Dubai, sultano dovrà pagare 635 milioni di euro alla moglie per il divorzio

Mondo
©Getty

Lo ha stabilito il giudice Philip Moor dell'Alta Corte di Londra affermando che l'obiettivo è quello di garantire sicurezza alla principessa e ai due figli della coppia

Batosta da primato dinanzi alla giustizia britannica nella causa di divorzio intentata contro Mohammed bin Rashid Al Maktoum, sultano di Dubai, dall'ex moglie (la principessa Haya, sorella del re di Giordania). Un giudice di Londra ha quantificato oggi in 550 milioni di sterline, circa 635 milioni di euro, la somma che lo sceicco, 72 anni, dovrà versare alla donna. Lo ha stabilito il giudice Philip Moor dell'Alta Corte di Londra affermando che l'obiettivo è quello di garantire sicurezza alla principessa e ai due figli della coppia.

La fuga a Londra

La donna era fuggita con i bambini dagli Emirati Arabi Uniti a Londra nel 2019 (dove da allora vive blindata in una lussuosa residenza), dicendosi "terrorizzata" dal marito. Marito nel frattempo denunciato nel Regno Unito anche per il trattamento inflitto a una figlia maggiore, che sarebbe di fatto tenuta prigioniera a Dubai. Il premier degli Emirati Arabi Uniti dovrà anche fornire 3 milioni di sterline per l'istruzione dei due figli (Jalila, 14 anni, e Zayed, 9) e 9,6 milioni di sterline di arretrato. Gli è stato anche chiesto di pagare 11,2 milioni di sterline all'anno per il mantenimento dei bambini e per la loro sicurezza quando diventeranno adulti. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24