Attentato New York, arrestato dalla polizia il 62enne afroamericano Frank James

Mondo

Il sindaco Adams ha confermato che l'uomo è stato fermato. Era nell'East Village e non ha opposto resistenza. Era già stato arrestato 12 volte e ed è accusato di reato terroristico federale per l'attacco nella metropolitana di Brooklyn. È il titolare della carta di credito usata per affittare un furgoncino legato all'attacco e trovato a pochi isolati dalla stazione di Sunset Park. Sui social, James aveva postato video "preoccupanti" in cui parlava del problema dei senzatetto, di New York e del primo cittadino

ascolta articolo

È stato arrestato Frank James, l'uomo ricercato dalla polizia di New York come "persona di interesse" per l'attacco del 12 aprile nella metropolitana di Brooklyn che ha provocato 29 feriti. Lo ha confermato il sindaco della città Eric Adams (IL RACCONTO DELLA GIORNATA - LE FOTO - I SOCCORSI). James è stato identificato da un passante mentre era seduto a un McDonald's vicino a dove è stato arrestato. La polizia è stata subito avvertita ma quando gli agenti sono arrivati si era già spostato. Sono quindi iniziate le perlustrazioni dell'area che hanno poi portato al suo arresto mentre camminava in strada nell'East Village di Manhattan, a St. Marks Place, tra North Houston Street e l'Ukrainian Village. L'uomo non ha opposto resistenza. Il 62enne afroamericano è il titolare di una carta di credito trovata nella stazione della metro con cui è stato affittato il furgoncino legato all’attacco. "Stiamo indagando per capire" se "avesse pianificato altri attacchi", afferma la polizia di New York. Su di lui una delle accuse che pesano è quello di reato terroristico federale.

James era già stato arrestato 12 volte

vedi anche

New York, spari nella metro di Brooklyn: almeno 29 feriti. FOTO

"L'abbiamo preso", ha detto il sindaco Eric Adams dopo l’arresto. La polizia ha detto che James era già stato arrestato nove volte a New York, e altre tre volte in New Jersey. Eppure, nonostante questi precedenti, James aveva potuto acquistare legalmente l'arma in Ohio. "Miei amici newyorkesi - ha commentato in un video messaggio Adams - Non posso ringraziare abbastanza gli uomini e le donne della polizia di New York, così come gli agenti federali e la polizia dello Stato e il personale dell'emergenza, dai medici agli operatori del 911".

I video “preoccupanti” di James 

Frank James, la “persona di interesse” per la sparatoria nella metropolitana di New York, ha postato video "preoccupanti" online in cui parlava dei senzatetto e del sindaco di New York Eric Adams. "Siamo veramente fortunati che non sia andata peggio" nella metropolitana di New York, ha detto la polizia, sottolineando che l'attentatore è salito sulla metro con l'intento di commettere un atto di violenza. Dopo l’attacco, la sicurezza del sindaco di New York Eric Adams è stata rafforzata. Il primo cittadino è al momento in isolamento per aver contratto il Covid, che lo ha costretto a seguire da lontano gli sviluppi.

La ricostruzione e le indagini

vedi anche

Attentato metropolitana New York, le prime immagini dei soccorsi VIDEO

Gli investigatori hanno detto che il sospettato ha sparato "almeno 33 colpi" e sulla scena del crimine sono state rinvenute una pistola Glock 17 da 9 millimetri e anche un’accetta. Su James si sa al momento ben poco: ha affittato il mezzo a Philadelphia, dove ha una delle sue residenze. L'altra è in Wisconsin. All'interno della stazione le telecamere non funzionavano e così la polizia - che offre 50.000 dollari a chiunque sia in grado di fornire informazioni che portino all'arresto del responsabile - è costretta a vagliare i video dei testimoni a caccia di indicazioni e per incrociare le informazioni a sua disposizione. Continuano intanto a emergere dettagli sui minuti di terrore e panico nella metropolitana: il sospetto era all'interno del vagone quando ha estratto dal suo zainetto una bomboletta fumogena. Poi ha indossato la maschera antigas e ha iniziato a sparare. Almeno 33 colpi sono stati esplosi, poi la pistola si è inceppata e questo avrebbe evitato il peggio. A quel punto l'uomo, vestito come una addetto della metro, è scappato. Alla fermata oltre alla pistola usata, è stata trovata una borsa con le chiave del furgoncino affittato, munizioni, un'accetta, fuochi d'artificio e un contenitore con della benzina.

Mondo: I più letti