New York, cercansi dogsitter: fino a 100mila dollari all’anno. Boom adozioni durante Covid

Mondo
©Getty

Il boom di adozioni di cani durante la pandemia ha fatto salire alle stelle il costo di un dogsitter. Quello che era considerato un lavoro per racimolare dollari extra ora è diventato un'occupazione a tutti gli effetti

ascolta articolo

Cercasi dogsitter a New York. Il custode degli amici a quattro zampe è diventato il mestiere più redditizio nella Grande Mela. Prezzi alle stelle a Manhattan: si è passati da una media di 30 dollari all’ora a 70 dollari per una passeggiata di 60 minuti con il cane di un altro, fino ad un massimo di 100 mila dollari all’anno, come riportato dal New York Times. Quando la domanda supera l’offerta. Durante le restrizioni da Covid, si è registrato nella metropoli newyorchese e non solo, un boom di adozioni di animali domestici per avere un po' di compagnia a casa.

Cercasi dogsitter  per 100.000 dollari l'anno

approfondimento

New York, scontro tra aereo Ita Airways e Delta al Jfk: danni lievi

Secondo la non profit American Society for the Prevention of Cruelty to Animals, oltre 23 milioni di famiglie americane hanno acquistato o adottato un animale domestico durante la pandemia. Con il ritorno in ufficio, dopo la fine delle restrizioni, qualcuno deve pur pensare a portare a spasso i cosiddetti “pandemic puppies”(cuccioli della pandemia). Il dog sitter è un lavoro dall'orario flessibile che spesso scelgono gli studenti universitari per arrotondare e pagarsi studi e affitti. Quello che era considerato un lavoro per racimolare dollari extra ora è diventato un'occupazione a tutti gli effetti.

 

Mondo: I più letti