Guerra Ucraina, Stoltenberg: "Pronti a fornire con urgenza altre armi"

Mondo

Il segretario della Nato: "Gli alleati ritengono sia meglio non essere specifici su quali tipi di sistemi di difesa vengono consegnati". Poi aggiunge: "La distinzione tra armi offensive e difensive è bizzarra da applicare in questo caso perché stiamo parlando di dare armi a un Paese che si sta difendendo"

ascolta articolo

"Gli alleati sono pronti a fornire con urgenza più armi all'Ucraina". E' quanto ha dichiarato il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, al termine della riunione dei ministri degli Esteri dall'Alleanza. Qualche ora prima il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba rivolgendosi proprio al Consiglio atlantico, aveva detto: "Ho tre richieste oggi per il Consiglio atlantico: armi, armi, armi" (GUERRA IN UCRAINA, LO SPECIALE DI SKY TG24 - TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE). 

 "Gli alleati - ha detto Stoltenberg - ritengono sia meglio non essere specifici su quali tipi di sistemi di difesa" vengono consegnati all'Ucraina "e la distinzione tra armi offensive e difensive è bizzarra da applicare in questo caso perché stiamo parlando di dare armi a un Paese che si sta difendendo", specificando come "l'autodifesa sia un diritto previsto dalla Carta delle Nazioni Unite".

"Per finire la guerra Putin deve ritirare truppe"

approfondimento

Mosca: "Italia indecente su sanzioni". Draghi: "Indecenti i massacri"

Stoltenberg ha detto inoltre che "per finire la guerra il presidente Putin deve ritirare le sue truppe dall'Ucraina e mettersi al tavolo dei negoziati. Ma dobbiamo essere realistici: non abbiamo indicazioni che abbia cambiato l'obiettivo di controllare l'Ucraina e ottenere vittorie sul campo". 

Mondo: I più letti