamponi di venerdì". Lo afferma all'ANSA Ivan Gentile, professore di Malattie Infettive presso il Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia e direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie Infettive dell'Università Federico II di Napoli commentando i tamponi negativi, e sottolineando che il termine per un tampone sicuro è cinque giorni. "Un tampone fatto due giorni dopo - spiega Gentile - è un test antipanico, per dare una prima notizia, ma è quasi inutile sulla base delle statistiche sul covid19. La maggior parte delle infezioni si verifica però nella prima settimana, quindi un tampone effettuato dopo cinque giorni è affidabile, diciamo che è un timing corretto. Nella prima settimana infatti si scopre la stragrande maggioranza dei contagi, dopo 10 giorni una piccola parte e dopo 14 giorni c'è la certezza assoluta che il virus non sia più in incubazione".

Gli allenamenti

Intanto, i giocatori si sono sono sottoposti a un allenamento molto intenso: così lo ha definito Rino Gattuso, riferiscono da Castel Volturno, uscendo dal campo, dopo aver diretto la seduta e aver appreso insieme ai suoi giocatori del tampone negativo per tutti al covid19. Il tecnico azzurro ha chiesto concentrazione sulla preparazione alla partita con la Juventus, cercando di sgombrare il campo dalla paura della squadra dopo il focolaio del Genoa. La squadra ha cercato di rispondere ma l'atteggiamento è diventato veramente determinato e concentrato soprattutto dopo la positiva notizia dei tamponi. I giocatori azzurri anche oggi hanno però svolto la loro attività a Castel Volturno con grande attenzione, indossando sempre la mascherina nei luoghi chiusi, anche nello spogliatoio e nella sala massaggio, facendo le docce in maniera un po' alternata per evitare assembramenti. Al termine della seduta ognuno è tornato a casa. In questi giorni, riferiscono dal club, i calciatori stanno evitando momenti di svago fuori.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24