Jerome Boateng condannato per lesioni a ex compagna: pena da 1,8 mln

Mondo
©Getty

L'ex calciatore del Byern di Monaco era accusato di aver aggredito la sua ex fidanzata prendendola a botte

L'ex calciatore della nazionale tedesca Jerome Boateng è stato condannato per lesioni corporali a danno della sua ex compagna. Il tribunale di Monaco di Baviera ha deciso a carico del campione del mondo 2014 una pena pecuniaria da 1,8 milioni di euro, e cioè da 30 mila euro al giorno, per 60 giorni.

L'ex calciatore aveva respinto ogni accusa

leggi anche

Mancini bloccato in autostrada dopo la partita. Lo sfogo su Instagram

Stando alla Dpa, la procura aveva chiesto per il calciatore una condanna a un anno e mezzo di detenzione e il pagamento di 1,5 milioni di multa. Boateng è stato condannato per avere, nel corso di una vacanza ai Caraibi nel luglio 2018, aggredito la sua ex compagna, prendendola a botte, a pugni e a morsi sulla testa; l'avrebbe inoltre buttata sul pavimento e insultata. L'ex calciatore della Nazionale è condannato per lesioni e offese. Boateng ha respinto ogni accusa e sostiene di non aver mai picchiato la donna, dichiarata dalla procuratrice, "vittima di violenza domestica". Tuttavia, anche Boateng è stato ritenuto "vittima della loro comune relazione tossica".

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24