Dubai, Linda Batista: aggredita per aver difeso un omosessuale

Mondo

“Mi hanno raccontato che mi hanno colpito sul viso con i tacchi delle scarpe mentre ero a terra" ha raccontato l'attrice. "Mi sono risvegliata in ospedale. Se non era per il mio compagno morivo dissanguata"

Tanta paura e 40 punti di sutura al volto. Brutta disavventura, a Dubai, per l’attrice brasiliana Linda Batista, aggredita e pestata per aver difeso un ragazzo omosessuale. A raccontare la vicenda, e a pubblicare un video in cui si vede il volto insanguinato della donna, è il paparazzo Maurizio Sorge.

L'aggressione

La Batista si trova negli Emirati Arabi Uniti per le riprese di un film. In collegamento con Storie Italiane ha raccontato: “Sono andata a cena con degli amici italiani. Ero insieme a diverse persone tra le quali un ragazzo, una persona di una gentilezza ed educazione unica. A un certo punto sono arrivati alcuni ragazzi che hanno iniziato a guardarlo in modo provocatorio e a insultarlo. Poi lo hanno spinto. Io non sono riuscita a rimanere in disparte e sono intervenuta”. 

L'arresto

“Mi hanno spinto e mi hanno colpito alla testa con una bottiglia” continua a raccontare la Batista. “Io ho perso i sensi e non ricordo nulla, ma chi era presente mi ha detto che una donna del gruppo ha continuato a picchiarmi e mi ha colpito al volto con il tacco della scarpa”. Linda Batista ha chiarito che “nel locale c’erano telecamere dappertutto” e che sono in corso le indagini delle forze dell’ordine. La donna, responsabile dell’aggressione ai danni dell’attrice, è stata “prontamente arrestata e poi rilasciata”.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24