Emergenza smog in India, New Delhi chiude le scuole per 7 giorni

Mondo

Il primo ministro dello Stato che ospita la capitale ha annunciato che le scuole resteranno chiuse per una settimana a causa di una “imminente emergenza sanitaria” legata ai livelli altissimi di smog. L’emergenza potrebbe durare fino al 18 novembre

Questa volta l’allarme non è causato dal Covid-19 ma dall’inquinamento: New Delhi chiude le scuole per una settimana a causa dello smog. Ad annunciare la misura d’urgenza chief minister dello Stato indiano che ospita la capitale federale, Arvind Kejriwal, che su Twitter ha diffuso i dati allarmanti sull'inquinamento.

"Abbiamo deciso di chiudere in modo che i bambini non debbano respirare aria inquinata" ha detto ai giornalisti il primo ministro Kejriwal. Oltre alle scuole, le autorita' locali hanno deciso il blocco di tutti i cantieri per quattro giorni nel tentativo di abbassare i livelli di polveri nell'aria. A dipendenti pubblici e privati e' stato inoltre chiesto di lavorare da casa.

Tra le aree più inquinate del mondo

Con i suoi 20 milioni di abitanti New Delhi è tra le megalopoli più inquinate del mondo, soprattutto d'inverno quando alle emissioni dalle fabbriche e ai tubi di scappamento di veicoli si vanno ad aggiungere i roghi dei rifiuti agricoli, rendendo l'aria irrespirabile. Nell'ultima settimana la situazione è peggiorata e i livelli di smog sono saliti a 437 su una scala di 500, secondo l'indice della qualità dell'aria. Nelle ultime ore inoltre i livelli di pm 2.5, le particelle piu' piccole e dannose che possono penetrare nel sangue, hanno superato i 300, venti volte il limite massimo giornaliero raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanita'. Secondo il Times of India, è aumentato il numero di presone con problemi respiratori nei pronto soccorso degli ospedali. "Stiamo ricevendo 12-14 pazienti ogni giorno in emergenza, soprattutto di notte, quando i sintomi causano disturbi del sonno e panico", ha detto il dottor Suranjit Chatterjee dell'ospedale Apollo.

Ammoniaca nel fiume sacro

Proprio nei giorni scorsi uno strato di schiuma tossica era comparso sul fiume Yamuna, un affluente del sacro Gange, che attraversa New Delhi. Secondo gli esperti la schiuma contiene alti livelli di ammoniaca e fosfati che possono causare problemi respiratori e cutanei. Il Centro per il controllo dell'inquinamento ha avvertito che l'emergenza nella metropoli indiana potrebbe durare fino al 18 novembre

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24