Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Eurogruppo: cos'è e che funzioni ha

Mario Centeno, presidente dell'Eurogruppo dal 4 dicembre 2017 (Foto: Getty Images)
3' di lettura

È l'organo informale attraverso il quale i ministri degli Stati membri dell’Eurozona discutono di questioni relative alle responsabilità condivise riguardo all’euro. L'obiettivo principale: garantire il coordinamento delle politiche economiche per favorire la crescita

L’Eurogruppo, da non confondere con l’Ecofin, è un organo informale che riunisce i ministri dell’Economia e delle Finanze dei Paesi membri della zona euro. Solitamente si riunisce una volta al mese, prima degli incontri del Consiglio economia e finanza dell’Ue. Il principale compito dell’Eurogruppo è garantire uno stretto coordinamento delle politiche economiche degli Stati dell’Eurozona, che attualmente sono 19, volto a favorire le condizioni per una maggiore crescita economica. Questo organo informale è inoltre responsabile della preparazione del vertice euro e, alle sue riunioni, partecipano anche il commissario per gli Affari economici e finanziari dell’Ue e il presidente della Banca centrale europea.

Storia dell’Eurogruppo

L’Eurogruppo è nato il 13 dicembre 1997 quando il Consiglio europeo ha approvato la creazione di un organo che riunisca i ministri delle Finanze dei Paesi la cui moneta è l’euro. La prima riunione, però, si è tenuta il 4 giugno 1998 allo Chateau de Senningen, in Lussemburgo. Solo il 10 settembre del 2005 a Scheveningen, nei Paesi Bassi, venne eletto il primo presidente del gruppo: l’allora ministro delle Finanze del Lussemburgo, Jean-Claude Juncker. La parola Eurogruppo, invece, è comparsa per la prima volta nel Trattato di Lisbona che, con il protocollo n.14, entrato in vigore il 1 dicembre del 2009, ha definito il ruolo dell’organo.

Funzioni dell’Eurogruppo

L’Eurogruppo ha solo una funzione consultiva. Il suo compito è discutere su temi legati alla moneta unica europea quali le politiche di bilancio, monetarie e strutturali degli Stati membri della zona euro, la situazione economica e macroeconomica dell’area, il mantenimento della stabilità finanziaria e l’ampliamento dell’Eurozona. Lo scopo è, perciò, quello di individuare sfide e trovare approcci comuni per promuovere la crescita dei Paesi membri. Sono invitati a partecipare all’Eurogruppo, oltre ai ministri dell’Economia dei Paesi dell’Eurozona, al presidente, al vicepresidente della commissione per gli Affari economici dell’Ue e al presidente della Bce, anche il direttore esecutivo del meccanismo europeo di stabilità e il presidente dell’Fmi, che però partecipa solo alle discussioni sui programmi economici nei quali è coinvolto. L’organo adotta ogni sei mesi un programma di lavoro che definisce i principali settori di intervento e stabilisce gli ordini del giorno preliminari per le future riunioni. Il gruppo si occupa, inoltre, di organizzare il vertice euro che è nato, su proposta dell’allora presidente francese Nicolas Sarkozy, il 12 ottobre 2008, con l’obiettivo di radunare i capi di Stato o di governo della zona euro per contribuire a coordinare le politiche economiche dell’area.

Il presidente e il gruppo di lavoro dell’Eurogruppo

Attualmente il presidente dell’Eurogruppo è Mario Centeno, ministro delle Finanze del Portogallo, che il 4 dicembre 2017 ha sostituito il presidente uscente Jeroen Dijsselbloem, allora ministro dell’Economia dei Paesi Bassi. Centeno è diventato così il terzo capo dell’Eurogruppo dalla sua nascita. La carica ha durata di due anni e mezzo, rinnovabili, e sono i membri dell’organo informale a eleggere il presidente, a maggioranza semplice dei voti. Ad assistere Centeno, nella preparazione delle discussioni, c’è il gruppo di lavoro dell’Eurogruppo che, a sua volta, è composto da un presidente, eletto ogni due anni prorogabili, e dai rappresentanti degli Stati membri della zona euro del comitato economico e finanziario della Commissione europea e della Banca centrale europea. Anche il gruppo di lavoro si riunisce una volta al mese, prima degli incontri dell’Eurogruppo, e dal febbraio 2018 a capo di questo organo partecipativo c’è Hans Vijlbrief, che è anche presidente del comitato economico e finanziario. L'ufficio del presidente del gruppo di lavoro è a Bruxelles, presso il Segretariato generale del Consiglio dell’Ue.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"