Afghanistan, talebani chiedono aiuto all'Ue per far funzionare gli aeroporti

Mondo
©Ansa

A rendere nota la richiesta è il servizio diplomatico dell'Ue durante la due giorni di colloqui avvenuti nel fine settimana a Doha. In Qatar la delegazione talebana ha incontrato i rappresentanti dell'Unione

I talebani hanno chiesto aiuto all'Unione europea per garantire il funzionamento degli aeroporti in Afghanistan. A renderlo noto è il servizio diplomatico dell'Ue in una nota, durante la 'due giorni' di colloqui avvenuti nel fine settimana a Doha. "La delegazione afghana ha confermato il suo impegno a garantire e facilitare il passaggio in sicurezza di cittadini stranieri e afghani che desiderano lasciare il Paese", si legge nella nota. "A questo proposito, le due parti hanno sottolineato l'importanza fondamentale di mantenere aperti gli aeroporti afghani e la delegazione afghana ha richiesto assistenza nel mantenimento delle operazioni aeroportuali". I talebani si sono anche impegnati a rispettare la promessa di "amnistia generale" per i connazionali che hanno lavorato con gli occidentali (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULL'AFGHANISTAN).

Gli incontri a Doha

leggi anche

Arrivata in Italia Sharbat Gula, fu bimba simbolo conflitti afghani

A Doha, in Qatar, la delegazione talebana ha incontrato i rappresentanti dell'Unione europea. L’appuntamento rientra nei tentativi dei fondamentalisti di migliorare le loro relazioni con la comunità internazionale e ottenere la revoca delle sanzioni economiche. Secondo la versione del ministro degli Esteri e leader della delegazione talebana a Doha, Amir Khan Muttaqi, "sono state prese decisioni sull'aumento degli aiuti umanitari e sull'apertura di uffici dell'Unione europea a Kabul". Mentre il portavoce dei talebani, Zabiullah Mujahid, ha aggiunto che la delegazione europea "ha promesso la continuata presenza di un ufficio umanitario a Kabul per fornire assistenza". Muttaqi ha inoltre confermato che incontrerà la delegazione statunitense per discutere dello sblocco degli asset bancari, degli aiuti umanitari e della riapertura delle ambasciate a Kabul.

Le promesse di Kabul

leggi anche

Gli Usa identificano il leader dell'Isis-K: è Shahab al-Muhajir

"Nell'incontro, la delegazione afghana ha confermato il proprio impegno a sostenere e rispettare i diritti umani e le libertà fondamentali, compresi i diritti delle donne, dei bambini e delle persone appartenenti a minoranze, nonché la libertà di parola e dei media, in linea con i principi islamici", aggiunge la nota del servizio diplomatico dell'Unione europea. La delegazione dell'Ue, per conto suo, ha "accolto con favore l'intenzione della delegazione afgana di garantire la parità di accesso all'istruzione per ragazze e ragazzi a tutti i livelli e il diritto delle donne a lavorare in diversi settori e a contribuire all'economia e allo sviluppo dell'Afghanistan".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24