Parigi, poliziotti sparano e uccidono un uomo che li minacciava con un coltello

Mondo
©Ansa

È successo alla stazione gare Du Nord. La vittima sarebbe deceduta in un secondo momento. Sull'arma, con una lama di circa 30 centimetri, la scritta "ACAB". Escluso il movente terroristico

ascolta articolo

Due poliziotti a Parigi hanno sparato e ucciso un uomo che li aveva minacciati con un coltello. È successo nella mattinata di oggi, 14 febbraio, alla Gare du Nord, una delle stazioni più frequentate della capitale francese. L'uomo, secondo quanto si apprende da fonti del Ministero dell'Interno, sarebbe morto in un secondo momento. Sul coltello impugnato c'era la scritta "ACAB" (All cops are bastards, tutti i poliziotti sono bastardi ndr.). Il ministro francese dei Trasporti, Jean-Baptiste Djebbari, intervistato dalla radio RMC, ha detto che "la pista terroristica è a priori scartata".

La sparatoria

vedi anche

Francia, poliziotto apre il fuoco a Nizza e uccide una persona

I fatti sono avvenuti attorno alle 7 di mattina. Il movente terroristico è stato escluso da subito perché l'uomo non ha pronunciato frasi a carattere terroristico, riferiscono fonti delle forze dell'ordine. I due poliziotti hanno sparato con la loro arma di servizio quando l'uomo - visto spesso vagabondare nei dintorni della stazione - si è avvicinato a uno di loro con un coltello dalla lama di circa 30 centimetri. Il ministro dell'Interno, Gérald Darmanin, ha reso omaggio agli agenti, ringraziandoli per aver "evitato qualsiasi pericolo per sé stessi e per i viaggiatori". Sul luogo della sparatoria anche il giornalista Tristan Baudenaille, che ha pubblicato un video sul suo profilo Twitter dove si sentono gli spari della polizia.

Mondo: I più letti